Bari, lo strano dualismo: Cani sfida Joao Silva. Contro il Siena…

Il primo in evidente ripresa, il secondo già in palla e voglioso di vetrina. Joao Silva ed Edgar Cani, i due centravanti di ruolo del Bari, hanno molto più in comune di quello che origini ed esperienze differenti potrebbero suggerire. Innanzitutto la sete di rivalsa. Il portoghese, dopo una discreta esperienza fra Portogallo e Bulgaria (addirittura in orbita Everton), non ha inciso come avrebbe voluto nel suo primo semestre italiano. Cani, a differenza del collega, è invece in Italia da un pezzo, ma dopo aver girato in lungo e largo lo stivale ha paradossalmente disputato il suo miglior campionato fuori, in Polonia, tra il 2011 e il 2012. Un caso isolato, prima dello svincolo e il nuovo ritorno a casa, su convinto investimento del Catania.

La strana coppia del Bari è ora a disposizione di Alberti, nello stesso spogliatoio, per giocarsi le proprie chance e smentire gli scettici. Un dualismo necessario per offrire competizioni e soluzioni ad una macchina tutt'ora evidentemente inceppata in zona gol. Chi giocherà contro il Siena? Ieri, in amichevole, Alberti ha schierato Cani e l'albanese ha risposto presente. Quattro gol e una traversa, movimenti sciolti e ben sincronizzati, prima con Nadarevic e Varela, poi con Galano.

Ok insomma le prove generali, ma Joao Silva nel nuovo anno ha inanellato due buone prestazioni. Sarà volata da 50 e 50. Con un indizio però chiaro: Cani, a Bari da pochi giorni, parte già alla pari. Di questo passo…

Fonte: tuttobari.com