Banchini: “Tornare qui è sempre un piacere, il Siena può togliersi tante soddisfazioni”

In conferenza stampa si è presentato anche Marco Banchini, allenatore della Vis Pesaro nonché ex di giornata. Di seguito le sue parole:

Gara – “Quando perdi 3-0 devi solo stare zitto e lavorare. Più che dall’espulsione, la partita è stata condizionata dal gol dopo un minuto, quello va evitato. Si vedono tante partite 10 vs 11 quindi bisogna sapersi adeguare e reagire. Le cose non sono andate bene e la colpa è mia. Sapevamo che questa gara sarebbe difficile, ora dobbiamo pensare positivo e al lavoro quotidiano”.

Gol a freddo – “Abbiamo anche tanti ragazzi giovani, il gol preso subito può condizionare. Chiaramente la pressione che ti porta a una situazione del genere devi prima viverla per impararla a conoscere”.

Siena – “Anche quando venni a giocare col Como rimasi in 10. La loro vittoria è meritata, hanno giocatori offensivi importanti. Penso che in questa categoria la differenza la faccia la continuità, se riesci a inanellare 9-10 risultati positivi puoi emergere con prepotenza. Mi dispiace come sia andata perché per me tornare qui è sempre una festa. Da allenatore avrei voluto vedere il Siena in difficoltà, non c’è mai stato un episodio con cui li abbiamo fatti vacillare”.

Ricordo – “Arrivai come vice a novembre, iniziando un percorso poi concretizzato l’anno dopo. Già si vedeva che poteva dare qualcosa. È una piazza molto esigente, con la nuova situazione societaria penso che il Siena possa togliersi diverse soddisfazioni. L’entusiasmo che dà il pubblico di Siena è importante”.

Girone – “Giocare in un girone così competitivo è un grosso stimolo, ci sono tre retrocesse e tante altre si sono rinforzate”. (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol