Avellino-Siena: Le pagelle del Fedelissimo online

Lamanna Scarsamente impegnato, quando l’Avellino ci prova davvero, si esibisce in due spettacolari parate salva-partita. Una sicurezza. 8

Ceccarelli Finalmente abbiamo visto il difensore che ci aspettavamo. L’ex cesenate ha coperto bene, senza patemi. 6,5

Giacomazzi Quando l’età è un optional. Ennesima prestazione senza sbavature del tutto fare bianconero. 7

Dellafiore Esce prima del tempo per un leggero infortunio che speriamo sia di scarsa entità. Dellafiore è ormai una sicurezza. Non spreca un pallone. 6,5

Morero Si fa rivedere l’ex-Chievo dopo molto tempo, ma si fa trovare pronto, a dimostrazione che il gruppo Beretta è una realtà consolidata. 6

Angelo Inizia male la sua partita per una brutta entrata avversaria. Per tutto il primo tempo pare leggermente impacciato, anche perché gli avversari lo controllano bene conoscendo la sua pericolosità. Nella ripresa si riprende alla grande chiude in crescendo. 6

Schiavone Schierato a sorpresa da mister Beretta,l’ex juventino gioca forse la sua miglior partita da quando veste la maglia della Robur. Ha acquistato esperienza e intraprendenza, fa ripartire la squadra molto spesso con successo. 7

Vergassola n.g.

Pulzetti Altro elemento ormai indispensabile al meccanismo del Siena, anche se oggi ha accusato un po’il peso delle ultime ottime, ma stancanti prestazioni. 6

Feddal Altra sorpresa della giornata. Ha perso la timidezza delle prime gare in bianconero e adesso, nonostante la giovane età, apre un giocatore espertissimo. Difende e cerca di ripartire, spazza senza fronzoli quando c’è da farlo, insomma una prestazione super. 7,5

Rosina Senza di lui il Siena sarebbe in questa posizione di classifica? La classe non è acqua e oggi Rosina lo ha ampiamente dimostrato. Prima ha cercato di far girare la testa gli avversari, capaci di fermarlo solo con i falli, poi realizza una rete da manuale. Può bastare per essere il migliore in campo. 8,5

Rosseti Non era di certo al sua partita. Isolato là davanti, ha cercato di lottare come fa sempre, ma oggi era davvero dura. 6 di stima

Rafa Jordà n.g.

Valiani Non è stata la sua miglior partita, ma se il Siena ha lottato come sempre un po’ di merito ce l’ha anche lui. 6

Negativo Partita dura, spigolosa, di certo non bella, che il Siena ha cercato di affrontare nella maniera migliore, nonostante le assenze importanti. L’unica pecca da segnalare è l’isolamento in avanti del giovane Rosseti.

Positivo Il Siena è una squadra tecnica ma anche di carattere, quando il gioco si fa duro, la Robur si fa trovare pronta come ha ampiamente dimostrato ieri sera in una gara non certo facile e combattuta. La paura è un vocabolo che manca nel vocabolario bianconero. Il fatto da segnalare maggiormente è la grande capacità di uomini che giocano poco (vedi Schiavone o Feddal, assenti da alcune gare) di integrarsi immediatamente. Il Siena di Beretta è un gruppo vero e il sogno continua….

Antonio Gigli

Fonte; Fedelissimo Online