Atzori: Il morale è alto, in campo per vincere ancora

Il mister bianconero ha parlato questa mattina in conferenza stampa: "Dopo la vittoria sul Rimini il morale è alto – ha commentato Atzori -, per la testa le vittorie sono sempre la miglior medicina. I ragazzi si sono liberati di un peso. Ma non devono deconcentrarsi: con il Santarcangelo non sarà facile: affrontiamo una squadra tenace, abbiamo visto i video, con il Pisa è riuscita a rimontare due gol e ha anche rischiato di vincere. Dovremo prestare attenzione anche al minimo particolare, i tranelli saranno tanti”. Anche questa settimana niente rifinitura… “Ho deciso di far riposare i ragazzi per motivazioni diverse dalla scorsa settimana. Se sabato scorso era più un discorso mentale, per farli scaricare di testa, questa volta è più una questione fisica, dato che hanno ripreso lunedì senza mai fermarsi. In più oggi dobbiamo anche viaggiare”. “Mendicino ha ripreso con il gruppo – ha aggiunto il mister – e mercoledì ha giocato mezz'ora dell'amichevole con l'Asta. Ma non ha oltre un tempo sulle gambe. Partirà dalla panchina poi vedrò se utilizzarlo oppure no”. Ha le idee chiare l'allenatore della Robur. “Squadra che vince non si cambia – ha risposto -? Sono modi di dire del calcio che a volte trovano conferma nella realtà. In questo caso è così: in settimana ho ricevuto segnali molto positivi dai ragazzi, credo proprio giocherà la stessa formazione di domenica”. E dopo Santarcangelo la capolista Spal… “Non facciamo calcoli – ha chiuso Atzori -, andiamo avanti partita per partita. Obiettiva per obiettivo. Sono comunque convinto che le prossime due trasferte diranno quale strada prenderà il nostro campionato”.(Angela Gorellini)

 

Fonte: Fedelissimo on line