Attesa per il summit di mercato in programma domani

Domani si svolgerà nella sede del ritiro ad Imperia, il delicato summit di mercato tra  il presidente Mezzaroma, il DG Perinetti, il DS Faggiano e l’allenatore Sannino.

Da questa verifica pre apertura della campagna trasferimenti ci attendiamo tanto, non sogni proibiti, ma giocatori validi che possano effettivamente far compiere un salto di qualità alla squadra.

Ovviamente non sappiamo quali saranno le richieste dell’allenatore, né le riposte della società, ma che qualche operazione importante debba essere portata in fondo è un’esigenza inevitabile, a meno che non si decida di rischiare oltre il lecito, con tutte le possibili conseguenze che ne potrebbero derivare.

Ripetiamo, ancora una volta, che questa non è una squadra da rifondare. La presenza di elementi che nel cammino finora percorso hanno dimostrato la loro utilità alla causa bianconera costituisce già un buon vantaggio, non rimane che cercare valide alternative a chi, per svariati motivi, non ha reso secondo le aspettative.

Proprio al termine della campagna trasferimenti estiva si parlava delle tante scommesse che la squadra avrebbe dovuto affrontare, a questo punto ci sono tutti gli elementi per valutare quali di queste sono state vinte e quali no. E obiettivamente, qualche elemento sta faticando ad affermarsi in un palcoscenico importante quale la massima serie.

Non parliamo di bocciature, ma il Siena può permettersi il lusso di aspettare chi ancora non ha trovato il passo giusto?

L’ottimo lavoro di Giuseppe Sannino e la grande abnegazione dei calciatori potrebbero non bastare quando il campionato entrerà nella fase più calda – ovvero quella che ci attende da qui al termine della stagione – e sarebbe veramente rischioso non cercare quei migliorativi che permetterebbero, se non una tranquillità assoluta, almeno di lottare con buone possibilità di tagliare il traguardo da vincitori.

Serve uno sforzo, un ulteriore sacrificio, che poi sarebbe un investimento, perché mantenere la categoria è sicuramente meno dispendioso che riconquistarla. E di questo, ne siamo tutti a conoscenza. (nn)

Fonte: Fedelissimo Online