Attardato ma ancora in lotta per il terzo posto. Il Pescara ha ritrovato brillantezza

Partito con l’ambizione di riconquistare la cadetteria persa dopo la retrocessione dell’anno scorso, il Pescara ha dovuto ridimensionare dopo pochi mesi di campionato la prospettiva di poter tornare al piano di sopra, o per lo meno di rimandarla. Reggiana e Modena hanno infatti dimostrato di avere una marcia in più rispetto al Delfino, che però specialmente nell’ultimo scorcio di stagione ha fatto progressi sotto il profilo dei risultati e anche della qualità del gioco.

Gli abruzzesi sono reduci da una sconfitta immeritata sul campo della capolista Modena, arrivata al termine di una gara condotta sin dai primi minuti e in cui la squadra di mister Gaetano Auteri si è vista negare nel primo tempo un rigore apparso evidente. I biancazzurri sono rimasti così a 5 lunghezze dal Cesena terzo in graduatoria: il gradino più basso del podio è, ad oggi, l’obiettivo più realisticamente alla portata del Delfino.

A dare impulso alla possibile rimonta ci ha pensato anche la sessione invernale di riparazione condotta dal diesse Luca Matteassi, che con qualche innesto mirato ha fornito ulteriori alternative al già competitivo organico biancazzurro. Auteri ha così potuto riabbracciare De Risio (’91), scudiero del tecnico siciliano da diversi anni, e accogliere elementi di grande affidabilità come il centrale difensivo Ierardi (’98, la mezzala Pontisso (’98) e l’ariete Cernigoi (’95).

Contro la Robur, Auteri dovrebbe dare continuità al 4-2-3-1 visto nelle ultime uscite. Possibile conferma per il giovane Veroli nella linea difensiva, dove sarà assente per squalifica Drudi, mentre a centrocampo la cerniera dovrebbe essere formata da De Risio e l’enfant du pays Pompetti. Ferrari, in rete nella gara di andata, è pronto a riprendersi il posto da titolare in avanti a discapito di Cernigoi.

PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1): Sorrentino; Zappella, Illanes, Ingrosso, Veroli; Pompetti, De Risio; Clemenza, Pontisso, Rauti; Ferrari.

(J.F.)

Fonte: Fol – Foto: Facebook Pescara Calcio