ARCHIVIATO TORINO, CONCENTRATI SULL’ATALATA

Anche a Torino il Siena ha meritato elogi da parte di tutti gli addetti ai lavori, ma è tornato a casa con un solo punto. Un risultato, il pareggio, che è senz’altro positivo, ma che poteva essere ben più cospicuo se la la sfortuna non ci avesse messo lo zampino. Il rigore (e mezzo) sbagliato, l’espulsione (giusta, per carità) di Codrea in un momento importante della gara, le tante azioni non finalizzate, hanno fatto si che il Siena non ottenesse come era giusto il bottino pieno. Il nostro campionato prosegue con auspici più che buoni, visto che il gioco sta migliorando di partita in partita e la vittoria deve arrivare. Con l’Atalanta delle meraviglie (o della fortuna di Zampagna, autore di due reti che sono valse sei punti) dobbiamo tenere alta la concentrazione, non vogliamo nessuna ingenuità, perchè la gara è troppo importante. Al di là di quanto sta facendo adesso la squadra bergamasca, quello di mercoledì è in tutto e per tutto uno scontro diretto, una gara da non perdere, anzi…

Noi tifosi, per primi, dobbiamo fare come sempre la nostra parte. Il cammino si sta facendo interessante ed il Siena sta dimostrando di poter lottare alla grande. In bocca al lupo, ragazzi e soprattutto mister Mandorlini. Una (prima) vittoria in serie A proprio contro la sua ex- squadra sarebbe il massimo per lui (e per noi…). (a.g.)

Fonte: Fedelissimi