APPLAUSI E CORI ALLA PRESENTAZIONE DELLA ROBUR 2009/10

Stretta dall’abbraccio forte dei tifosi bianconeri ieri sera la Robur stagione 2009/10 è stata presentata ufficialmente alla città. Sul palco allestito nella suggestiva piazza Salimebeni, i giocatori hanno ricevuto, uno per uno, la propria maglia, insieme agli applausi e ai cori dei tanti senesi pronti sempre a sostenerli in questa lunga e difficile stagione. Lo scoppiettante Pierluigi Pardo di Sky non ha mancato di punzecchiare tutti quanti, salutando l’entrata di ognuno con qualche battuta e qualche retroscena svelato: il “giovane” Fini, l'”artista” Ficagna, Del Grosso pronto pure a fare le fotocopie per il suo mister… Se la vecchia guardia (Calaiò, Maccarone, Jarolim, Ghezzal e naturalmente capitan Vergassola) sono stati i bianconeri più incitati, è vero anche che per i nuovi il claore non è mancato: gli applausi ci sono stati per tutti, per Terzi, il cui trasferimento è stato un po’ turbolento, e per Rosi, la new entry, il ‘famoso’ terzino che tutti aspettavano e che – quasi a sorpresa – era presente insieme ai compagni, per ricevere la sua casacca e l’affettuoso saluto. Ma le voci dei tifosi si sono alzate soprattutto quando sul palco è salito Niccolò Giannetti, il primo senese ad avere raggiunto la prima squadra: un orgoglio per tutti, un motivo in più per cantare insieme ‘chi non salta fiorentino è’ (un po’ di sano campanilismo non guasta mai). Presenti alla serata, le diverse autorità cittadine, il presidente della Banca Monte dei Paschi Giuseppe Mussari e il presidente bianconero Giovanni Lombardi Stronati. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line