Antonelli: “Per Neto e Calaiò per il momento l’interesse è più mediatico che altro”

Neto e Calaiò: sono loro gli oggetti più desiderati del Siena in questo mercato invernale. Proprio di loro due ha parlato il direttore sportivo Antonelli, riguardo ad un possibile trasferimento al Napoli del difensore e dell’attaccante:
“Neto e Calaiò al Napoli? Il discorso è lo stesso di qualche giorno fa. Che ci sia un interesse del Napoli sui calciatori del Siena a noi fa piacere ma per il momento l'interesse è più mediatico che altro. Di fatto, non c'è stata mai una vera e propria trattativa. Calaiò è sempre stato corretto con noi e se gioca ancora a Siena è perché non c'è stato mai stato un club che lo abbia convinto. Noi stiamo raccogliendo gli interessi per Calaiò e poi valuteremo le varie offerte col calciatore".

Ma intanto altre voci si addensano sui due. Secondo Tuttomercatoweb.com, il Siena avrebbe fissato un prezzo per l'eventuale cessione del portoghese:
Il difensore potrebbe lasciare la Toscana per una cifra tra gli 8 ed i 9 milioni al mondo. La Robur preferirebbe tenerlo sino a giugno, ma potrebbe lasciarlo partire per una somma simile”.

Invece per quanto riguarda Calaiò oltre alle già note Palermo e Napoli, sul numero 11 della Robur ci sarebbe anche il Torino. Questa la situazione:
“Il club azzurro preme per un prestito oneroso con diritto di riscatto, si lavora però per un affare che consenta a Calaiò di restare al Napoli anche da giugno. Attenzione anche al Palermo (Calaiò tornerebbe a casa, ma in rosanero non ha mai giocato) e al Torino. La maglia granata l'ha già vestita, ora Ventura ci pensa come idea per l'attacco”.

Fonte: Fedelissimo Online