Antonelli: “Dobbiamo contenere i costi, non possiamo sottrarci a certe dinamiche”

Il direttore sportivo del Siena Stefano Antonelli ha parlato ai microfoni di Sky Sport del prossimo mercato. Come immaginabile i nomi più caldi sono quelli di Calaiò e Neto. Il direttore ha poi parlato anche di eventuali colpi in entrata.

"Dobbiamo prendere come riferimento l'Udinese. Il Siena deve contenere i costi, non possiamo sottrarci a certe dinamiche. Non è il momento per esagerare. Destro è stato un valore importante per questa squadra, la strada da seguire è questa.

Neto: “Ce lo hanno chiesto in tanti. C'è però l'interesse verbale e quello sostanziale: siamo disposti ad ascoltare le proposte serie, per adesso sono 2-3 squadre interessate in maniera concreta al giocatore. Il valore che il mercato ha affidato a Neto è di 8-10 milioni. Al momento comunque non ci sono trattative vere e proprie in ponte”.

Calaiò: “È forte caratterialmente, sarà lui a scegliere la sua destinazione in piena autonomia. Chi pensa che sia un giocatore importante potrà fare la giusta offerta, che noi ascolteremo. Il Napoli lo vuole? E' comprensibile, tra l'altro lui in azzurro ha già fatto molto bene, conosce la piazza e non avrebbe nessun problema ad inserirsi nello spogliatoio. Sua moglie è napoletana, Emanuele è molto affezionato alla città di Napoli. Ma, detto questo, le trattative si fanno con ben altro: Calaiò è il nostro simbolo, il giocatore più forte della nostra rosa e ce ne priveremmo a malincuore. Chi lo vuole dovrà essere molto convincente, perché una cosa è certa: non ce lo faremo soffiare tanto facilmente”

Larrondo: “Al momento leggiamo molto sui giornali. È un giocatore importante e ci fa piacere che la Fiorentina sia interessata, ma al momento non ci sono trattative e comunque piace a tante squadre. In prospettiva è un ottimo giocatore”.

Livaja: “Secondo noi questo ragazzo può far bene ci piacerà parlare di lui con l'Inter perché siamo convinti che potrebbe darci una mano, ma questo dipenderà dalla società interista e anche dalla volontà del giocatore. Finora ci sono stati solo approcci e stiamo parlando per arrivare a capire se possiamo prenderlo in prestito”.

Fonte: Fedelissimo Online