Antonelli: Consapevoli che ci siamo, sarà un mercato caldo e attento

Dal ritiro di Prato allo Stelvio ha parlato oggi in videoconferenza il responsabile dell'area tecnica bianconera Stefano Antonelli. Le dichiarazioni del direttore.

“Il ritiro sta andando bene. E' stata una ripartenza un po' anomala, ma la squadra sta lavorando con sudore e la consapevolezza che ci siamo, tutto sta andando nel verso giusto. Sappiamo che non possiamo permetterci contratti insostenibili per la categoria e per quella che è la nostra situazione. Se potevamo permetterceli saremmo stati la squadra favorita per la promozione al pari del Palermo. Dobbiamo guardare al bilancio, in un mercato che sarà caldo, attento da una parte alle esigenze economiche, dall'altra mirato alla costruzione di una squadra competitiva. Michele e Giannetti resteranno con noi: puntiamo sulla voglia di rivincita di Michele e su quella di affermarsi di Niccolò: Giannetti, con il Cittadella, stava facendo molto bene, peccato per l'infortunio che gli è capitato. Rimarranno anche Mannini e D'Agostino. Con il mister abbiamo parlato e anche lui è d'accordo, perché, a entrambi, non mancano certo le qualità atletiche e tecniche, non dimentichiamo che Gaetano ha sfiorato le vette del calcio italiano. Devono ritrovarsi, fino a questo momento qualcosa non è andato, ma possono tornare i giocatori che erano. Le voci che si sentono circolare in questi giorni su possibili arrivi, sono tutte vere tranne quella di Martinetti. Terlizzi è un ragazzo che ha lasciato un ottimo ricordo sia come uomo che come professionista. Per la serie B è un bel colpo e sarebbe già qua, deve solo sistemare delle pendenze economiche con il Pescara. Giacomazzi è un giocatore esperto che può dare una mano a Vergassola nell'inserimento e la crescita dei tanti giovani in squadra. Crescenzi è un obiettivo, come è aperto il dialogo per Pulzetti, ma prima di certe entrate dovranno essere registrati movimenti in uscita. Anche perché a centrocampo di giocatori ci sono. Bolzoni? E' sereno e qua sta bene. Sta vivendo il momento con grande tranquillità. Per quanto riguarda le uscite, la situazione è cambiata rispetto a qualche settimana fa. Prima non sapevamo cosa sarebbe successo al Siena, adesso siamo iscritti alla serie B e qualunque società voglia un nostro giocatore, dove trattare con noi. Le diverse situazioni, da Pegolo a Emeghara, da Rubin a Larrondo credo si sbloccheranno nei primi dieci giorni d'agosto”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line