Andrea Castellana: «Dai Foligno, possiamo tornare in corsa»

«Non abbiamo nessuna intenzione di fermarci ora che siamo a un passo dal tornare in corsa». A caricare il Foligno e tutto l'ambiente biancazzurro è Andrea Castellana. Il giovane difensore è partito dalla panchina contro il Gualdo Casacastalda, poi Alberto Favilla lo ha mandato in campo nei momenti decisivi del derby vinto per 3-2.

Il Foligno è ripartito con due vittoria in altrettante partite e non ha nessuna intenzione di fermarsi. L'occasione è ghiotta, vincere a Siena significherebbe riaprire il campionato e scrollarsi di dosso i timori di una stagione anonima. Facile a dirsi, molto meno a farsi. Castellana è convinto che «quando voli sulle ali dell'entusiasmo tutto è possibile. Due successi per 3 a 2 arrivati in quel modo danno una grande carica a tutto l'ambiente». Questo non significa che l'impegno di domenica sia abbordabile. Il Siena ha perso con la Massese, ma resta comunque la squadra più accreditata per la vittoria finale. «Siamo consapevoli che ci attende una gara difficile e dura – non ci gira intorno Castellana – ma andremo a giocarcela con convinzione e senza paura in uno stadio e davanti a un pubblico di un'altra categoria». Per il Foligno di qualche settimana fa Siena sarebbe stato un impegno davvero ostico. Per quello visto nelle ultime gare forse un po' meno. «Credo che sia indicativo il fatto che siamo passati dal perdere punti importanti negli ultimi al vincere le partite» fa notare il difensore biancazzurro. Perche? «Ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti che dovevamo darci una scossa. Solo uniti possiamo risalire la china e riportare il Foligno nelle posizioni che merita». Tutto è coinciso con l'arrivo in panchina di Alberto Favilla. «L'impronta dell'allenatore sotto il profilo tattico e tecnico- dice Castellana- non si può vedere in due settimane, anche se qualcosa è cambiato. A essere emerso è stato il carattere del gruppo».

Fonte: Il Messaggero – Umbria