Ancora una volta Fabbricibi smentisce se stesso

Nel regolamento elettorale che disciplinerà l’assemblea elettiva del 22 ottobre, dei 275 delegati che saranno chiamati al voto 20 appartengono alla Lega A e 59 alla Lega Pro, ognuno in rappresentanza della propria società. Da quest’anno, però, ce n’è una, la Juventus, che ha introdotto la squadra B e perciò compare in entrambi gli organici. Stando al regolamento appena redatto da Fabbricini, il club bianconero dovrebbe votare due volte. Nel comunicato numero 42 della stessa Figc, pubblicato l’11 maggio scorso, che ha istituito le seconde squadre c’è scritto chiaramente che “… la società di Serie A che partecipa con la seconda squadra ad un campionato professionistico di categoria inferiore non acquisisce diritti economici, né il diritto di voto, pur essendo rappresentata,nell’ambito di detta categoria”. Ancora una volta il commissario della FIGC smentisce se stesso.

Fonte: FOL