Finale: Ancona-Siena 1-1

ANCONA (4-3-3): Perucchini; Mezzoni, Mondonico, De Santis, Martina; Simonetti, Gatto, Paolucci (58′ D’Eramo); Lombardi (58′ Moretti), Spagnoli, Di Massimo (85′ Mattioli). A disposizione: Piergiacomi, Vitali, Bianconi, Petrella, Berardi, Pecci, Barnabà, Fantoni. Allenatore: Colavitto.
SIENA (4-3-2-1): Lanni; Raimo, Crescenzi, Silvestri, Favalli; Meli (59′ Picchi), Leone (87′ Castorani), Collodel; Belloni, Disanto (87′ De Paoli); Paloschi (59′ Arras). A disposizione: Porciatti, Manni, Farcas, Riccardi, Frediani, Rizzitelli, De Santis, Franco. Allenatore: Pagliuca.
ARBITRO: Cherchi di Carbonia (Monaco-Galimberti; IV uomo: Zanotti di Rimini)
MARCATORI: 57′ Di Massimo (A), 66′ Arras (S)
AMMONITI: Raimo (S), Frediani (S), Belloni (S), Silvestri (S), Arras (S), Martina (A), Mondonico (A), Pagliuca (S)

Note: spettatori 3.810 (abbonati 1.076) (19 senesi). Recupero: 1’, 3’. Angoli: 3-3.

Il Siena esce dal ‘Del Conero’ con un buon punto, al termine di una gara giocata con coraggio e mostrando soprattutto una grande reazione. I bianconeri sono infatti stati abili a pareggiare quasi immediatamente il vantaggio dorico, firmato da Di Massimo, con una zampata da bomber vero di Arras. È dell’attaccante sardo la prima rete stagionale, che proietta al meglio la squadra all’impegno di settimana prossima con la Reggiana

93′ Finisce la partita

90′ Tre minuti di recupero

88′ Ancora dorici pericolosissimi. Spagnoli fa nuovamente da regista aggiunto in fase offensiva, il suo passaggio libera sul lato destro Simonetti che col destro calcia a botta sicuro. Fuori di un soffio il suo tiro

87′ Altri esordi nella Robur. Gli ultimi arrivati Castorani e De Paoli rilevano Leone e Disanto

85′ Nell’Ancona esce di Massimo, al suo posto Mattioli

84′ Ancona che torna a farsi sotto. Spagnoli fa da sponda a Moretti che da buona posizione non inquadra lo specchio

83′ Belloni dalla destra cerca in mezzo all’area qualcuno ma Perucchini fa buona guardia

80′ Siena di nuovo pericoloso. Leone pesca Favalli libero in area, il terzino la rimette in mezzo per Arras, che sul più bello viene anticipato da De Santis

77′ Fioccano i cartellini in questa fase. Adesso è Arras a finire sul taccuino dell’arbitro, dopo un battibecco a centrocampo con un avversario

76′ Primo giallo anche nell’Ancona all’indirizzo di Martina, per una carica ai danni di Raimo

75′ Altro ammonito nelle fila bianconere. È Silvestri che trattiene Simonetti in una azione analoga a quella precedente

74′ Occasionissima per la Robur. Lancio in profondità per Arras che sfugge in velocità ai due centrali, ma sul più bello De Santis rinviene e evita il peggio

72′ Belloni interrompe una ripartenza lanciata da Moretti, sacrosanto il cartellino giallo sventolatogli dal direttore di gara. Intelligente però nella circostanza il fantasista bianconero

71′ Discesa di Disanto sull’out sinistra e traversone teso a centro area, Martina deve rifugiarsi in corner

69′ Lanni respinge di pugno una punizione di D’Eramo dalla sinistra, Siena che ora prova a sciogliersi dopo il pareggio

68′ L’attaccante sardo ci ha messo solo 8 minuti dal momento del suo ingresso in campo per gonfiare la rete. È lui il primo marcatore bianconero dell’anno

66′ Pareggio della Robur! Favalli imbecca a centro area per Arras che con una zampata la manda alle spalle di Perucchini. Grandissima risposta della squadra bianconera

62′ I bianconeri devono riassestarsi dopo il gol subito, che sembra aver un po’ frenato l’entusiasmo della squadra di Pagliuca

59′ Corre ai ripari Pagliuca. Escono Meli e Paloschi, al loro posto Picchi e Arras fanno l’esordio in bianconero

58′ Doppio cambio in casa Ancona. Fuori Lombardi e Paolucci, dentro Moretti e D’Eramo

57′ Ancona in vantaggio. Mondonico entra in possesso della sfera a metà campo e imbuca centralmente per Di Massimo che si infila tra Crescenzi e Raimo e poi fredda Lanni sul suo palo

54′ Collodel si avventa su una respinta della difesa dell’Ancona, ma il suo tiro è troppo alto

49′ Robur in avanti. Belloni dalla destra crossa sul secondo palo, Disanto prova a sorprendere Mezzoni anticipandolo di testa ma l’impatto con il pallone non produce una conclusione tale da impensierire Perucchini

47′ In campo sono rientrati gli stessi 22 del primo tempo, nessun cambio da parte dei due allenatori

46′ Comincia la ripresa

Squadre pronte a dare il via alla seconda frazione

Partita godibile al ‘Del Conero’, molto equilibrata ma senza particolari squilli. Non si registrano infatti interventi dei due portieri, ad andare più vicino al vantaggio è Mondonico nel finale di frazione. Robur ben messa in campo, che tenta sempre il fraseggio e spesso propositiva in contropiede, ma ancora un po’ troppo timida per impensierire la difesa anconetana

46′ Fine pt

45′ Un minuto di recupero

43′ Ancona vicino al gol. Sul calcio d’angolo battuto da Simonetti, Mondonico in torsione sfiora il palo alla sinistra di Lanni

41′ Simonetti arriva sul fondo e crossa a centro area, pallone allontanato da Raimo attento a presidiare la sua zona

39′ Disanto cerca un filtrante in area alla ricerca di Paloschi, che però arriva in leggero ritardo all’appuntamento col pallone

36′ Si stanno comportando bene i bianconeri in entrambi le fasi, ma rispetto all’Ancona la Robur ci mette un po’ di più a risalire il campo quando entra in possesso della palla

32′ La Robur sbroglia una mischia pericolosissima da corner, con Leone che completa il disimpegno allontanando la minaccia

28′ Si rialza Favalli senza conseguenze, la Robur restituisce la sfera all’Ancona che la aveva buttata fuori sportivamente

27′ Favalli è rimasto a terra dopo un contrasto con Paolucci, intervenuto in ritardo su di lui. Il terzino sembra dolorante

25′ Primo tiro in porta della sfida. Favalli da sinistra trova a centro area Paloschi, che svetta più in alto di tutti ma senza riuscire a dare la necessaria precisione al suo colpo di testa

22′ Silvestri per poco non la combina grossa, incespicando sulla sfera a 25 metri dalla porta di Lanni. Fortunatamente Spagnoli sbaglia il passaggio all’indirizzo di Di Massimo e l’azione sfuma

21′ Ammonito Pagliuca per aver protestato per un tocco non ravvisato dalla terna

17′ Sventagliata di Collodel alla ricerca di Meli, che si aggiusta la sfera e calcia col sinistro. Una serie di rimpalli premia Paloschi, solo a centro area ma anche in offside

13′ L’Ancona fraseggia bene al limite e manda Martina ad attaccare la porta, Raimo è in ritardo su di lui e lo stende poco fuori dall’area di rigore. L’ex Grosseto è il primo ammonito della gara

11′ Di Massimo riceve palla al limite, in un primo momento esita, poi calcia col destro ma troppo addosso a Lanni

9′ Siena propositivo da destra, Raimo cerca un filtrante per Paloschi, liberato molto bene dal movimento di Disanto a uscire dall’area, Perucchini attentissimo a capire la traiettoria e anticipare l’attaccante bianconero in uscita bassa

6′ Mezzoni triangola a metà campo con un compagno e si invola verso la porta dopo aver eluso il tentativo di intercettare di Collodel, bravo però Silvestri a leggere lo sviluppo dell’azione e a fermarla

4′ Nella Robur sembra che Meli sia spostato sul fronte destro, con Collodel a giostrare alla sinistra di Leone

2′ Disanto cerca l’imbucata per Paloschi, intercetta la difesa dell’Ancona

1′ Cominciato il campionato della Robur

Ingresso delle squadre. La Robur esordisce con il completo bianco. L’Ancona risponde con il completo rosso

20.20 I giocatori sono rientrati negli spogliatoi, a breve il fischio d’inizio

20.05 La Robur sta intensificando le operazioni agli ordini dello staff di Pagliuca. Presente in tribuna il vicepresidente Claudio Mangiavacchi

19.50 Squadre entrate da poco per ultimare il riscaldamento

FORMAZIONE UFFICIALE ANCONA: Colavitto sceglie il 4-3-3 ma con una novità rispetto a quanto ci si poteva aspettare inizialmente. In attacco c’è infatti Luca Lombardi sull’out di destra al posto di Petrella. Il reparto offensivo è completato da Spagnoli e Di Massimo

FORMAZIONE UFFICIALE SIENA: undici annunciato alla vigilia per Guido Pagliuca, che fa partire dall’inizio Raimo e Meli. Attacco con Belloni-Disanto a supporto di Paloschi

L’ennesima estate vissuta tra dubbi, incertezze e paure stavolta si è conclusa con meno patemi del previsto. La Robur ha visto concretizzarsi un altro cambio di proprietà, il quarto dal fallimento del 2014, e il conseguente ribaltone a livello dirigenziale e tecnico, ma a conti fatti i tifosi bianconeri possono ritenersi soddisfatti per il percorso di normalità che la squadra sembra aver imboccato da luglio in poi.

Il gruppo bianconero, nel rispetto della nuova politica societaria targata Montanari-Salvini, ha visto abbassarsi l’età media rispetto alla scorsa stagione e adesso starà al nuovo tecnico Guido Pagliuca cercare di valorizzare al meglio i tanti ragazzi giovani accorsi alla Robur. Per l’ex allenatore della Lucchese, l’obiettivo richiesto dalla società sarà quello di portare a termine un campionato tranquillo, possibilmente forgiando un gruppo che possa maturare nel lungo periodo e acquisire un’identità ben precisa.

Per l’esordio in campionato il tecnico nativo di Cecina non ha grandi dubbi di formazione, complici anche le assenze degli infortunati Mora e Bianchi. A sostituire l’ex atalantino in difesa dovrebbe essere Raimo, mentre al posto del nuovo vice-capitano spazio ad un Meli apparso in palla nel pre-campionato. Conferme per tutti gli altri scesi in campo dal primo minuto nell’ultimo test con il Figline, compreso Paloschi. Assente anche Buglio per squalifica.

Il primo avversario della stagione sarà l’Ancona, che ha cambiato pelle rispetto alla scorsa annata. Dopo essere stata la mina vagante un anno fa, la formazione dorica punta a ripetersi e magari a migliorare il risultato finale, forte della grande coesione tra il diesse Micciola e mister Colavitto. I biancorossi ripartiranno dal 4-3-3 con tante novità in campo: difesa che poggerà sulla coppia Mondonico-De Santis, assistiti da Mezzoni e l’ex Martina sugli esterni. L’altro ex Gatto in cabina di regia, davanti Spagnoli supportato da Petrella e Di Massimo. Unico ballottaggio tra Simonetti e D’Eramo in mezzo al campo.

(Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol