Amarcord bianconero: Udinese-Siena 1-2

Udine, 19 Febbraio 2006 –  Il Siena arriva a Udine dopo la sconfitta casalinga con la Roma e desiderosa di fare un nuovo colpo dopo la vittoria di Palermo di qualche  settimana prima Nell'Udinese Zapata in difesa è preferito a Bertotto, Tissone confermato come vice Muntari e in avanti gioca la coppia Iaquinta-Di Natale. In casa Siena le scelte sono quasi obbligate: squalificati Tudor e Legrottaglie De Canio rilancia Colonnese al centro della difesa e l'infortunato Bogdani è sostituito dal promettente Volpato. L'Udinese parte forte, con Di Natale che si vede respingere dalla traversa un eurogol. Sembra l'avvisaglia di una giornata a tinte friulane. E invece no: prima D’Aversa e Locatelli provano a colpire dalla distanza, poi Volpato mette appena fuori di testa sul cross da sinistra di Vergassola. Ma è il preludio al gol che arriva al 34’grazie a Volpato, che insacca di testa sugli sviluppi di una punizione battuta da D’Aversa. La Robur , però, non ha neanche il tempo di gioire che l'Udinese pareggia. Liscio in area di Portanova che si vede carambolare il pallone sul braccio: per Racalbuto è rigore, anche se rimangono grossi dubbi sulla volontarietà dell'evidente mani. Dal dischetto Iaquinta mette dentro di potenza e sigla l’1-1.  Palla al centro, passa un minuto e ancora un gol: Locatelli inventa una gran palla per Volpato, che scattato sul filo del fuorigioco si trova solo davanti a De Sanctis e lo batte per il 2-1. Poi, ancora grazie ad un'illuminazione di Locatelli, Volpato avrebbe anche l'opportunità per il tris, ma il suo sinistro finisce appena alto a tu per tu con il portiere dei friulani. Il primo tempo finisce con il Siena meritatamente in vantaggio. Nel secondo tempo l'Udinese rientra in campo più pimpante. E' Iaquinta, l'uomo più rappresentativo, a suonare la carica. Ci prova di piede e di testa, ma non ha fortuna. Il Siena è costretto a chiudersi a guscio, De Canio inserisce un difensore in più, il diligente Foglio, per un evanescente Chiesa. L'Udinese conquista la metà campo, e Sensini gioca anche la carta Barreto per trovare il pari. Ma, come nella prima frazione, l'Udinese cala alla distanza, il Siena contiene bene e con Guzman sfiora due volte il colpo del ko. Finisce 2-1 per la nostra Robur, con i bianconeri che possono festeggiare una meritata e fondamentale vittoria e volare a quota 29 punti in classifica. L'eroe del giorno si chiama Rey Volpato, autore della doppietta che è valsa il successo. Purtroppo per lui la carriera non sarà in linea con le aspettative e le promesse, ma con qui edu gol è certamente entrato nel libro dei ricordi della Robur. (Luca Casamonti)

Udinese: De Sanctis, Zapata, Natali (11’ st Bertotto), Felipe, Zenoni, Obodo, Baronio, Tissone (20’ st Barreto), Candela, Iaquinta, Di Natale (35’ st Rossigni).  A disposizione: Paoletti, Gobbi, Vidigal, Aquilar All.: Dominissini

Siena: Fortin, Negro, Portanova, Colonnese, Gastaldello, D’Aversa, Paro (44’ st Molinaro), Vergassola, Locatelli, Chiesa (17’ st Foglio), Volpato (30’ st Guzman).  A disposizione: Mirante, Alberto, Iadaresta, Packer. All.: De Canio 

Arbitro: Rodomonti di Roma Assistenti: Benedetto e Lanciano 
Reti: 33’ pt Volpato, 38’ pt Iaquinta su rigore, 39’ pt Volpato, 
Ammoniti: Barreto, D’Aversa, Paro, Volpato, Locatelli, Obodo  Espulsi: Candela

Fonte: Fedelissimo Online