Alcuni tifosi aretini, ancora una volta, si distinguono per la loro storica vigliaccheria

Non c’è niente da fare, il DNA non si cambia e, nel bene e nel male, questo finisce per condizionare il nostro comportamento. Non è la prima volta che alcuni tifosi di Arezzo compiono gesti vigliacchi e codardi e anche questa sera hanno compiuto il solito vile agguato ad uno dei pulmini dei Fedelissimi che rientravano da Novara.

Scenario dell’aggressione l’Autogrill Secchia Ovest dove erano presenti circa 50 tifosi aretini che, appena individuato il pulmino, lo hanno fatto oggetto di calci, bottiglie e altri oggetti. La pronta reazione dei tifosi bianconeri ha evitato il peggio e chi ne ha fotto le spese è stato, fortunatamente, solo il mezzo e non gli occupanti tra cui alcune donne.

Se questo è l’unico modo in cui questi mentecatti intendono la rivalità sportiva, c’è solo una medicina, che le forze dell’ordine, subito allertate, arrivino all’identificazione e provvedano di conseguenza. Ci crediamo poco, perché per i vigliacchi e i codardi, c’è sempre un cono d’ombra dove infilarsi. Non a caso i rospi vivono e si nascondono nel fango.

Fonte: FOL