Alcune considerazioni di Michele Paolucci sulla sua ultima stagione in bianconero

L’ex bianconero Michele Paolucci, attualmente svincolato dopo avere risolto il contratto con il Latina, è tornato a parlare, tramite il suo profilo Facebook dei tempi in cui vestiva la maglia bianconera.

Dopo oltre un anno e mezzo sta volgendo al termine il super concordato dell AC SIENA. A prescindere dall esito(…) dato che siamo ai titoli di coda e visto che sono nato libero volevo esprimere il mio pensiero, anch’esso, come me, libero : qualche mese fa un Signore Illustrissimo e notissimo a chi ha vissuto il mondo Siena negli ultimi anni,ha detto che nel calcio non ha mai trovato grandi uomini…beh..io dico ai miei amici senesi che tanto hanno sofferto e avuto a cuore le sorti della Robur, ai miei ex compagni che come me hanno fatto enormi sacrifici e reso possibile l iscrizione del club al campionato di B 2013/14, a tutti coloro che lavoravano per il Siena come se fosse un pezzo di cuore.. gente come Serena, Nermijn, Marco, Orlando, Cecilia, Lorenz tanto per citarne alcuni a me cari,dico di non prendersela più di tanto, perché solo un UOMO può riconoscere i propri simili..a loro dico di non avvelenarsi l anima, perché indubbiamente hanno perso tanto, ma il loro garbo e la loro dedizione, resterà per sempre impressa nella mente di chi come me ha avuto il piacere di conoscerli, a Loro dico che ogni mattina quando si svegliano possono con orgoglio guardarsi allo specchio…a Loro dico che si può passeggiare a Cortina o andare in vacanza a St.Tropez ed essere lo stesso dei poveracci, ma si può, allo stesso tempo non aver l autista, abitare in 50 mq, non andare in ristoranti stellati ma essere comunque Ricchi. Di una ricchezza che non ha eguali. Voi lo siete stati, voi lo sarete sempre. Siena e il Siena sono ripartiti, guardano ora al futuro con fiducia e speranza, con in dote una grande dono: la consapevolezza che c’è stata gente che per quella maglia e quella città ha dato il sangue e anche di più, c’è stata gente che per senso di appartenenza ha sopportato l insopportabile, c’è stata gente che pur consapevole che una città intera e i propri tifosi venivano ingozzati di menzogne lavorava in silenzio, c’è stata gente che pur senza un quattrino in tasca e stando sempre nell ombra ci ha insegnato, mi ha insegnato come si sta al mondo.
Voi sì,
Siete Grandi
Miky

Fonte: Fedelissimo online