Al via l’avventura della Robur Femminile, Valentina Fambrini sarà l’allenatore. Brogi e Nardi in coro: “Entusiasti di cominciare”

Mentre la Robur Siena è partita per il ritiro che farà da incipit alla stagione 2019/20, anche l’avventura della squadra bianconera femminile è pronta a cominciare. Una novità fortemente voluta dalla famiglia Durio-Trani, che permetterà a molte ragazze del territorio di intraprendere una carriera nella disciplina più amata in Italia, salita alla ribalta nell’ultimo periodo per il grande successo raccolto dalle calciatrici della Nazionale Italiana al recente Mondiale. “Ringrazio chi è venuto ieri, è stato un bell’appuntamento. C’è stata grande partecipazione, non solo da parte delle ragazze presenti ma anche da parte di quei genitori che facevano le veci delle figlie che ieri non sono potute venire”. A esordire in conferenza stampa è il Vice Presidente Federico Trani, entusiasta dell’iniziativa, che ha voluto sottolineare l’importanza delle due donne che hanno fatto da cornice all’evento: “Ci tengo a ringraziare Cristiana Capotondi, è stata molto disponibile a venirci a fare da madrina. Ed è un segno che la Lega sta dando vicinanza a questi progetti, lo considero un passo importante per rendere la Lega Pro migliore. Non voglio dimenticare Riana Nainggolan che doveva essere presente oggi, non la abbiamo fatta venire a causa del rinvio, ad ogni modo fisseremo un altro incontro perché tornerà sicuramente durante l’anno. Siamo molto contenti di iniziare questo progetto, struttureremo la società perché sia del tutto indipendente”.

A fargli eco è il Direttore Sportivo Marcello Brogi: “La società ha intenzione di fare le cose come devono essere fatte, il femminile vivrà di vita propria. Avremo staff sanitario, fisioterapista e preparatore atletico tutti dedicati alla squadra femminile. La struttura che ci accoglierà sarà l’Acqua Calda, anche per l’Under 15 e l’Under 12. Oltre a ringraziare l’Asta Taverne per avermi dato la possibilità di essere qui, ringrazio la famiglia Durio-Trani per averci messo a disposizione tutto quello di cui avevamo bisogno, le ragazze potranno crescere nella maniera migliore. È stata davvero una bella sorpresa, sono orgoglioso del fatto che ci tengano a far sì che anche il femminile abbia uno spirito proprio”. Svelato anche il nome del nuovo allenatore: a guidare le ragazze della prima squadra sarà infatti Valentina Fambrini, che farà il suo ritorno in bianconero dopo il passato da calciatrice nel vecchio Siena femminile: “Abbiamo raggiunto l’accordo telefonicamente, sono davvero soddisfatto perché penso sia una figura estremamente preparata oltre ad essere molto conosciuta nel territorio. Tanto che quando l’ho chiamata stamattina ero in apprensione pensando avesse già accordi con qualcun altro”. Il campionato sarà regionale, e permetterà alle ragazze di formarsi durante l’annata: “Gireremo tutta la Toscana, l’Eccellenza è un campionato di livello medio ma ci sono delle premesse importanti, siamo già al lavoro. Sappiamo che per noi questo rappresenta l’anno zero, ma la curiosità è tanta e non vediamo l’ora di cominciare”.

Pensiero condiviso da Elena Nardi, Coordinatrice dell’area tecnica, che per il momento lascia da parte gli obiettivi: “Questo anno sarà per noi un punto di partenza, per poi andare a creare qualcosa di importante con il tempo che possa dare lustro alla Robur e alla città di Siena. La squadra sarà principalmente formata da ragazze giovani alle quali verrà affiancata qualche giocatrice di esperienza, nelle prossime settimane contiamo di definire la rosa”. Tenendo sempre a mente l’obiettivo primario: “Con questo progetto noi vogliamo innanzitutto dare la possibilità a tutte le bambine che si vogliono avvicinare a questo sport di avere le stesse possibilità dei maschi. Stasera causa maltempo abbiamo dovuto rinviare la seconda giornata di open day, ma ne faremo un’altra. In ogni caso, chiunque volesse avere informazioni può contattare la Robur Siena. Vorremmo puntare soprattutto sulle ragazze di Siena. Da ex calciatrice il mio sogno è sempre stato quello di far parte del Siena, e ho avuto modo di constatare come ci sia molto entusiasmo da parte delle ragazze di Siena e non solo di vestire questa maglia”. (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol