Al Tombolato c’è il Siena, granata contro i primi della classe

Per il Citta non solo una sfida difficilissima sul piano tecnico: non fare punti dopo i pareggi in rimonta con Torino e Novara, sarebbe pericoloso, perché dietro incalzano. A parte l’infortunato Scardina, mister Foscarini ha tutti a disposizione

Al Tombolato arriva la prima della classe. Sabato, alle 15, in campo a Cittadella il Siena di mister Antonio Conte. Per i granata non solo una sfida difficilissima sul piano tecnico: non far punti dopo i pareggi in rimonta con Torino e Novara, sarebbe pericoloso, perché dietro incalzano a un punto Piacenza e Portogruaro (25), e poi Sassuolo (24) e Triestina (23). Ma anche Ascoli (22) e Frosinone (20) non sono troppo lontane.

 

Mister Claudio Foscarini ha a disposizione tutta la rosa, a parte l’infortunato Scardina. Dovrebbe debuttare Massimo Melucci, il difensore centrale arrivato dal Grosseto in chiusura di mercato.

 

Sul calciomercato "di riparazione" è tornato il dg Stefano marchetti: "Ho fatto quello che dovevo e potevo fare. Sono contento di come sono andate le cose". In verità le "cose" non sono molte: l’arrivo di Melucci e la partenza di Daniele Semenzato, destinazione Como (in prestito). Dopo tante voce, poi, un po’ a sorpresa sono rimasti al Citta il difensore Matteo Teoldi e il centrocampista Fabio Giordano. "La Spal voleva Teoldi – racconta Marchetti – ma a noi uno scambio non interessava. Giordano volevamo mandarlo a giocare, ma nessuna delle ipotesi era convincente". 3 febbraio 2011

Inserisci qui il tuo testo.

Fonte: Il Mattino di Padova