Agnello: Non siamo inferiori a nessuno, combatteremo fino alla fine

Non si arrende Francesco Agnello e, come sul campo, promette battaglia per le prossime partite con l’obiettivo di raggiungere il miglior piazzamento in classifica. Ne parla su La Nazione in edicola oggi:

«In questa parte finale di stagione dobbiamo raccogliere più punti possibili, sappiamo di dover incontrare squadre di alta classifica, già a partire da dopodomani a Trestina, ma noi dovremo affrontarle tutte allo stesso modo, scendendo in campo per vincere. Sicuramente quello che è successo a Roma ci è stato di insegnamento. Non credo sia stata una questione di atteggiamento, dopo il primo gol abbiamo reagito, il secondo ci ha spezzato le gambe.

La classifica dice che Trastevere e Montevarchi si giocheranno la promozione, ma non credo che a livello di organico siamo inferiori. Purtroppo, nel nostro cammino, abbiamo affrontato tanti problemi e ostacoli. Quando il mister è tornato eravamo in 13ma-14ma posizione. Oggi siamo terzi-quarti… Trastevere o Montevarchi? Sono due squadre molto organizzate, ma secondo me i toscani sono un gradino superiori. Inutile negare che in questo momento mi sarebbe piaciuto essere primo e con distacco perché il mio obiettivo era vincere il campionato con la maglia del Siena. Ma mancano ancora sette partite e, come ho detto, dobbiamo conquistare più punti possibili. Poi tireremo le somme».

Fonte: FOL