Ag. Neto: “Felice a Siena, piace a top club italiani ed esteri”

Protagonista nel suo primo anno in Italia con la maglia del Siena, Luís Carlos Novo Neto (24) non ha avuto alcun problema di ambientamento nel nostro campionato. Serse Cosmi ha immediatamente puntato sulle sue qualità e – grazie alla maglia bianconera – Neto ha conquistato anche la nazionale portoghese. Per commentare il magic moment del difensore lusitano la redazione diTuttomercatoweb.com ha contattato Bruno Carvalho, unico agente del calciatore arrivato in Serie A durante la scorsa estate.

Neto ha saputo immediatamente imporsi in Toscana, è felice del suo rendimento in Italia?
"E' felice di essere arrivato in una piazza importante come Siena, per questa opportunità dobbiamo ringraziare il presidente e il direttore sportivo del club bianconero".

Non mancano i rumours sul suo conto, cosa può dirci?
"Il rendimento offerto a Siena l'hanno fatto balzare agli occhi di diversi club. Piace in Italia ma anche all'estero, non posso rivelare le società interessate ma posso dire che è presto per parlare del suo futuro; adesso pensa a fare bene col Siena ed è felice in Toscana".

Nonostante la giovane età, Neto ha già mostrato un'ottima personalità. Qual è il suo obiettivo e quale il suo sogno?
"Una delle principali qualità di Neto è il carattere forte, è un combattente. In campo dà sempre il massimo e vuole sfruttare l'occasione concessagli da Mezzaroma e Antonelli. Il suo sogno? L'ha realizzato arrivando in Italia, ha sempre voluto giocare in Serie A".

Con la nazionale è arrivata la convocazione ma senza esordire, punta a Brasile 2014 con il Portogallo?
"Neto ha finora dato il massimo per il Siena, il suo lavoro in questi anni ha reso possibile la convocazione con la nazionale lusitana. Vuole sempre migliorare per puntare a indossare la maglia del Portogallo e, se dovesse accadere in una Coppa del mondo, sarà ancora più bello. 'Essere in grado di indossare la maglia del proprio Paese è la cosa più bella che possa capitare a un giocatore di calcio', queste sono state le parole di Neto dopo la prima convocazione".

 

Fonte: TMW