A Vergassola il premio Bruno Guerri

Questo pomeriggio, presso l’Enoteca Italiana, Simone Vergassola ha ricevuto il Premio Bruno Guerri, organizzato dall’Associazione Culturale Finisterre. Il capitano del Siena è stato premiato per le due doti morali oltre che sportive, e succede nell’albo d’oro a Claudio Ranieri. Il giornalista Andrea Bianchi ha moderato la serata durante la quale il presidente del Siena Club Fedelissimi Lorenzo Mulinacci ha illustrato la figura del vicepresidente Storico del Siena Bruno Guerri, uomo di sport e attivo nella vita sociale della nostra città fino all’ultimo istante della sua vita. Tommaso Refini ha presentato le doti di Vergassola e il presidente di Finisterre, Duccio Romagnoli, ha spiegato i motivi dell’assegnazione del premio al capitano bianconero. Simone Vergassola ha ricevuto il premio dalle mani della vedova del compianto Bruno Guerri. Ringraziando entusiasta del riconoscimento, ha dichiarato di voler concludere la sua carriera a Siena, giocando ancora per alcuni anni. (a.gig.)

Fonte: Fedelissimo online