A tutto Castori: “Il mio Ascoli lavora da vero gruppo”

"Lottare e combattere sono i nostri verbi, il nostro pane quotidiano. Se siamo usciti dalle sabbie mobili è perché lottiamo". Queste parole non potevano che essere di mister Castori. Dodici punti in sei gare il bilancio da quando si è seduto sulla panchina dell’Ascoli, media da alta classifica. Con questi risultati sta riuscendo a risollevare i bianconeri e a rendere meno amari i punti di penalizzazione che stanno contraddistinguendo questo campionato. Ieri il mister ha ricevuto una visita speciale, quella di Mario Vivani (nella foto con Castori) detto ‘bruschetta’, recordman di presenze in bianconero con ben 263 gettoni, praticamente inarrivabile. L’ex giocatore dell’Ascoli era in tribuna sabato scorso contro il Padova, invitato dal suo amico Castori che di sicuro, visto il risultato finale, lo incoraggerà ad andare al Del Duca anche contro la Reggina. "Ho visto una squadra stile Castori" ha detto Vivani, ma il mister bianconero come la pensa? "Mi è piaciuta la mentalità dei miei ragazzi e a chi dice che siamo stati fortunati rispondo che il Padova ha avuto due occasioni arrivate dopo delle sviste arbitrali".

 

 "Dodici punti in sei gare, se lo aspettava?"

 

"Il bilancio è eccellente e ho avuto delle risposte eccezionali perché stiamo lavorando da gruppo. Però preferisco vivere alla giornata perché, nonostante abbiamo fatto notevoli passi avanti, dobbiamo mantenere umiltà, equilibrio e compattezza, continuare a lavorare per dare continuità. Il nostro obiettivo è quello di tenere lontano gli avversari dalla nostra porta e pungere con rapidità nelle ripartenze. Non mi interessa il possesso palla".

 

"Sabato c’è la trasferta a Siena, la vittoria con il Padova aiuta ad arrivare carichi a una sfida così difficile?"

 

"Cercheremo di lavorare al meglio questa settimana per arrivare bene a questa sfida. Il Siena è una squadra molto forte".

 

"Il fatto che per loro sarà la terza gara in sei giorni può essere un vantaggio per l’Ascoli?"

 

"Hanno praticamente due squadre quindi possono pensare di volta in volta alle singole gare".

 

"Che ci dice del giocatore in prova, Alex Gibbs?"

 

"Lo valuteremo in settimana".

 

Per concludere, alla domanda sul punto di penalizzazione arrivato ieri, il mister bianconero preferisce ironizzare: "Mi sembrava strano che non arrivasse (ride Castori) ma scherzi a parte voglio vedere se si comporteranno così con tutte le società". Come dargli torto. (Flavio Cardini)

Fonte: Il resto del Carlino