A tu per tu…con Matheu

Voglia di riscatto. E di tornare protagonista. Carlos Matheu ritorna al Siena, prestito secco per un anno dall'Atalanta e per i toscani la certezza di ingaggiare un difensore affidabile per la categoria. "Ritorno per fare le cose bene, dare una mano alla squadra e arrivare tra le prime sei della classifica", dice il nuovo centrale bianconero a TuttoMercatoWeb.

Spazio agli obiettivi: quale per il Siena?
"Vogliamo fare un bel campionato e magari ritornare in serie A, ma di questo se ne parlerà più avanti. Vediamo.
Siena è una bella piazza, tornare per me è una grande sfida, molto importante. Spero di fare bene, punto a giocare".

Serie B: il Palermo la squadra da battere. E poi?
"Il Palermo si, ma anche Spezia, Bari, Brescia e Cesena. Sarà un bel campionato, ci sono tante squadre interessanti. E non dimentichiamoci dell'Empoli".

Che Atalanta lascia?
"Una grande squadra, con giocatori importantissimi. A Bergamo puoi fare calcio senza problemi, la squadra lotterà per la salvezza ma può davvero fare un bel campionato. A Bergamo ho tanti amici. Quest'anno la squadra ritrova Marilungo, si è ripreso e ho visto che sta facendo benissimo in allenamento. Speriamo che faccia un bel campionato. Lui come Denis, che non ha bisogno di presentazioni: negli ultimi due campionati ha fatto più di trenta gol, è fondamentale, troppo importante per l'Atalanta. Spero faccia addirittura meglio dell'anno scorso".

Intanto Facundo Parra va all'Independiente.
"Spero riesca a portare la squadra in Primavera. È il posto dove merita di stare l'Independiente".

Torniamo al Siena: non ritroverà Emeghara.
"È un giocatore importante, credo sia sul mercato. Ha fatto bene in Italia da subito, spero trovi una squadra importante. Altrimenti se resta, meglio per noi".

Fonte: tuttomercatoweb.com