A Teramo possibile il 4-4-2

Potrebbe cambiare ancora pelle la Robur, impegnata domenica alle 15 nella trasferta di Teramo. Mister Atzori potrebbe infatti preferire al 4-3-1-2 delle ultime uscite, il 4-4-2, provato anche oggi nell’amichevole contro gli Allievi di Argilli. Per abituare la squadra al manto sintetico il test si è svolto all’Acquacalda. Novità nell’assetto, novità nei nomi: in difesa, con Celiento squalificato dopo l'espulsione nel derby con l'Arezzo, a fianco di Portanova, ha giocato Silvestri, mentre D’Ambrosio è sceso in campo nel secondo tempo. In mediana ha agito la coppia Sacilotto-La Vista, con Opiela a destra e Boron a sinistra (assente ancora Bastoni, alle prese con un problema muscolare). Davanti il tandem Bonazzoli-Mendicino, con Mastronunzio che ha lavorato a parte. Regolarmente in campo – nella ripresa – Piredda. Assente Dinelli, ormai vicinissimo al Poggibonsi. La preparazione della Robur proseguirà domani con una seduta mattutina di lavoro; a chiudere la preparazione la rifinitura di sabato.
SIENA primo tempo (4-4-2): Montipò; Avogadri, Silvestri, Portanova, Masullo; Opiela, Sacilotto, La Vista, Boron; Bonazzoli, Mendicino.
SIENA secondo tempo (4-3-1-2): Bindi; Pellegrini, D’Ambrosio, Ficagna, Paramatti; Piredda, Burrai, Torelli; De Feo; Yamga, Libertazzi. 

Fonte: Fedelissimo on line