A Siena bastano due gocce di pioggia per dimezzare gli spettatori

Nella giornata in cui la serie B ha fatto registrare il secondo record stagionale di spettatori negli stadi, a Siena si è toccato veramente il fondo.

Il dato ufficiale delle presenze di Siena-Varese parla di 5.854 spettatori (tale numero comprende la cifra totale degli abbonati oltre i biglietti venduti), ma chi era presente ieri al Franchi si è purtroppo reso conto in molti avevano preferito restarsene a casa. Senza avere riscontri certi, è possibile affermare che con ogni probabilità solo circa 2.000 degli oltre cinquemila abbonati della Robur ieri erano presenti sugli spalti.

Una cosa che fa riflettere e che non trova valida giustificazione nella giornata piovigginosa e neppure nell'orario inconsueto (12.30) per una partita di calcio.

Vedere le tribune miseramente vuote come successo ieri non fa onore alla tifoseria bianconera ed è forse sintomatico di quanto sia l'attuale attaccamento ai colori della balzana, in un campionato in cui la Robur avrebbe bisogno come non mai di tutti i suoi tifosi.

Nonostante questo, i tifosi presenti, quelli veri, hanno fatto il loro dovere per tutti i 90 minuti, incitando la squadra come non mai in questa stagione e cercando di spingere i ragazzi di Beretta alla vittoria, sfumata soltanto nei minuti finali.

Lorenzo Mulinacci