A punteggio pieno resta solo la Carrarese. Cade l’Entella, si rialza la Reggiana, il Cesena fatica ad ingranare

Tre giornate, tre vittorie. A guidare la classifica del girone B grazie a questo ruolino di marcia immacolato è la Carrarese, partita col piede schiacciato sull’acceleratore. Gli uomini di Dal Canto vincono anche contro la matricola San Donato Tavarnelle, un successo in rimonta firmato da Schiavi e D’Ambrosio (di Galligani il vantaggio iniziale della formazione chiantigiana). Ad inseguire a due lunghezze di distanza ci sono, insieme alla Robur, Gubbio e Vis Pesaro. Gli eugubini si sbarazzano di un’Alessandria alla terza sconfitta in tre gare con un risultato all’inglese tra le mura amiche del ‘Barbetti’ (reti di Bonini e Artistico), mentre i marchigiani (unici a non aver subito ancora rete) sbancano Olbia con un gol allo scadere di Aucelli.

Riprende la sua marcia la Reggiana, che spazza via il Montevarchi con un 4-0 che mette a nudo tutta la differenza tra le due squadre. Per i granata a segno Pellegrini, Lanini (doppietta) e Guglielmotti. A sorpresa, invece, cade l’altra favoritissima Entella. Al ‘Comunale’ di Chiavari passa il Rimini, corsaro grazie alle reti di Sereni e Santini. Non riesce ancora ad ingranare neanche il Cesena. Deludente il pari con cui i romagnoli si fanno fermare in casa dalla Torres, che manca il colpaccio per un soffio. Il gol di Udoh, che impatta il vantaggio sardo firmato dal solito Ruocco, arriva solamente in pieno recupero. Primo successo stagionale invece per l’Ancona: i dorici non falliscono l’appuntamento casalingo sconfiggendo il Fiorenzuola, piegato grazie alle reti nella prima frazione di Paolucci e Martina.

Il turno è completato da due pareggi per 1-1. Nel derby marchigiano, Recanatese e Fermana non si fanno male (a Spedalieri risponde Sbaffo), mentre in quello toscano Maraia con la sua Lucchese non riesce ad avere ragione del Pontedera, sua squadra per oltre 10 anni. I rossoneri vanno infatti avanti con Tiritiello ma vengono ripresi da Nicastro. (J.F.)

La classifica dopo la terza giornata

Fonte: Fol – Foto: Facebook Cesena FC