A proposito di parcheggi

Ci risiamo! Faticosamente il Siena si è iscritto alla serie B e ricominciano le lamentele perché giocando di sabato i commercianti vedrebbero diminuire i loro incassi per la mancanza di parcheggi a disposizione dei senesi. Bisognerebbe a mio avviso rendersi  conto invece delle opportunità che il calcio potrebbe dare alla città anche in termini economici, vista l’affluenza di pubblico che una partita inevitabilmente porta.

 I tifosi che seguono la loro squadra spesso godono anche delle opportunità che Siena, con le sue bellezze storiche, i musei, i bei negozi  del centro, la sua gastronomia…., offre e non penso che se ne ritornino via  senza nulla spendere.  È proprio lo stadio in città che può offrire opportunità che se colte potrebbero creare ricchezza in un periodo di scarsa affluenza turistica.  

Per quanto riguarda i parcheggi, però, ritengo (l’ho sempre sostenuto) che destinare ai tifosi ospiti un’area così vasta è sicuramente inopportuno.  Basta seguire il Siena in trasferta per renderci conto che nelle altre città i parcheggi riservati agli ospiti sono ben poca cosa rispetto a ciò che avviene a Siena. Allora sorge spontanea una domanda: perché non riservare ai tifosi ospiti solo il campino (utilizzabile anche per i pullman) ed il viale Vittorio Veneto? Sarebbe a mio avviso più che sufficiente!.  Anche dal punto di vista della sicurezza con apposite  transenne (come ci sono sempre state) sarebbe possibile far affluire/defluire i tifosi  allo stadio, magari dando la possibilità di passaggio pedonale, lungo il marciapiede al di la delle transenne,  alle persone che abitano e che sono dirette a San Prospero.

 Per i senesi invece riservare tutto il parcheggio Fortezza, compreso il “pallone”, con l’avvertenza, sempre in termini di sicurezza, di consentire l’uscita solo dalla parte della fortezza. Riterrei  che così facendo verrebbe meno solo il parcheggio all’interno dello stadio ma tutti i  cittadini senesi o della provincia avrebbero maggiori possibilità di sosta anche durante le partite casalinghe e usufruire delle opportunità di acquisto nei negozi del centro. Non credo sia difficile prevedere tale  ipotesi visto che nel passato i parcheggi  riservati agli ospiti spesso risultavano scarsamente utilizzati.

Grazie dell’ospitalità, scusate la mia esternazione ……. e sempre Forza Robur

 

Luciano Sorbi