News

10/10/19 15:35 | Le pagelle di Siena-Pontedera Coppa Italia a cura di Federico Castellani

FERRARI 6

Poco impegnato si fa trovare pronto nella rare occasioni in cui viene chiamato in causa

SETOLA 6               

Occupa il vertice destro del centrocampo e lo fa con dedizione anche se poche volte riesce a produrre cross o iniziative degne di nota

ROMAGNOLI 6

Serata un po’ interlocutoria. Sembra talvolta un po’ distratto e commette qualche leggerezza di troppo. 

VARGA 6,5

Tutto sommato presidia l’area con tranquillità e commette pochissime sbavature

PANIZZI 6,5

Come Varga sembra abbastanza a suo agio e condisce la sua buona prestazione con un goal in mischia

DE SANTIS 6

Sembra soffrire un po’ il ruolo e la mancanza di molto tempo dal rettangolo di gioco lo porta a fare errori di misura banali

ARGENTO 6,5

Comincia bene con autorità. Poi piano piano si spegne ma nel complesso più che sufficiente

ANDREOLLI 7

La vera sorpresa della serata. Il fisico forse non lo aiuta ma allo stesso tempo gli permette molto dinamismo e caparbietà. Si conquista il rigore. Buone indicazioni per il futuro

D’AURIA 6,5

Si vede che ha più dimestichezza con il rettangolo verde anche se spesso non porta a termine il buon lavoro che fa.

GUIDONE 6

Forse sci si aspettava qual cosina in più da un giocatore con la sua esperienza visto la giovane età egli avversari.  Caracolla nel campo ma sotto porta non sembra mai essere pungente. Trasforma il rigore che è forse il gesto migliore della sua prestazione

DA SILVA 6

Vaga un po’ nel campo senza un vero senso tattico però corre molto. Questo si. Sbaglia la finalizzazione di testa che poi verrà ribadita in rete da Panizzi. 

ORTOLINI 6

Il ciclope entra e si mette a smistare il gioco di petto e di testa. Poi però anche lui in fase realizzativa non c’è mai.

POLIDORI SV

GERLI SV

OUKADA SV

COSA VA

Tutto sommato una prova sufficiente contro un avversario non trascendentale. Ma la formazione B di stasera comprendeva molti giocatori all’esordio e pertanto va bene così

COSA NON VA

Saremo ripetitivi ma anche cambiando gli interpreti e gli avversari e la loro qualità (Pontedera pochissama cosa davanti e dietro) l’attacco non riesce mai a convincere. In pratica due goal da calci piazzati. Il problema, per ora è lì. E ora sotto con l’Arezzo: senza se e senza ma.

Fonte: FOL