News

13/05/19 14:30 | Le pagelle di Siena-Novara Playoff a cura di Federico Castellani

CONTINI  5,5

Comincia subito con una incertezza molto grave facendosi sfuggire un pallone e poi un paio di uscite maldestre.

IMPERIALE  5,5

Cerca di svolgere il suo compito ma nonostante l’impegno fornisce una prova modesta. Si trova casualmente (?) su Cacia in occasione del goal e l’esperto giocatore se lo mangia.

VARGA 5,5

Nelle intenzioni doveva contrastare gli attaccanti piemontesi nei palloni alti ma, sul goal di Cacia, ci doveva essere Imperiale o un altro?

D’AMBROSIO 5,5

Cerca di ordinare la difesa e qualcosa di buono combina ma anche lui sul goal dov’era?

ROMAGNOLI 6

Partita accorta ma con il freno tirato, poteva fare qualcosa di più in fase di proposizione

ARRIGONI 5

Partita modesta. Molto contratto incapace di organizzare la manovra non affiorano mai le sue indubbie qualità

GERLI 5

Partituccia in generale. Prestazione opaca condita da errori anche in fase di appoggio cosa inusuale per lui. Potrebbe battere a rete ma si sa il ruolo di mezzala non è quello dove si esalta e davanti si vede poco e male.

GLIOZZI 5

Sgonfio. Sembra quasi appagato da un campionato che lo ha visto protagonista fra gli attaccanti. Sempre lento e quasi mai all’appuntamento o nel vivo del gioco. Nonostante il buon bottino di goal queste partite forse ne ridimensionano il valore assoluto. 

CIANCI 6

Fra i pochi che si salva dal naufragio bianconero- Lotta e da’ una bella mano a centrocampo. Sparito lui la squadra arretra 10 metri

GUBERTI 5,5

Corre, si impegna e fa qualche cosa di fino ma del resto abbastanza sottotono e spreciso

VASSALLO 5,5

Era in ripresa di condizione ma giocava un po' contratto e non riesce a dare il suo contributo. 

CESARINI 5

Praticamente non entra mai nel vivo

CRISTIANI sv

ARAMU sv

Ma non si era tutti strafelici perché gli avevano ridotto la squalifica? Tutto questo per farlo giocare 10 minuti? Mah……

ZANON sv

Fuori dal radar mentre invece oggi avrebbe fatto molto comodo per vincerla senza speculare sul risultato. 

Cosa va

Purtroppo con questa chiusura di campionato rimane difficile scrivere in positivo. Forse solo un giocatore : Romagnoli e il commento finale del Vice Presidente Trani.

Cosa non va

L’epilogo infausto di questo campionato determina un giudizio negativo. Senza se e senza ma sia chiaro. Un campionato in cui la partita di ieri è stata l’immagine più triste ma eloquente degli errori. Una partita, nonostante proclami e parole al vento, giocata primo a non prenderle, poi vediamo. Invece dovevamo vincerla senza speculare sul risultato. Una squadra senza anima. A tratti anche bellina ma però senza forza senza carattere senza lotta. Sconvolgente ieri poi è stata la incapacità di reagire al goal avversario. Quasi 20 minuti a disposizione e l’unico tiro è arrivato al 95°. Fra l’altro sparacchiato alle stelle. Questa stagione si chiude mestamente con un risultato mediocre frutto di errori molteplici: da chi ha costruito la squadra incapace di proporre una difesa con interpreti credibili; dal “caso Belmonte” per la cui scelta un giorno capiremo chi l’ha preso, chi ha voluto un atleta che ha giocato solo poco più di una partita per infortunio pregresso forse irrisolvibile a questo punto. Da una panchina che non sempre ha convinto nelle scelte e nella gestione del gruppo di giocatori in troppe partite. Nei giocatori stessi che hanno perso l’occasione per dimostrare che la serie C non è la loro categoria e invece questo risultato ne sancisce il loro valore attuale ovvero di buoni giocatori di serie C e poco più. Gli unici fuori da questo contesto sono i Tifosi presenti anche ieri in buon numero ( circa 2100 per questi spettacoli ci sembrano abbastanza) e la Società nella persona di Anna Durio che fa il suo ruolo fino in fondo cercando di non far mancare nulla ma che purtroppo non raccoglie per quanto semina. Ma se si chiude una porta spesso di apre un portone e quindi Forza Anna e Forza vecchio cuore bianconero!

Fonte: FOL

Tosoni Auto