News

10/03/19 20:10 | Le pagelle di Pro Vercelli-Siena a cura di Federico Castellani

MELGRATI 6,5

Il buon secondo esordisce bene.  In una partita fondamentale poteva non essere facile ma si difende bene a parte qualche svarione ai quali pone rimedio. Due buone parate a terra e complessivamente una buona dose di sicurezza. Sul goal nulla può.

PEDRELLI 6

SI perde l’avversario in occasione del vantaggio della Pro. Insieme a Romagnoli e D’Ambrosio. Del resto si limita a presidiare la fascia senza però eccellere. Da notare una bella botta dalla distanza.

ZANON 7

Una giornata bene e l’altra un po' meno. Così fanno i giovani. Oggi bella prestazione sia in fase di recupero che di spinta. Il migliore

D’AMBROSIO 6

Si fa sfuggire l’avversario in occasione del goal. Del resto partita accorta e diligente

ROMAGNOLI 6,5

Aveva di fronte un brutto cliente, Morra, al quale, tranne una sbavatura all’inizio del secondo tempo concede poco o nulla. Colpevole anche lui sul calcio d’angolo di Mammarella ma nel complesso si conferma un valido difensore dal rendimento non eccelso ma costante

GERLI 6,5

Un primo tempo contratto come tutto il centrocampo. Poi una bella ripresa condita da un bel goal. Peccato perché sbaglia una volèe forse più facile che avrebbe portato quasi sicuramente i tre punti.

ARRIGONI 6

Un po' in calo. Soffre tutto il primo tempo e non si esalta nel secondo limitandosi a fare cose semplici di raccordo

VASSALLO 6

Non sta bene ed esce toccandosi l’inguine. Infatti lo vediamo poco per come lo sconosciamo e viene giustamente sostituito

BULEVARDI 6,5

Entrato nella ripresa dà il suo contributo in fascia e nel mezzo correndo e facendo molta quantità.

ARAMU 6

Partita interlocutoria. Abbastanza impalpabile si salva grazie alla sua capacità tecnica di categoria superiore

GUBERTI 7

Risucchiato nel primo tempo sulla mediana non emerge con la sua classe cristallina. Lo farà per circa 30 minuti nella ripresa prendendo la squadra per mano e facendo vedere i classici sorci verdi agli spaventatissimi avversari. Solo un grande intervento del portiere gli nega la gioia del goal. Un valore di questa squadra imprescindibile. 34 e non sentirli….. sentenzia il cronista. Che giocatore!

GLIOZZI 6

Galleggia fra le linee ma non è la sua migliore partita anche se per un paio di volte spaventa la difesa con due colpi di testa fuori di un soffio.

CESARINI sv

Entra ma non è in condizione. Lo si vede quando si capisce che le giocate in testa ce l’ha. Ma non nelle gambe. Ancora . Solo giocando potrà esplodere e noi lo aspetteremo. Con la maglia numero 7. La mitica di Meroni, Domenghini, Causio, Conti.

FABBRO SV

CIANCI  SV

SBRISSA SV

COSA VA

Una ripresa al fulmicoltone soprattutto nella prima mezzora dove falliamo il clamoroso sorpasso per un niente trascinati da un Guberti fotonico. Quando l’aggressività ospite cala veniamo fuori e son dolori. Per gli altri. Finalmente Michele avrà tempo per preparare al meglio la squadra che ci arriva in ottime condizioni atletiche. Dobbiamo dargli fiducia. Questi due anni sono a dimostrarlo.

COSA NON VA

Un po' più speculativi e accorti all’inizio quando concediamo fin troppo agli avversari che la mettono sempre sul ritmo e il pressing e che ci mette troppo in difficoltà nel nostro palleggio soprattutto in alleggerimento. Forse predisporre un Fabbro molto più dinamico e di lotta all’inizio per poi gettare Aramu-Guberti dopo, quando le squadre allentano la presa, potrebbe essere un alternativa.

Fonte: FOL

Tosoni Auto