Tosoni Auto

News

09/01/20 18:00 | Lamma: La squadra sta bene, è pronta a ripartire

Dopo l’allenamento congiunto con lo Scandicci, che si è svolto questo pomeriggio all’Acquacalda, è stato il vice allenatore della Robur Giuliano Lamma a fare il punto della situazione in casa bianconera.

LE CONDIZIONI GENERALI DELLA ROBUR. "La squadra sta bene, è rientrata già pronta: i ragazzi, durante a pausa, hanno svolto il lavoro che aveva lasciato loro il nostro preparatore; si sono quindi ripresentati tutti in ottima condizione. Ora abbiamo ripreso la settimana tipo. Oggi è stato un buon match, un buon allenamento”.

GLI INFORTUNATI. “Con Cesarini abbiamo parlato oggi: non dovrebbe essere nulla di grave. Panizzi (che non ha preso parte all’allenamento congiunto di questo pomeriggio con lo Scandicci ndr) ha preso una leggera botta ma anche per lui non dovrebbe essere niente di allarmante".

GLI IMPEGNI DI GENNAIO. “Ci aspetta un periodo intenso, ma intanto concentriamoci sulla Juventus Under 23. Ripartiamo dal Franchi, ma non dobbiamo fossilizzarci su come è andato il girone di andata. Noi tecnici facciamo analisi diverse da quelle dei tifosi che chiaramente sperano che la squadra possa fare bene in casa. In realtà il percorso è stato costante sia in casa che fuori, poi gli episodi ci hanno condizionato tra le mura amiche. Ma alla fine abbiamo i punti che meritiamo”.

LA JUVENTUS UNDER 23 E IL MERCATO. “E’ vero che stanno vendendo, ma la loro disponibilità è tale che possono permettersi anche di comprare e di sicuro lo faranno. Come sta vivendo la Robur questo mese? Sappiamo che sono giorni un po’ così, in cui c’è chi può arrivare e chi può andarsene, ma ormai sia i giocatori che gli allenatori ci sono abituati”.  

L’ARRIVO DI UNA PUNTA. “E’ chiaro che quando va via un attaccante libera un posto e c’è la possibilità di prenderne un altro. Ma ogni decisione spetta al nostro direttore. Io dico sempre che ognuno ha il suo lavoro”.

IL GIRONE DI RITORNO. “E’ sempre più difficile di quello di andata, servirà maggiore attenzione. Le squadre di bassa classifica lotteranno per non retrocedere, ogni sfida sarà piùcomplicata, ci sono sempre meno partite. Noi dovremo continuare nel nostro percorso, come abbiamo fatto fin dall’inizio, pensando di partita in partita”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fol