Tosoni Auto

Rassegna Stampa

25/07/20 14:05 | La Nazione-Robur, settimana decisiva. Tifosi confusi e in attesa

Continua il conto alla rovescia per la cessione della Robur che vedrà il passaggio di testimone da Anna Durio al gruppo rappresentato da Diego Foresti, anche se c’è da capire se sarà una cessione totale o parziale delle quote. La prossima settimana sarà decisiva, nei prossimi giorni infatti potrebbe arrivare la firma sul contratto mentre già per venerdì è fissata l’assemblea dei soci che potrebbe rappresentare l’atto finale della vicenda. La tifoseria, nel vuoto di informazioni intorno al nome dell’acquirente e nel silenzio che sta contraddistinguendo la trattativa è preoccupata. Chi più, chi meno, finché non sarà tutto nero su bianco, è in apprensione. «E’ normale che sia preoccupato – dice il presidente del Siena Club Fedelissimi Lorenzo Mulinacci –: mancano dieci giorni alla data dell’iscrizione. Aspettiamo venerdì: l’assemblea dei soci dovrebbe essere il preludio al passaggio di proprietà, visto che i punti all’ordine del giorno sono l’approvazione del bilancio al 30 giugno, l’ingresso dei nuovi soci, la nomina del nuovo cda e del nuovo presidente. Mi auguro che i protagonisti di questa trattativa sappiano quello che hanno fatto finora. E c’è da dire che se l’iscrizione verrà fatta tanto di cappello a Foresti e a chi il direttore rappresenta, visto che sono riusciti a operare nel più totale silenzio…». Massimiliano Virto, presidente del Siena Club Corrente bianconera, vuole vedere il bicchiere mezzo pieno: «Conoscendo Anna Durio che nel bene e nel male ha sempre rispettato la parola data, mi auguro che tutto vada per il meglio. Ovvio, non conoscendo il nome di chi è dietro l’operazione, un po’ di preoccupazione c’è, anche perché le cordate non sono mai limpide. E qua, se le cifre che circolano sono esatte, chi arriva deve mettere circa 3 milioni… Mi auguro non sia uno sprovveduto: nessuno si diverte a buttare via i soldi». «Come tutti i tifosi che hanno a cuore la Robur, sono preoccupato – dice poi Domenico Chiantini, presidente del Siena Club Val d’Arbia –, considerando che non sappiamo chi è l’acquirente della Robur e che non c’è stata trasparenza sulla trattativa. Spero che dopo l’assemblea dei soci ci sia il tempo necessario per procedere all’iscrizione». Per quanto riguarda la Curva, la propria posizione l’ha spiegata in un comunicato. «Preso atto dell’avvenuta cessione del pacchetto di maggioranza della Robur Siena, la Curva Lorenzo Guasparri pretende ed esige il prima possibile un incontro con i nuovi acquirenti al fine di avere chiarezza su quali siano i progetti futuri che la società nuova ha in mente. Auspicando il completo cambiamento dei quadri dirigenziali, se ciò non si verificasse, ci vedremo costretti ad agire di conseguenza». (Angela Gorellini)


Fonte: La Nazione