Rassegna Stampa

11/02/19 18:35 | La Nazione - Cuori bianconeri battono per Arturo

C’era, Arturo. Al Rastrello, in curva, in gradinata. Nelle immagini passate al maxi schermo. Negli applausi e nei cori dei tifosi bianconeri. Negli abbracci di gioia. Nel cuore di tutti. C’era, Arturo, a festeggiare la vittoria della Robur. Una domenica di sentimenti, quella vissuta al Franchi, dove le emozioni in campo si sono mischiate a quelle sugli spalti. Una gran partita, un gran bel tifo. Tanti i giovani presenti, anche grazie al contributo della società che ha abbassato al prezzo simbolico di 2 euro l’ingresso in curva per gli under 18. Tante emozioni e a tenerle insieme il ricordo di un grande tifoso scomparso troppo presto. Quando il Siena e l’Alessandria sono uscite dagli spogliatoi la curva ha esposto una gigantografia di Arturo. Accanto un bandierone con disegnata la sua immagine. La gradinata, invece, ha esposto una maxi vignetta con una maglia numero dodici e il nome Arturo sopra. Sotto la squadra con addosso quella stessa maglia. Disegno che i Fedelissimi hanno anche scelto come copertina del Fedelissimo. Un numero quindi dedicato «a un tifoso vero, che ha seguito la Robur fin da bambino, fino a quando ci è stato strappato». Anche i diffidati hanno voluto commemorare Arturo. Lo hanno fatto ieri mattina, insieme a una rappresentanza dei diversi club e gruppi della tifoseria organizzata. Hanno posto un mazzo di rose rosse in curva dove Arturo era solito guardare la partita. E hanno acceso dei fumogeni bianchi e neri. «Aveva l’età di mio figlio, la sua scomparsa mi ha toccato. Gli mando un bacio, ovunque sia» le parole di Cristiano Bottoni. Da parte dei diffidati, però, anche indignazione. «Avevamo chiesto alla questura di poter partecipare alla commemorazione insieme agli altri, anche accompagnati da agenti. Ci è stato risposto no. In altre piazze concessioni di questo tipo, che non sono ‘cose da stadio’ sono state fatte, dettate dal cuore e dal buonsenso. Perché qua no?» il pensiero di Bottoni, Matteo Pizzichi e Michele Bari (che non è diffidato) e degli altri tifosi colpiti dal provvedimento. (Angela Gorellini)


Fonte: FOL

 

Tosoni Auto