Tosoni Auto

Rassegna Stampa

15/08/16 10:19 | Il DS Dolci: “Raggiunti tutti gli obiettivi di mercato”

Ad assistere al test di Badesse c’era la società al completo, con Anna Durio, Federico Trani, il dg Davide Vaira e il ds Giovanni Dolci. Quest’ultimo ha fatto il punto sul mercato bianconero a due settimane circa dal termine delle trattative. «Gli obbiettivi di mercato che avevamo in testa li abbiamo raggiunti tutti. Ci sono stati dei calciatori che ci hanno aspettato, perché vestire la maglia della Robur è prestigioso. Siamo molto soddisfatti di ciò che abbiamo fatto fino ad adesso anche se andremo ancora a prendere due o tre elementi per completare questa rosa perché in un campionato di 38 gare più gli eventuali spareggi c’è bisogno di una squadra competitiva anche a livello numerico». 

Potrebbero essere una punta e una mezzala i profili che cercate? 
«Arriveranno dei giocatori, alcuni dei quali potrebbe anche aggregarsi fin dalla prossima settimana per dare al mister le ultime pedine di cui ha bisogno. I profili sono sicuramente un attaccante con caratteristiche diverse da quelli che abbiamo e una alternativa nel mezzo del campo. Poi ci saranno da valutare anche le uscite: Silvestri, Opiela, Masullo e De Feo sono quelli che possono partire e che finora hanno avuto meno spazio, vedremo». 
D’Ambrosio? 
«Con lui e Mendicino e i loro agenti abbiamo raggiunto un’intesa per prolungare i contratti. Abbiamo fatto con loro delle valutazioni e i ragazzi sono stati molto disponibili a sposare il nostro progetto. Noi siamo molto soddisfatti della loro permanenza perché sono giocatori importanti e ottimi professionisti. I giovani? Venuto si sta allenando già con la Colligiana, Dinelli andrà a giocare. Mentre su Romagnoli ci stiamo pensando. Potrebbe anche restare con noi almeno fino a dicembre, è un ragazzo molto futuribile». 
Tra due settimane partirà il campionato. 
«Il calendario? Le squadre vanno affrontate tutte, dipende dal momento del campionato l’eventuale facilità o difficoltà nell’affrontare un avversario piuttosto che un altro. Mi aspetto però che il Franchi sia sempre un’arma in più. Alessandria, Cremonese, Livorno, Viterbese sono squadre molto forti ma come ogni anno ci saranno almeno un paio di sorprese. Il Livorno ha un allenatore che ha già vinto la categoria e molti giocatori dell’anno scorso. Chi sarà il capitano? Va chiesto all’allenatore, non lo so davvero». (Guido De Leo)

Fonte: La Nazione