Tosoni Auto

News

17/11/20 10:54 | Il Bicchiere di Federico Castellani

Finalmente siamo tornati a rivedere la palla che rotola. Dopo un periodo di rinvii della serie pronti via mossa falsa …..  in conclusione si è visto giocare. Non è poco di questi tempi! Inoltre suggellata da una perentoria vittoria che rallegra, per quello che può, i nostri animi di tifosi.

Mezzo pieno

Contrariamente alle settimane precedenti il cielo ieri ci ha regalato uno squarcio di azzurro ovvero di pseudo normalità. Accontentiamoci. L’aspetto più convincente è stata la prova corale della squadra. Non era facile e la partita poteva nascondere molte insidie: infortunati e/o indisponibili, lungo periodo di stop. Un’avversaria data in grande spolvero, smaniosa forse di incontrarci. Pronti via subito un infortunato e nello spazio di pochi secondi sotto di una rete. Ce ne era per rabbuiarsi. Invece, grazie ad un intuizione di Gilardino coraggiosa ( chi avrebbe tolto il bomber della squadra- Sartor - proprio in una partita dove stavamo soccombendo?) la squadra è rientrata in un canonico 4-4-2 , grintosa e in battibaleno ha pareggiato e poi dilagato. In circa 20 minuti. Dopo solo accademia e gestione. Era una partita chiave dove non potevamo fallire e così è andata dando un segnale deciso.

Mezzo vuoto

A parte questa atmosfera del Paese in cui non sai mai cosa succederà il giorno dopo, e non solo per il calcio, che fiaccherebbe anche i più inguaribili ottimisti purtroppo dobbiamo annotare altri infortunati e, soprattutto quello di Forte, molto pesante. Impressiona per la velocità e la capacità di andare sul fondo. Speriamo possa rientrare al più presto perché davanti siamo incontenibili. Qualche perplessità dietro dove sembra mancare il leader e in mezzo dove Schiavon deve fare maggiore differenza anche se Bani sembra essere una validissima alternativa. Un buffetto di simpatia anche al Mignanino che entra e fa la sua parte correndo come un forsennato e non lesinando anche qualche bella paga!  Bravo. Per la diretta streaming possiamo migliorare ma va bene così. A caval donato…….

Fonte: FOL