Tosoni Auto

News

09/02/20 19:56 | Dal Canto: “Ottimo pari, rimessa in piedi una partita che poteva diventare una tragedia”

Alessandro Dal Canto, allenatore della Robur, ha parlato in sala stampa. Queste le sue dichiarazioni:

Il match – “E’ un pari che rispecchia l’andamento della gara, mi spiace perché siamo andati sotto in due circostanze dove sembravamo impauriti. Il rigore si è preso su palla lunga, il secondo gol su un infortunio per titubanza. Però siamo stati bravissimi a rimettere in piedi una partita che poteva diventare una tragedia. La considero una piccola impresa. Il secondo tempo è stato equilibrato, è un ottimo risultato”.

Giocatori - “Sono stati coesi, si sono estraniati da quello che si dice rimanendo concentrati. I tifosi oggi ci hanno aiutato? Se ci danno una mano siamo contentissimi”.

Bovo – “Ha tante partite di B, lo conosco come le mie tasche perché l’ho avuto due anni a Padova. Mi aspettavo quello che ha fatto, non abbiamo messo dentro un ragazzino. In un frangente come questo subisce meno l’aspetto esterno. L’ho tolto perché aveva poco minutaggio, Oukhadda aveva un fastidio ma niente di preoccupante”.

Guidone – “Marco sotto il profilo di corsa e abnegazione c’è sempre stato, quella è la sua qualità principale. Col passar del tempo è diventato una spalla su cui appoggiarsi per i compagni dal punto di vista emotivo. Si è preso il ruolo di leader, ce ne serve di gente come lui”.

Cesarini – “Ha fatto una settimana di buon lavoro, per noi è fondamentale perché ha una qualità che in questa categoria si vede poco”.

Modulo – “Abbiamo dimostrato precarietà negli equilibri indipendentemente dal modulo. Oggi eravamo a cinque e dopo poco eravamo sotto 2-0. Sento dire che i giocatori non si impegnano, io vivo 24 ore al giorno dentro il Siena e contesto questa affermazione”.

Momento - “Oggi dobbiamo compattarci, dobbiamo fare a cazzotti per guadagnarci la migliore posizione in classifica”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: FOL