News

08/09/19 20:46 | Dal Canto: “Al mimino soffio di vento prendiamo gol. E su Arrigoni era rigore”.

Alessandro Dal Canto, mister bianconero, ha parlato in conferenza stampa. Queste le sue dichiarazioni:

Il match – “Abbiamo fatto un buon primo tempo, ma quando lo fai e finisci sotto, serve avere una reazione un po’ differente. Nella ripresa dovevamo seguire la scia del primo tempo. Sul come i ragazzi hanno approcciato la partita fino al 2-0 non ho niente da rimproverare. Il 2-0 ha ingigantito il clima di insoddisfazione, emotivamente ci ha un po’ spento. Potevamo sicuramente fare di più”.

Gol – “Li abbiamo presi su due ingenuità, mi sembra che al minimo soffio di vento subiamo gol. Serve invertire la rotta. Lo so che non è la prima volta che vi dico così, ma è la verità”.

Moviola – “C’è un episodio dubbio, il gol annullato a Polidori, un episodio che poteva girarci a favore. Se Arrigoni è in gioco è calcio di rigore (e le immagini lo provano, ndr), ma non voglio polemizzare. Non è che se parlo con l’arbitro cambia la decisione o me ne da un altro. Ci sta che possa sbagliare. Non recrimino su questo. Abbiamo perso, non piangiamoci addosso. Dobbiamo migliorare, la fragilità ci toglie sicurezza”.

I fischi – “Ci sono perché la piazza ha grandi aspettative. Però voglio essere chiaro: se uno va a vedere gli organici non credo che sulla carta il Siena sia più forte della Carrarese, della Juve, dell’Arezzo o del Monza. Questa sicurezza di andare in B non la vedo, se poi ci andremo benissimo. Siamo tutte squadre di buon livello, ci sta una battuta di arresto, se l’ambiente non la sopporta non so cosa farci. Ho fatto tante partite da giocatore in ambienti negativi, non sono preoccupato. Ci abitueremo a sopportarli”.

Romagnoli – “L’ho scelto in funzione dell’avversario, era il più difensore per fare l’esterno, anche se so che non è il suo ruolo prediletto. Ma è attento, mi dà determinate garanzie. Anche se so che mi verrà detto che siccome l’ho messo ha tenuto in gioco Maccarone”.

Campagnacci – “Non l’ho premiato, ha giocato perché se l’è meritato. E’ un ‘87, è integro fisicamente, oggi ha fatto un’ottima partita. È stato sul mercato fino all’ultimo perché c’erano delle esigenze, ma oggi è dentro, è ben visto da tutti. Serrotti era indisponibile, è tutta la settimana che non si allena per una distorsione alla caviglia. Contiamo di averlo da martedì”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: FOL