News

11/07/19 18:04 | Coralli: Siamo pronti, attenti anche al dettaglio. Alla NeoMedica macchinari top

Un progetto a disposizione degli atleti e delle società sportive professionistiche, quello che sta per partire alla BioMedica, partner della Robur anche la prossima stagione. Un progetto con al centro macchinari all’avanguardia che sfruttano la realtà virtuale, per la valutazione e la soluzione di problemi. “La NeoMedica è orgogliosa di poter proseguire nel rapporto con il Siena – commenta Alessio Gori, fisioterapista bianconero, responsabile del progetto della struttura –: l’obiettivo è migliorare e implementare la condizione della squadra, attraverso questi macchinari, perché migliori anche la performance”. Si tratta di strumenti che consentono una perfetta analisi del passo, della corsa e del salto, oltre a pesi elettrici e macchine che permettono ogni tipo di contrazione. “Un progetto che si rivolge alle squadre della città – commenta il dottore responsabile Andrea Giorgi –, ma anche a tutti i cittadini, di ogni età, con o senza patologie, che hanno la possibilità di essere sottoposti a una valutazione medica e un programma di allenamento diverso rispetto alle palestre tradizionali. Il programma è seguito da istruttori: un modo per migliorare la vita quotidiana di ognuno”. Preparatore atletico della Robur da quattro anni, ha preso poi la parola Marco Coralli, pronto anche lui, a iniziare la nuova stagione. “Dobbiamo fare il meglio possibile, curare ancora di più il minimo dettaglio – ha commentato –: domani riprenderemo, sabato e domenica sono in programma dei test metabolici. Poi inizierà un lavoro concordato con il mister che mette insieme l’aspetto fisico a quello tecnico-tattico. I ragazzi stanno bene: adesso gli atleti lavorano anche durante le vacanze, anche se qualcuno in più, qualcuno in meno: il nostro compito metterli tutti alla pari. Io ancora qua? Ringrazio la presidente, il vice presidente, la società tutta, per questa grande chance: la fiducia riposta nei miei confronti mi spinge a dare qualcosa in più”. “Poter utilizzare questi macchinari è un’enorme opportunità – ha proseguito Coralli –, strumenti di questo livello si vedono in serie A, ma già in serie B ce ne sono pochi. Sono importanti sia in questa fase, ma anche durante la stagione: potremo fare dei test di valutazione con cadenza bimestrale. Sono fondamentali, quindi, per la prevenzione, ma anche per migliorare il livello di condizione e la performance del singolo e della squadra”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fol

 

Tosoni Auto