News

12/02/19 13:07 | Contini: A Cuneo concentrati per un'altra vittoria da dedicare ad Arturo

Trasferta complicata, quella di Cuneo. Complicatissima. E la Robur lo sa bene. Nikita Contini la presenta, consapevole di cosa aspetta la squadra, ma anche delle sue qualità. ‘Continuità’ la parola che fa da filo conduttore al suo ragionamento. Il successo sull’Alessandria il punto da cui ripartire. “Una bella vittoria per Arturo, sperando che gliene possiamo dedicare altre, già da domani”.

CUNEO-SIENA. “Siamo attesi da una trasferta molto difficile, insidiosa: dovremo stare tutti bene attenti. Sarà una partita molto simile a quella con l’Arzachena, questa volta non dobbiamo sbagliare. Quella sconfitta dette una scossa al gruppo, sia nello spogliatoio che in campo. Da lì è partita la nostra rincorsa. Un filotto di risultati che vogliamo continuare. Quindi domani concentrazione e tensione altissime: dovremo essere bravi a sfruttare i momenti della gara, a capire quando stare dietro o buttare palla avanti. Vogliamo i tre punti, fondamentali”.

LA VITTORIA CON I GRIGI. “L’abbiamo preparata bene e l’abbiamo giocata con gran carattere. Ci voleva: gara dopo gara, allenamento dopo allenamento, risultato dopo risultato, stiamo trovando la nostra identità, acquisiamo certezze e consapevolezza nei nostri mezzi. E’ stato un passo avanti verso il nostro obiettivo. E mai come domenica, poi, volevamo correre sotto la Curva ad abbracciare i nostri tifosi, fantastici: volevamo dedicare una vittoria ad Arturo. Sappiamo tutti quello che è successo, la coreografia è stata bellissima. Volevamo onorarlo anche noi, essere vicini a tutti come loro lo sono con noi”.

I GOL SUBITI E I MARGII DI CRESCITA. “Non mi piace prendere gol, mi arrabbio ogni volta. Posso fare meglio e ogni giorno lavoro per questo. Ma è anche vero che giocando con difesa alta, le palle tagliate che arrivano sono difficili per i portieri. Dobbiamo cercare di prendere meno reti possibile, non sempre si possono segnare tre… Siamo una squadra forte, completa in tutti i reparti, dobbiamo solo stare più attenti nel gestire i risultati, evitare inutili disattenzioni, rimanere più uniti, essere più squadra, più gruppo. Arezzo ci è servito e con il tempo e il lavoro miglioreremo anche in questi aspetti”.

LA CLASSIFICA E GLI SCONTRI DIRETTI DI DOMANI. “Sono uno di quelli a cui piace guardarla, ma con tutte le partite ancora da recuperare è impossibile dare un giudizio. Sì si sfideranno Entella e Pro Vercelli e Carrarese e Piacenza, ma a noi non deve interessare. Dobbiamo guardare solo a noi stessi e andare avanti di giornata in giornata”.

LA GRANDE STAGIONE DI NIKITA. “Leggo e sento e mi fa piacere. Ma finisce lì. Mi scivola tutto addosso in questo momento: io penso solo ad allenarmi e a fare bene con il Siena. Melgrati? Con Riccardo mi sono trovato benissimo, è giovane come me, ci parliamo molto. E’ un buon portiere e arriverà anche il suo momento”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fol

 

Tosoni Auto