Tosoni Auto

News

24/06/20 16:08 | Benini: "Non vedo stabilità. Durio abbia la lucidità di capire se ci sono le condizioni per andare avanti o meno"

In occasione dell’incontro avvenuto ieri con una delegazione del Siena Club Fedelissimi, l’assessore allo sport del Comune di Siena Paolo Benini ha condiviso una volta di più le preoccupazioni che buona parte della tifoseria nutre relativamente alle vicende societarie: “Non entro nello specifico, la Durio non deve aggiornarmi, tuttavia non ho nessuna intenzione di esimermi dal cercare di favorire un certo tipo di dialogo e di rapporto. Mi sembra che la situazione sia sotto gli occhi di tutti. Siena deve avere un progetto che garantisca stabilità; non mi pare che, almeno dal momento in cui sono in carica, questa stabilità sia esistita. Non vorrei che i playoff diventino uno specchietto per le allodole – aggiunge Benini –. Il problema resta, ci sarà da iscriversi al nuovo campionato e decidere che squadra fare. Condivido la preoccupazione dei tifosi ed esercito il mio ruolo perché si ritrovi un equilibrio”. Il riferimento dell’assessore è anche alle ultime dichiarazioni della presidente, che non hanno dissipato tutti i dubbi: “La mia visione è che non ci sia un progetto sportivo. La presidente ha espresso una certa fatica nella gestione, vorrei che avesse la lucidità di capire se ci siano le condizioni per andare avanti o meno. Mi pare abbia fatto intendere dalla conferenza stampa che queste condizioni non ci sono. È un invito che rivolgo anche ai suoi più vicini collaboratori, se non ci sono queste condizioni bisogna avere la lucidità di lasciare perché a volte si vince anche diminuendo le perdite. Non si gioca al gratta e vinci per cui ogni giorno si cerca di rilanciare".

L’assessore, intervistato da Siena TV, chiarisce anche quelle che sono le richieste più immediate in vista delle prossime scadenze: “Bisogna ripartire con un progetto sportivo reale, che mi auguro possa fare anche la presidente Durio, con delle giovanili che costituiscano il polmone della prima squadra e che la prima squadra possa giocare serenamente il suo campionato. Se poi va in Serie B meglio, ma se rimane in Serie C il progetto sportivo deve essere serio, solido e tranquillo”. Confermate anche le voci riguardanti un possibile passaggio di proprietà, sebbene non siano ancora chiare le intenzioni della Durio: “Dalle dichiarazioni che ha fatto, la presidente ha dato l’idea di essere disponibile a andare avanti da sola oppure a passare la società in mani sicure. Ha detto che avrebbe valutato delle proposte, non voglio entrare nel merito delle singole questioni. Ho ricevuto personalmente dei contatti, anche con un certo imbarazzo non occupandomi della vendita, che ho trasferito alla presidente chiarendole il mio ruolo di collante affinché si mettesse in contatto e valutasse la situazione. Ho riscontri per cui questa cosa sia avvenuta con qualche difficoltà, non so se all’interno della società ci sono delle interferenze. Nicastro? Non devo confermarlo io, lo ha confermato lui”. (J.F.)

Fonte: Fol