Sangiovannese-Siena, bene Romanò e Guidone. L’errore tecnico rende tutto vano?

Dopo tre pareggi consecutivi ecco il ritorno alla vittoria del Siena sul campo della Sangiovannese. Tre punti pesanti e testa del plotone agguantata con la consapevolezza ritrovata attraverso la qualità di gioco, l’adattamento alla lotta in mezzo al campo, la capacità di sfruttare le occasioni in area avversaria e la gestione degli ultimi istanti di gara. Attenzione però al referto del Giudice Sportivo, con un errore tecnico a 28 secondi dalla fine che potrebbe rendere vano ogni sforzo.

TOP 

Romanò (Sangiovannese): subentrato per dare profondità alla manovra di casa, riesce ad incidere realizzando, con la complicità di Narduzzo, la rete dell’1-2 e a dare maggior dinamismo ai metri finali creando qualche grattacapo con l’attacco degli spazi. INCISIVO

Guidone (Siena): gioca praticamente ovunque, disimpegnandosi sia davanti sia dietro con voglia e determinazione. La sua è una partita perfetta, coronata da una rete che mette in sicurezza l’incontro. Nota di merito anche per Bani e Haruna. DETERMINATO

FLOP 

Gli errori in disimpegno della Sangiovannese: la costruzione dal basso è ormai diventata un dogma che sempre più allenatori prendono in considerazione, ma ci va la qualità nell’impostazione arretrata soprattutto in zona centrale. Troppi gli errori in disimpegno su cui mister Iacobelli deve lavorare per porre rimedio tanto nella concentrazione quanto nella precisione dello sviluppo della trama. IMPRECISI

Sartor (Siena): non riesce a entrare nel gioco, sprecando così la chance che Argilli gli concede dal primo minuto. Il periodo negativo si prolunga. SPAESATO

L’UOMO DECISIVO

L’arbitro Claudio Campobasso della sezione di Formia: la situazione è paradossale. Farcas, già ammonito in precedenza per un intervento scorretto, a 28 secondi dal triplice fischio si vede sventolare il secondo giallo ma non il conseguente rosso. Il difensore rimane così in campo per i pochi scampoli di gara, un lasso di tempo brevissimo in cui i bianconeri godono di una punizione a favore nella propria metà campo battuta in avanti dallo stesso Farcas. A fine gara il patatrac: l’arbitro estrae il cartellino rosso nei confronti del classe 2000 tra le proteste della squadra bianconera che non si rende conto dell’accaduto fino alla ricostruzione negli spogliatoi. Chiaro ed evidente errore tecnico che, qualora venga ammesso, dovrebbe portare alla ripetizione dell’intero incontro. Niente da aggiungere, basta questo.

(Niccolò Anfosso e Giacomo Principato)

Fonte: Fol