In bocca al lupo mister

E’ arrivato in punta di piedi, con modestia, senza troppe chiacchiere. Alberto Gilardino era, per il suo passato, la stella del nuovo Siena nato sulle ceneri di Robur Siena. Un fiore all’occhiello che oltre all’invidiabile palmares e l’innato carisma, ha messo sul piatto idee chiare, lavoro e capacità. Nonostante le continue defezioni è riuscito a dare un gioco alla squadra non pensandoci due volte a lanciare illustri sconosciuti e dare nuovi stimoli a chi da tanto calca i campi di calcio. Non pensavamo di doverlo salutare dopo un terzo del viaggio, con la squadra al secondo posto e due partite da recuperare. Ci dispiace davvero, mister, le auguriamo un futuro di allenatore pari al suo passato di giocatore.

Fonte: FOL