115 volte auguri Robur

Il Mito compie gli anni, ben 115 e non mostra le rughe dell’età. Per chi la ama profondamente come tanti tifosi, è un traguardo importante, un momento di orgoglio e senso di appartenenza. Si, la Robur non è mai stata una semplice società  sportiva, ma un modo di vivere e questo fin dalle origini.

Non esiste storia simile, non si hanno tracce di altre realtà che sono nate per un atto di ribellione messo in pratica da “cittarelli” di 12 anni, che rifiutarono i principi sportivi in auge agli inizi del 1900. Furono presi per matti, derisi, in tutti c’era la convinzione che sarebbero durati come un arcobaleno dopo una tempesta, ma quando la Siena di allora si rese conto che quei ragazzotti facevano sul serio, era già troppo tardi. La Robur diventò un punto di riferimento cittadino e regionale, battagliando nel podismo, ciclismo e calcio, spesso uscendo vincitrice dalla competizione.

Non c’è molta differenza tra i fondatori di allora e i tifosi di ora, oggi come ieri sussiste in tutti una passione che non mostra crepe o cedimenti, sempre a testa alta, pronti a difendere non solo una società, ma ciò che essa rappresenta. Auguri Robur per i tuoi primi 115 anni! (Nicnat)

Fonte: FOL