-13 all’iscrizione. Più di una cosa non torna nella cessione della Robur.

Davvero anomala cessione della Robur in cui tutti tacciono.

Chi vende annuncia di avere scelto l'acquirente ma non ne rivela il nome.

Dai nuovi proprietari, che tutte le indicazioni sembrano portare al gruppo coordinato da Diego Foresti, non una parola.

Tutto sembra essere rimandato alla prossima settimana, dove il 31 luglio sembra essere convocata l'assemblea dei soci con l'approvazione del bilancio. Assemblea anomala, non obbligatoria ne per la cessione e nemmeno per l'iscrizione, utile solo a far perdere una settimana di tempo prezioso.

Solo dopo questi appuntamenti ci potrebbe essere il closing della cessione.

E cosi si arriva a soli 5 giorni dal termine per l'iscrizione e con un week end nel mezzo!

Per riuscire nell'operazione deve filare tutto liscio; senza nessun intoppo o contrapposizione altrimenti sarà la fine.

Se le cose non andassero per il verso giusto – mi auguro con tutto il cuore di no – riusciremo sicuramente ad individuare i responsabili, che senesi o meno, saranno messi di fronte alle proprie responsabilità. (Lorenzo Mulinacci)

Fonte: FOL