IL SONDAGGIO

Vota il miglior giocatore di Entella-Siena

Il giudice sportivo in merito alle gare del girone A per la 32a giornata ha multato con 1.000 euro la Carrarese perché propri sostenitori, in campo avverso, introducevano e facevano esplodere nel loro settore, due petardi, senza conseguenze.
1.000 euro anche al Pisa A perché propri sostenitori introducevano e accendevano numerosi fumogeni uno dei quali veniva lanciato nel recinto di gioco, senza conseguenze.
Un giornata di squalifica ai giocatori Serena (Pontedera), Pennington (Olbia9, Picchi (Pistoiese).

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
FISSC
 
Tosoni Auto
Rete ivo
 

E' attiva la prevendita dei biglietti per la partita Siena-Arzachena in programma sabato 30 marzo alle ore 14.30. Per questa partita la società effettua una promozione per i ragazzi under 18 che potranno acquistare il biglietto di Curva Guasparri a prezzo di 2 euro.
Questi i prezzi

Curva Lorenzo Guasparri:
12 € Intero 
8 € Ridotto over 65/donne
2Ridotto under 18/under 12

Gradinata Paolo De Luca:
17€ Intero 
13€ Ridotto over 65/donne 
8 Ridotto under 18/under 14 
8€ Studenti universitari 

Tribuna Danilo Nannini Laterale:
24€ Intero 
19€ Ridotto over 65/under 18/donne 
12€ Ridotto under 12

Tribuna Danilo Nannini Centrale:
31€ Intero 
23€ Ridotto over 65/under 18/donne 
14€ Ridotto under 12 

Tribuna Danino Nannini d’Onore:
50€ Intero
35€ Ridotto over 65/under 18/donne 
23€ Ridotto under 12

Tribuna Danilo Nannini Excutive:
90 Biglietto unico

Settore ospiti:
12€ Biglietto unico

Online
www.ciaotickets.com/evento/robur-siena-arzachena
Per questo evento è abilitato il PRINT@HOME: stamperai il biglietto PDF già fiscalizzato con la tua stampante di casa/ufficio (è sufficiente una stampa in bianco e nero), e non sarà necessaria alcuna spedizione con corriere espresso, nè ritiro presso la cassa dell'evento ----- Presenterai direttamente all'ingresso il biglietto stampato su foglio A4, esibendo all'operatore il codice a barre in maniera ben visibile perchè possa essere smarcato con il lettore ottico.

I punti vendita Ciaotickets a Siena:
- Tabaccheria Chiasso Largo, via Rinaldini 7 - 0577282162
- Siena Club Fedelissimi , via Mencattelli 11 0577236677 (martedì, giovedì, venerdì dalle ore 21.30 alle 24, sabato dalle 11 alle 13.30)
- Mcm, Via Marzi 6 - 057745483
- Tabaccheria Narghilè, via Aretina 6 - 0577285307
- Tabaccheria Scacciapensieri, via Orlandi 65 - 0577334040
- Tabaccheria Cartoleria Carnasciali, via Duccio di Boninsegna 29 - 0577 42068
- Tabaccheria La Radica, via Simone Martini 24 – 0577286156
- Non Solo Edicola, via Dario Neri 2 - 0577349543

Il giorno partita dalle ore 12.30 saranno aperti i botteghini presso il sottopassaggio La Lizza (ingresso davanti all'NH Hotel e quella adiacente la statua di Santa Caterina.

Fonte: Fol

 

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

La partita Siena-Arzachena, in programma sabato 30 marzo alle ore 14.30, sarà diretta da Valerio Maranesi della sezione di Ciampino. Gli assistenti saranno Pierluigi De Chirico di Barletta e Francesco D'Apice di Castellammare di Stabia.
Un solo precedente con Maranese che ha diretto Siena-Gavorrano partita della Coppa Italia di serie C 2017-2018 che terminò con il punteggio di 1-1.

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Stone Fly
 

33a giornata
Sabato 30 ore 14,30
Siena-Arzachena

34a giornata
Sabato 6 aprile ore 14.30
Siena-Olbia

35a giornata
Sabato 13 aprile ore 14.30 (a Chiavari)
Albissola-Siena

36a giornata
Giovedì 18 aprile ore 20.30
Siena-Carrarese

37a giornata
Sabato 27 aprile ore 16.30
Novara-Siena

38a giornata
Sabato 4 maggio ore 16,30
Siena-Piacenza


Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

A sei giornate dalla fine del campionato ci sono sei squadre che devono ancora osservare un turno di riposo nella giornata che il calendario gli metteva di fronte il Pro Piacenza escluso dal campionato.
Queste sono le squadre che devono ancora avere 3 punti in classifica:
- Carrarese
- Pontedera
- Arezzo
- Arzachena
- Pro Vercelli
- Juventus U23

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

Questa sera alle ore 20.30 l'Entella tornerà in campo a Chiavari per recuperare la partita con la Lucchese. Restano ancora due recuperi:

2 aprile
Alessandria-Pro Vercelli (20.30
9 aprile
Piacenza-Virtus Entella (20.30)

Fonte: FOL


 

 

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

Il difensore bianconero Dario D'Ambrosio è stato inserito nella topo 11 del girone A da tuttoc.com con queste motivazioni: “l'avversario, in una giornata cruciale fatta di tanti scontri diretti, non è dei più agevoli, ma contro l'Entella il fratello d'arte se la cava egregiamente, dando nuova prova di quanto può fare bene ai suoi. E' sempre in controllo, puntuale e attento, riuscendo così a dare una notevole sicurezza a tutto il suo reparto, e di conseguenza alla squadra”. 

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Elettronorge
 
Tosoni Auto
Rete ivo
 
Tosoni Auto
ESTRA
 

Sono ripresi oggi pomeriggio all'Acquacalda gli allenamenti della squadra bianconera. Cristiani è tornato regolarmente ad allenarsi con i compagni ma si è fermato Chiossi per un edema da sovraccarico all’astragalo della caviglia destra: i tempi di recupero sono stimati in 30 giorni. Lavoro differenziato per Belmonte. Domani una doppia seduta di allenamento. 

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 
Tosoni Auto
Stone Fly
 

La squadra riprenderà oggi la preparazione in vista della partita casalinga di sabato alle ore 14.30 con l'Arzachena. Ecco il programma completo della settimana:

Lunedì: ore 15
Martedì: ore 10:30 e ore 15
Mercoledì: ore 15
Giovedì: ore 15 (porte chiuse)
Venerdì: ore 15 (porte chiuse)

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

Di seguito il punto delle squadre del territorio senese che militano in serie D ed Eccellenza.

SERIE D

PIANESE: Nuova vittoria per gli amiatini che espugnano il campo della Massese con il risultato di 3-1. Nel testacoda tra prima e ultima in classifica, apre le marcature in favore delle zebrette Bianchi, al primo sigillo stagionale. Trascorre poco tempo e arriva il raddoppio bianconero con l’inesauribile Lorenzo Benedetti, accorcia per gli apuani la rete di Lorenzini, ma a inizio ripresa ancora Lorenzo Benedetti cala il tris e raggiunge il bottino personale di venti centri stagionali. Tre punti importantissimi per la compagine di mister Marco Masi, sempre più capolista in solitaria e lanciata verso un traguardo incredibile e straordinario: ancora sei finali per scrivere la storia.

SINALUNGHESE-SAN GIMIGNANO: Nel derby senese e autentico scontro salvezza, affermazione dei chianini sui valdelsani per 2-1 che vale il sorpasso in classifica. Rossoblù in vantaggio dopo pochi minuti grazie al calcio di rigore trasformato da Vasseur, impatta per gli ospiti l’acuto di Ciardini, ma poi ci pensa Menchetti sul finire del primo tempo a consegnare un successo fondamentale alla squadra guidata da Roberto Fani. Per i neroverdi prima sconfitta dopo cinque giornate sotto la gestione di Stefano Polidori, mentre il sodalizio di Sinalunga ritrova una vittoria che mancava da metà gennaio.

ECCELLENZA

BADESSE: Pareggio interno per 1-1 dei monteriggionesi contro la Castiglionese. Apre le marcature un penalty di Cruciani, replica per gli ospiti il gol di Cacioppini nel finale di gara. Sesto risultato utile consecutivo per la squadra di Luca Corbucci, attualmente sesta in graduatoria.

COLLIGIANA: Tre punti in rimonta per i biancorossi che superano per 3-2 il Foiano. Doppio vantaggio aretino con Zacchei e Borgogni, poi valdelsani scatenati con doppietta di rigore di Aperuta e gol vittoria in extremis realizzato da Marangon. Terzo posto del torneo per il team di Alessandro Deri.

POGGIBONSI: Tornano al successo i leoni rifilando un perentorio 4-0 alla Fortis Juventus: a segno con una doppietta Motti, poi Marabese e poker di Vangi. Per i giallorossi del tecnico Alessio Bifini seconda posizione e pronto riscatto dopo la brutta battuta d’arresto nel turno precedente con il Pratovecchio Stia.

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Rete ivo
 
Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 
Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Risultati della 21a giornata
Carrarese-Pistoiese B 1-2
Livorno-Pisa 5-4
Lucchese-Pontedera B 4-0
Pistoiese-Arezzo 0-0
Pontedera-Empoli 1-1
Siena-Fiorentina 1-2

La Classifica
61 Fiorentina
50 Empoli
41 Siena
39 Lucchese
36 Pistoiese
32 Livorno
23 Carrarese
21 Pontedera
20 Pisa
20 Pisoiese B
15 Arezzo
5 Pontedera B

Il tabellino
Siena: Nadalin, Amaddii, Pitti, Scartoni, Pugliese (57’st Pecci), Batoni, Pasqualetti (67’st Pecciarini), Hilla (53’st Volentieri), De Dominicis, Seghi (57’st Forni), Cervone (50’st Fineschi). All. Pericoli. A disp. Baldi, Cataldo, De Carlo, Parri.
Fiorentina: Tognetti, Baroncelli, Jendoubi, Maggini, Tavanti, Milli (43’st Harder), Ofoma (70’st Zhupa), Graziani (35’st Saltalamacchia), Picchianti (71’st Dellernia), Ievoli, Padilla. All. Vaselli. A disp. Turini, Andreini, Panconi, Nenci.
Arbitro: Bentivedo di Siena
Marcatori: 77' Cervone (S), 92' Saltalamacchia (F), 95' Padilla (F)
Ammoniti: Nadalin (S), Pitti (S)
Espulsioni: Jendoubi (F)

Fonte: FOL


 

 

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

Antonio Gozzi, presidente dell’Entella, è tornato sulla partita di ieri sera al Comunale di Chiavari. “Le squadre che vengono qui si chiudono - spiega Gozzi - lo ha fatto la Pro Vercelli che aveva come obiettivo quello di non perdere anziché rimettere in discussione il campionato, e grossomodo lo ha fatto anche il Siena anche se è una squadra che gioca di più. Sono terrorizzati dalle due punte che abbiamo davanti e si difendono a tre, che poi diventa a cinque. Ma io sono ottimista, ho visto un gruppo in grande condizione fisica e mentale. L’arbitro? Ci sono arbitraggi buoni e meno buoni, ieri sera è stato decisamente tra i meno buoni”. Gozzi stamattina, alla ripresa della preparazione, ha parlato alla squadra “per trasmetterle forza e dirle di non innervosirsi”. Domani sera, nel recupero con la Lucchese (che chiude finalmente il girone di andata), i biancocelesti si giocano un pezzo di promozione. Con una vittoria, infatti, salirebbero a +6 dal Piacenza secondo. Una fuga probabilmente decisiva, visto che il traguardo ormai è molto vicino. (G.I.)

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Elettronorge
 

“È un buon pareggio in un campo difficile, contro la capolista che ha fatto vedere perché è prima in classifica. Noi abbiamo fatto la nostra partita e siamo riusciti a portare a casa un punto importantissimo”. A parlare, in un’intervista rilasciata al Fedelissimo Online e a Canale 3, è Luca Zanon, schierato a Chiavari come quinto di sinistra. “Col 4-3-1-2 abbiamo detto la nostra con tutte le squadre, creiamo di più con quel modulo, ma abbiamo optato per questa formazione, ci sembrava la più adeguata e ha avuto ragione il mister”, spiega l’esterno bianconero, che in Liguria aveva giocato in Serie B, tre anni prima. “Ci sono ancora tre miei ex compagni, Pellizzer, Belli e Paroni, più il magazziniere e altri addetti ai lavori, è stato un piacere tornare”. E adesso, la testa rivolta alla chiusura di campionato. “Ci rimangono sei finali contro tre squadre importanti e tre toste posizionate peggio in classifica. Affrontiamole tutte con la stessa mentalità”, conclude Zanon.  (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Stone Fly
 

Venerdì 29 p.v., durante una conviviale che si terrà presso la Sede del Siena Club Fedelissimi, verrà consegnato ad Anna Durio, il Premio Robur 2018, giunto alla sua 17^ edizione.

L’importante riconoscimento è stato attribuito all’unanimità, alla presidente della Robur, per l’impegno profuso, per aver combattuto contro le ingiustizie perpetrate ai danni della società e per aver portato in alto il nome della Robur.

Daniele Magrini, giornalista professionista e tifoso vero, traccerà un ritratto di Anna Durio con la riconosciuta professionalità e preparazione.

Alla conviviale saranno presenti numerosi ospiti che, insieme ai tifosi, contribuiranno a rendere omaggio ad una persona che si è meritata sul campo, con i fatti, la riconoscenza e l’apprezzamento.

Per prenotarsi:

Sms o whatsapp: 3664053060

Telefono: 0577236677 (martedì e giovedì dalle ore 21.30 alle 24)

Mail: fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Rete ivo
 

Bella partita tra Entella e Robur ricca di contenuti tecnici e tattici che raramente vediamo in Lega Pro, non poteva che essere così perché lo scontro diretto, per la perdente, avrebbe compromesso il cammino della squadra e allora massima attenzione a chiudere gli spazi e a controllare gli avversari.

La Robur ha adottato uno schieramento insolito con la difesa a tre, Romagnoli, D’Ambrosio ed il rientrante Rossi, ed una barriera di centrocampo a quattro con il sostegno di Zanon ad occupare lo spazio in alto, pronto però a ripiegare per arginare la spinta avversaria.

Sulle fasce si sono create delle coppie, Romagnoli-Bulevardi e Zanon-Vassallo, che hanno imbracato le trame offensive dell’Entella, togliendogli le penetrazioni sul fondo ed obbligando gli attaccanti di casa a costruirsi da soli le conclusioni a rete. Il duo Mancosu-Mota Carvalho è di indubbio valore, e lo ha dimostrato anche ieri, ma la carenza di rifornimenti li ha obbligati a crearsi in autonomia spazi per il tiro in porta, con enorme dispendio di energie.

Al centro Arrigoni e Gerli hanno intercettato un’infinità di palloni togliendo continuità all’azione ligure ma anche proponendosi negli spazi liberi, specialmente il secondo, ogni volta che si presentava l’occasione.

L’Entella ha tenuto la palla per gran parte della gara senza però trovare sbocchi alla manovra, nel calcio non conta prevalere nel possesso palla ma segnare gol ed il Siena ha avuto due grandissime occasioni: la prima con Aramu che di fronte al portiere ha perso il controllo della palla e la seconda con Gliozzi che da fuori area ha calciato un tiro a spiovere deviato in angolo dal portiere. Due nitide palle gol che avrebbero potuto indirizzare il match su binari favorevoli ma così non è stato e la Robur ha dovuto continuare a soffrire come di consueto.

Abbiamo rivisto Contini nella veste migliore, qualche sbavatura sulle uscite ma impenetrabile tra i pali, il suo contributo al risultato va riconosciuto poiché qualche errore in difesa è stato fatto anche ieri, soprattutto per superficialità, ma il reparto difensivo ha reso nel suo complesso.

Nel mezzo, come detto, il presidio del campo è stato garantito con un’attenzione massima nei confronti degli avversari ma tutti hanno sudato e mantenuto la dovuta attenzione, Vassallo ha brillato meno del solito ma in compenso Gerli ha fatto vedere tutte le sue qualità combinate con una straordinaria condizione atletica.

I nostri attaccanti Aramu e Gliozzi, lasciati nella morsa di più difensori per lo schieramento attuato dalla Robur, hanno dovuto giocare molti palloni sporchi perché le linee di passaggio risultavano interdette ma hanno dato l’anima, subendo anche molti falli, ed hanno avuto un’occasione da gol ciascuno che se fossero state tradotta adeguatamente avrebbero dato una svolta alla gara.

Solo Gerli ha provato a dare sostegno in profondità ma la partita era stata preparata per non subire gol e la Robur ha rispettato il copione per non prestare il fianco alle incursioni degli avversari che hanno provato a pungere fino al termine.

Solitamente la Robur viene fuori alla distanza e dato che l’Entella aveva giocato in settimana uno degli infiniti recuperi c’era da aspettarsi un secondo tempo diverso, invece la partita è continuata con il suo trend iniziale dimostrando l’assoluto valore della rosa avversaria, utilizzata a piene mani dal suo allenatore che ha provato a cambiare la partita con la sostituzione di centrocampisti e attaccanti.

Mignani ha risposto sostituendo i giocatori più affaticati, Gliozzi, Aramu e Bulevardi conFabbro, Sbrissa e Cesarini ma la mossa non ha allentato la morsa dei liguri, ha invece procurato un arretramento ulteriore della linea di centrocampo fino al limite dell’area accorciando la distanza tra palla e porta senese con il rischio di deviazioni fortuite nella nostra porta.

Alla fine dentro anche Guberti per Gerli, applaudito dall’intero stadio, ma il nostro fantasista non ha potuto allungarsi in avanti per tessere il gioco, è rimasto a dare man forte alla difesa per chiudere in parità una gara indirizzata verso il pareggio.

L’arbitro ha avuto il suo daffare per i reclami e le proteste dei locali, ancor più frequenti sul finire, ma per fortuna ha gestito correttamente la gara anche quando si è scaldata in occasione del rigore invocato ed il gol annullato all’Entella.

La partita è terminata tra le recriminazioni plateali di Boscaglia convinto certamente di aver sprecato un’occasione per allungare in classifica ma poteva anche perdere e questo andava mascherato in qualche modo attraverso un atteggiamento vittimistico.

I giochi sono ancora aperti, la Robur deve mirare in alto ma deve tenere i piedi per terra perché le prossime due partite con le squadre sarde, se affrontate nella maniera giusta, possono rappresentare il trampolino per il rush finale.

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Elettronorge
 

Ci sono tre tipi di vedere il pareggio ottenuto in trasferta dalla Robur Siena contro la Virtus Entella: quello ottimista, quello pessimista e infine la versione razionale. Modi di pensare, interpretare e osservare che sono diversi in parecchi punti, ma con un comune denominatore: la squadra. Già, quel gruppo che finora non è stato messo veramente sotto da nessun avversario. Nemmeno dalla temuta Virtus Entella, con la quale sono arrivati quattro punti. Addentriamoci adesso nelle tre visioni del risultato ottenuto in terra ligure.

PESSIMISTA – Bisognava osare di più. Certo, sbilanciarsi contro una squadra che con la terza serie ha a poco a che vedere può risultare letale, ma avrebbe potuto portare i suoi frutti. Un modo di vedere il calcio puntato al fare un gol in più dell'avversario: anche a costo di scoprirsi dietro. Il pareggio non era il risultato sperato e ciò chiude le porte del primo posto, la rassegnazione al dover disputare i playoff è ormai realtà. Con un successo si sarebbe riaperto l'intero campionato, con un pari poco o nulla.

OTTIMISTA – Se la matematica non è un'opinione, la Virtus Entella non ha ancora chiuso un bel niente. Gli impegni che attendono i chiavaresi sono diversi ed è dunque tutto possibile. Il pareggio, ottenuto in trasferta, contro una squadra fuori categoria, ci può anche stare. La testa deve essere rivolta sin da subito ai prossimi impegni, partendo dall'Arzachena. Nel prossimo turno i liguri saranno ospiti del Novara, osso duro a discapito delle tante difficoltà intercorse nel loro cammino. Chi lo ha detto che Sannino non possa fare da “giustiziere” di una compagine provata dai tanti impegni di questo rush finale? E' tutto in bilico, almeno fin quando la matematica non metterà un punto sulla questione.

RAZIONALE – Diciamolo chiaramente: il nostro obiettivo iniziale non era il primo posto. La squadra, ottima e con tante alternative per ogni ruolo, è costruita per un campionato di vertice, ma non è al livello – sempre e solo sulla carta – di una corazzata quale la Virtus Entella pronta già dall'estate. L'unica società a non risentire delle turbolenze estive è stata quella più danneggiata, quella che più di tutte avrebbe avuto il diritto di essere in un'altra categoria. Probabilmente i chiavaresi raggiungeranno il proprio obiettivo, ma non senza sudare. Nella serata di ieri il 3-5-2 di Michele Mignani ha regalato buone notizie da settori quali centrocampo e difesa, mentre in attacco Aramu è inciampato – così come su quella maledetta zolla – in una giornata no. Può capitare, inutile mettere in croce lui o un Gliozzi che, sebbene non al massimo della condizione, ha smistato palloni con generosità. In una serata in cui, Pisa a parte, poco si è mosso il pareggio è un risultato che va in linea con la razionalità. Tutti avremmo voluto vincere, è vero, ma nello sport anche le più nobili intenzioni devono tener conto dell'avversario che si ha di fronte.

Due punti persi per il podio o uno guadagnato per i playoff, a ognuno la propria visione. Comunque vada, è doveroso fare un brindisi al lavoro svolto da questo gruppo in una stagione anomala. Che ognuno alzi il proprio bicchiere, mezzo pieno o mezzo vuoto che lo vediate. (Giacomo Principato)

Fonte: FOL

Foto: Virtus Entella

Tosoni Auto
FISSC
 

16 reti:
Tavano (3, Carrarese).
12 reti:
Mota Carvalho (1, Entella).
11 reti:
Cacia (5, Novara), Gliozzi (3, Siena), Morra (1, Pro Vercelli).
10 reti:
Martignago (4, Albissola), Caccavallo (2, Carrarese), Luperini (4, Pistoiese), Le Noci (1, Pro Patria)
9 reti:
Brunori e Cutolo (3, Arezzo), Pesenti (Piacenza/Pisa).
8 reti:
Ceter (Olbia), De Luca (2, Alessandria), Bortolussi (Lucchese), Rolando (Gozzano/Arezzo), Eusepi (Novara), Ragatzu (4, Olbia), Gucci (Pro Patria).
7 reti:
Tomassini (Pontedera), Ogunseye (Olbia).
6 reti:
Cais (Albissola), Piscopo (Carrarese), Sanna (1, Arzachena), Maccarone (Carrarese), Mavididi (Juventus U23), De Feo (Lucchese), Aramu e Guberti (2, Siena), Marconi (1) e Moscardelli (2, Pisa), Ferrari (2, Piacenza).
5 reti:
Santini (1, Alessandria), Buglio (Arezzo), Caturano, Eramo, Nizzetto e Mancosu (1, Entella), Sorrentino (Lucchese), Pereira (Juventus U23), Fanucchi (Pistoiese), Mannini (Pontedera), Mastroianni (Pro Patria), Cianci (Siena).

Fonte: FOL


 


 

 

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

Pareggio a reti bianche nel big match tra la capolista Entella e la terza forza del campionato Siena. Impatta anche il Piacenza ad Arezzo, ne approfitta il Pisa che nell’altra gara di cartello supera di misura la Carrarese. Netta sconfitta per la Pro Vercelli che cade contro la Juventus U23, stop anche per la Pro Patria con una Lucchese che non demorde. Pari a reti inviolate tra Cuneo-Alessandria e Gozzano-Novara, colpo dell’Olbia che espugna il campo della Pistoiese. Tris dell’Arzachena a scapito del Pontedera, tre punti a tavolino per l’Albissola. L’Entella, in attesa dei recuperi, mantiene il vantaggio di tre lunghezze sulle inseguitrici, decimo risultato utile consecutivo per il Pisa, due soli punti nelle ultime quattro uscite per l’Arezzo. Nel prossimo turno fari puntati su Novara-Entella, per la Robur Siena impegno casalingo contro l’Arzachena. Il Piacenza riceve l’Alessandria, la Pro Vercelli il Gozzano, mentre per l’Arezzo insidiosa trasferta con la Pro Patria. In coda punti importanti in palio tra Olbia e Lucchese, Cuneo di scena a Pontedera, per l’Albissola impegno interno col Pisa. (Damiano Naldi)

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
ESTRA
 

Paganti: 1.055 di cui 172 di Siena
Abbonati: 751
Spettatori Totali: 1.806
Incasso: 11.819,81

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

Risultati della 23a giornata
Arzachena-Lucchese 1-0

Torino-Virtus Entella 3-1
Olbia-Carrarese 2-1
Arezzo-Cuneo 3-1
Pistoiese-Pisa 1-2
Albissola-Siena 3-1
Riposa: Pontedera

Classifica
Torino 63*
Virtus Entella 49
Arezzo 41*
Olbia 36
Albissola
Carrarese 29
Siena 26
Cuneo 23
Lucchese 23
Pistoiese 22*
Pontedera 22
Pisa 20
Arzachena 11
*una partita in più
Cuneo un punto di penalizzazione

Tabellino
Albissola: Ventura, Pittalunga (1’st Bettella), La Monica (37’st Brollo), Lazzeretti (11’st Rossi), Piccardo, Boero, Biancato, Bennati (11’st Bei), Perasso, Menini (24’st Malltezi), Di Bella. All. Capurro. A disp. Alocci, Batocchioni, Zacchero, Di Nardo, Lavanna, Crovetta.
Siena: Comparini, Doda (29’st Cioni), Mbengue (19’pf Seazzu), Dami (29’st Finucci), Fineschi, Serzanti (29’st Gambassi), Corsi, Discepolo (19’st Gafà), Guazzini, Cavallini, Perri. All. Signorini. A disp. Jashari, Battistini.
Marcatori: 1’ Perri (S), 67' Biancato (A), 73' Malltezi (A), 90' Biancato (A)
Arbitro: Brunenghi di Genova
Ammoniti: Bennati (A), Bettella (A), Mbengue (S), Fineschi (S)

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
ESTRA
 

Terzo pareggio consecutivo per 0-0 per la capolista Entella, che ha ingaggiato un gran bel duello con il Siena in una sfida al vertice che, nonostante si sia conclusa senza reti, ha regalato emozioni con tanto di immancabile nervosismo nell’immediato post partita. Il Siena, a novembre aveva inflitto ai liguri la prima sconfitta stagionale (anche se il precedente a Chiavari, in agosto in Coppa Italia è stato favorevole all’Entella), ed era comprensibilmente temuto dai biancocelesti. Il tecnico ospite Mignani, che ha recuperato in extremis Gliozzi, ha rinunciato in avvio al trequartista Guberti (entrato in campo solo nel finale), affidandosi a uno schieramento più prudente a centrocampo, per cercare di arginare gli inserimenti dei temuti Nizzetto, guardato a vista da Gerli (uno degli ex di turno), e Eramo, sul quale è stato spesso chiamato a salire in pressing sulla corsia opposta il mancino Zanon. Come in una sorta di partita a scacchi, la risposta di Boscaglia non è tardata ad arrivare, dato che proprio Nizzetto ed Eramo sono stati invitati in più di una circostanza a invertirsi di posizione sui lati della mediana chiavarese.

DOPPIA TRAVERSA Al di là dei tatticismi, da mettere in preventivo in una sfida d’alta classifica in cui anche l’agonismo ha preso ben presto il sopravvento, l’Entella ha sfiorato più volte il vantaggio, colpendo una doppia traversa (deviazione di testa di Belli seguita da quella di un difensore ospite nel tentativo di liberare la propria area di rigore) e costringendo il portiere Contini ad una serie di interventi tutt’altro che semplici, prima su Iocolano e poi, per due volte, su Mancosu, pericolosissimo soprattutto quando, imbeccato magistralmente da un Mota assai ispirato, ha calciato un preciso rasoterra destinato all’angolino, deviato in corner con i piedi dall’estremo difensore ospite. Il Siena si è affidato alle ripartenze e su una di queste la palla buona l’ha avuta Aramu (altro fresco ex), che nel momento di battere indisturbato a rete si è clamorosamente allungato il pallone favorendo la comoda uscita di Paroni.

ARBITRO CONTESTATO Meno emozionante la ripresa, in cui l’Entella, pur continuando a spingere con insistenza, ha perso lucidità, complici anche i recuperi infrasettimanali che iniziano a farsi sentire nelle gambe, mentre il Siena è rimasto guardingo, pur non rinunciando a pungere. I padroni di casa hanno contestato a gran voce l’arbitraggio, lamentando un rigore non concesso e un gol annullato (fallo in attacco di Caturano) anche se, a conti fatti, la politica dei piccoli passi in classifica continua a pagare e martedì sera, nel recupero casalingo con la Lucchese, la capolista avrà la possibilità di allungare il passo.


Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

Tosoni Auto
Rete ivo
 
Tosoni Auto
Sartini Siena
 
Tosoni Auto
ESTRA
 

CONTINI  7

Una sola incertezza agli inizi della partita con una uscita non perfetta e traversa poi una partita da gran protagonista. Su tutte la parata di istinto di piede su una volee del solito Mancosu che non siamo riusciti nemmeno  a percepire tanto rapido è stato il riflesso imponente del portierone

ZANON  6,5

Schierato a sinistra alto fa una ottima prestazione cercando anche qualche ripartenza. Attento e concentrato

ROSSI 6,5.

Non è velocissimo e qualche volta si ingarbuglia da solo ma del resto fa buona guardia, guida la difesa e di testa le prende tutte.

ROMAGONOLI 6,5

Ormai un difensore dal sicuro rendimento. Aveva davanti clienti importanti ma battaglia e risulta sempre sul pezzo. Da rivedere un intervento su Mancosu in area che ha scatenato le ire degli avversari. Si è rischiato il penalty.

D’AMBROSIO 7

Sempre in controllo e attento fa una prestazione di rilievo dando sicurezza al reparto difensivo

ARRIGONI 6,5

Ordinato cerca di contrastare la veemenza iniziale degli avversari. Si fa notare con un paio di bei cambi campo. Soffre il ruolo davanti alla difesa ma stasera aveva partner accanto a dargli man forte.

VASSALLO 6

Partita di sacrificio e un po' avulso dalla manovra soprattutto in fase di ripartenza ma comunque buona prova complessiva

GERLI 7,5

Contro la sua ex squadra sfodera una prestazione superlativa tutta fosforo e pregevole per senso tattico specie in fase di copertura dove si fa trovare spesso nelle traiettorie dei passaggi avversari. Il migliore

BULEVARDI 6

Arruffone ma battagliero talvolta perde palloni importanti in mezzo favorendo le ripartenze avversarie

ARAMU 6

Per la tipologia di partita non si vede molto. Avrebbe l’occasione, tutto solo, d’oro ma la spreca inspiegabilmente litigando con il pallone. Poteva fare qualsiasi cosa e aveva Gliozzi accanto. Un peccato.

GLIOZZI 6

Una partita di sacrificio generale per gli attaccanti anche se risulta molto utile quando combatte in elevazione a smistare palloni di testa. Da notare un bel tiro che induce ad una bella parata il portiere avversario.

FABBRO sv

Qualche accelerazione e molta confusione

CESARINI sv

Stenta a entrare in partita anche perché arrivano palloni alti mentre magari si doveva cambiare atteggiamento. Credo prediliga palla a terra ma la squadra non seguiva più

SBRISSA SV

GUBERTI SV

Cosa va

Un accorgimento tattico razionale con uno schieramento opportuno a difesa e a centrocampo nel rispetto di un avversario importante per capacità e uomini. Ciò produce una discreta copertura e una partita tatticamente ineccepibile per la posta in palio che ci permette di uscire indenni anzi rischiando di fare anche un  gollazzo in contropiede sbagliato incredibilmente.

Cosa non va

Un arretramento eccessivo negli ultimi minuti che ha rivitalizzato un’ Entella un po' lunga e meno ,molto meno arrembante dei primi 25 minuti. Forse il tutto dovuto ad paio di cambi, comunque opportuni, ma che hanno confuso un po' la squadra che ha perso riferimenti ed è entrata in tranche arroccandosi e rischiando anche su un paio di mischie finali.

Fonte: FOL 

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

Matteo Matteazzi, direttore generale dell'Entella, ha parlato in zona mista. Queste le sue considerazioni:

La gara – “Trenta minuti ottimi, un approccio giusto ed è mancato solo il gol. Poi ci siamo allungati, forse spaventati da quell’occasione un po’ casuale causata dalla scivolata del nostro centrale. Ci siamo poi ricompattati, chiudendo all’attacco. Per 60-70 minuti abbiamo controllato il campo.

Lucchese – “Stasera c’è stata una buona risposta del pubblico, numeroso e forte nell’aiutarci ad ottenere un risultato. Martedì la gradinata sarà ad 1 euro, un’occasione per starci vicino in una gara fondamentale per il nostro futuro. Oggi abbiamo bruciato tante energie, sarà difficilissimo”.

Ha giocato un’ottima partita. Si è chiusa bene, quando ha avuto la possibiità di palleggiare ha fatto vedere le sue qualità. La temevamo, ha riconfermato la propria identità.

Episodi – “Non è solito per noi lamentarci, però i due episodi nell’area di rigore del Siena ci lasciano perplessi: il rigore su Mancosu e soprattutto il gol annullato. L’arbitro è stato permissivo nei contrasti, ha fischiato molto poco, e ci sta. Per questo se capita un episodio decisivo che vale il campionato, un contatto naturale e veniale, è giusto che non lo fischi perchè devi usare un metro uniforme. Secondo me c’è stato un errore abbastanza grave di giudizio soprattutto rispetto al tipo di arbitraggio che abbiamo visto per tutti gli altri 90 minuti”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Fabio Gerli, centrocampista della Robur, ha parlato in zona mista. “Ho cercato di fare la mia partita dando del mio meglio, quando si affrontano prima contro terza è sempre dura. Abbiamo portato via un buon pareggio”, commenta il bianconero, protagonista dell’occasione più grande, quella sprecata da Aramu. “Non so come si sia creata la voragine, c’è stata una grande occasione ma capita di sbagliare”. Gerli, che è un ex, spiega che “abbiamo preparato la partita in modo particolare, mi occupavo della mezz’ala, Nizzetto, una delle loro fonti di gioco”, e guarda alla prossima. “Pensiamo a fare il nostro campionato, a fare più punti possibile. Sono frasi fatte ma è la realtà. È dura recuperare sul primo posto, ma tutto è possibile”. (G.I.)

Fonte: FOL
Fonto: La Nazione

Tosoni Auto
Rete ivo
 

Michele Mignani, mister della Robur, ha parlato in zona mista. Queste le sue dichiarazioni:

Il match – “Venire a giocare qua non è mai facile. Ci siamo venuti col nostro spirito, con personalità, con la voglia di giocare. Poi si deve anche tenere conto di chi ci è davanti, l’Entella ha provato a vincere e noi abbiamo controbattuto colpo su colpo”.

Primo e secondo tempo – “Nel primo tempo abbiamo sofferto il giusto, non sfruttando un’occasione con Aramu. Sappiamo che nel secondo tempo cresciamo. Forse nella parte finale ci siamo abbassati troppo rischiando su un paio di punizioni e un paio di mischie. Però è un ottimo punto che ci permette di continuare a lavorare con serenità”.

La difesa a tre – “L’ho scelta perché sappiamo che nei primi tempi a volte soffriamo e volevo dare una solidità in fase difensiva. Non era una scelta per difendersi e basta, abbiamo cercato di essere aggressivi con i nostri quinti, da una parte lavoravamo più alti con Bulevardi e dall’altra con Vassallo. Il modulo è stato interpretato nel modo giusto e ci ha permesso di avere equilibrio”.

Guberti – “Stava bene, volevo metterlo prima ma avevo la sensazione che la partita la stessimo gestendo bene. Quando ho pensato di inserirlo, per rimetterci a quattro dietro, ci siamo abbassati di più e allora ho aspettato ancora. È stata una scelta tattica e basta, ci serviva fisicità e concretezza dietro”.

Gliozzi – “Ha fatto una partita importante combattendo nei duelli arerei. Ha avuto una buona occasione con un tiro da fuori e ha fatto un paio di movimenti importanti in cui ha cercato di attaccare la profondità”.

Prossimi impegni – “L’attenzione non può calare, mancano poche partite e ci sono concessi sempre meno errori. Dietro ogni angolo ci sono insidie e la prossima si chiama Arzachena. Non si può prevedere il futuro, sulla carta sono partite più semplici ma sul campo sono sempre difficilissime”.

Primo posto irraggiungibile? – “Non lo so. Dipende dall’Entella, se le vince tutte non si può raggiungere. Dobbiamo avere come primo target l’Arzachena, non possiamo distogliere l’attenzione”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol
Foto: La Nazione

Tosoni Auto
clean sanex
 
Tosoni Auto
Elettronorge
 
Squadra PT G Totale
V N P GF GS
Entella 59 29 17 8 4 46 20
Piacenza 56 30 16 8 6 43 27
Pisa 53 31 14 11 6 36 26
Siena 53 31 13 14 4 46 32
Arezzo 51 31 12 15 4 36 27
Pro Vercelli 51 30 14 9 7 36 25
Carrarese 50 31 15 5 11 56 41
Pro Patria 46 31 13 7 11 35 32
Novara 43 31 9 16 6 38 27
Pontedera 39 31 9 12 10 28 35
Juventus B 35 31 10 5 16 33 37
Olbia 34 31 8 10 13 34 40
Alessandria 33 30 5 18 7 24 29
Gozzano 33 31 6 15 10 32 32
Pistoiese 30 31 8 6 17 31 41
Arzachena (-1) 27 31 9 1 21 19 48
Albissola 23 31 5 8 18 28 47
Cuneo (-23) 21 31 11 11 9 26 27
Lucchese (-16) 20 30 7 15 8 40 35

 

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Virtus Entella (4-3-1-2):Paroni; Belli, Pellizzer, Chiosa, Crialese; Nizzetto, Paolucci, Eramo (62' Icardi); Iocolano (55' Ardizzone); Mota Carvalho (62' Caturano), Mancosu. A disposizione: Massolo, Cleur, Urso, Petrovic, Baroni, Vianni, Di Cosmo, Migliorelli, De Santis. Allenatore: Boscaglia.

Robur Siena (3-5-2):Contini; Romagnoli, D’Ambrosio, Rossi; Bulevardi (78' Sbrissa), Gerli, Arrigoni, Vassallo, Zanon; Aramu (68' Fabbro), Gliozzi (77' Cesarini). A disposizione: Melgrati, Gorini, Varga, Cesarini, Di Livio, Guberti, Esposito, Pedrelli, Esposito, Imperiale. Allenatore: Mignani.

Arbitro:Vigile di Cosenza (assistenti: Di Benedetto-De Palma).

Ammoniti:Aramu, Eramo, Rossi, Cesarini.

Fine partita con un po' di agitazione, soprattutto da parte del mister di casa Boscaglia. Mignani e poi Vaira a colloquio con l'arbitro, poi le squadre lasciano il campo

94' fine partita

90' quattro di recupero

89' dentro Guberti, fuori Gerli che riceve gli applausi dai suoi ex tifosi

84' gol annullato a Caturano per una trattenuta su Rossi

83' Caturano spinge leggermente Rossi e gli prende il tempo, Rossi lo strattona e si prende il giallo

78' entra anche Sbrissa, al posto di Bulevardi

77' cambio Siena: dentro Cesarini, fuori Gliozzi che non ne aveva più

73' D'Ambrosio rinvia sui piedi di Icardi, palla a Nizzetto che mette basso in mezzo, Contini anticipa tutti

72' Fabbro prende palla da una rimessa di Zanon e si crea lo spazio per il tiro, ma non trova la forza. Palla di poco a lato controllata da Paroni

68' prima mossa di Mignani: dentro Fabbro, fuori Aramu

65' altro contatto Gliozzi-Belli, i due vanno a terra ma il gioco può riprendere

63' Belli duro su Gliozzi che va a terra e invoca l'intervento dalla panchina, entrano i sanitari ma il bomber può rientrare senza problemi

62' doppio cambio per l'Entella, dentrano Icardi e Caturano, escono Eramo e Mota

60' occasione Siena! Aramu di petto scarica per Gliozzi, destro di prima intenzione e Paroni è bravissimo a respingere in corner

59' Contini rischia su Mancosu ma gli riesce il dribbling, strappando anche fallo

59' giallo a Eramo per proteste

56' bella azione corale dell'Entella che manda in porta Mancosu, Contini è ancora una volta miracoloso ma la bandierina era comunque alzata

55' dentro Ardizzone, fuori Iocolano

52' contropiede Siena, Zanon serve Arrigoni che la gira a Bulevardi; cross basso per Gliozzi che riesce nella sponda per Aramu, preso in controtempo

50' primo giallo della partita, se lo prende Aramu per fallo su Nizzetto

50' Romagnoli prende fiducia e va al tiro dai 30 metri, palla bloccata da Paroni

49' Mancosu entra in area e va giù, per l'arbitro tutto regolare

46' Gliozzi va giù al limite dell'area, tutto regolare. L'azione passa dall'altra parte del campo, Mancosu lavora un pallone e serve Paolucci, rasoiata bloccata a terra da Contini

E' iniziato il secondo tempo! Primo Possesso per il Siena con Vassallo. Robur che attacca ora verso la curva ospiti

Squadre nuovamente in campo. Si riparte dagli stessi schieramenti

45' fine primo tempo

44' Mancosu riesce a concludere nonostante la pressione di D'Ambrosio, Contini è attento a respingere sul primo palo

39' Arrigoni lancia Gliozzi pescato in posizione di fuorigioco

37' Gerli concede l'angolo ma è da rilevare l'ennesima copertura difensiva del centrocampista bianconero

35' dall'altra parte va al tiro Mancosu, palla centrale bloccata da Contini

34' che occasione per la Robur! Gerli riparte palla al piede e lancia Aramu che ha un'autostrada davanti a sè ed è solissimo, ma si allunga il pallone col sinistro a ridosso dell'area e favorisce l'intervento di Contini!

27' lancio per Bulevardi che rientra e tocca per Aramu, che vede l'inserimento di Vassallo; provvidenziale un difensore dell'Entella, Vassallo sarebbe stato solissimo contro il portiere 

26' Gerli calcia in porta da fuori, tiro troppo centrale parato da Paroni

26' Chiosa di testa sugli sviluppi del corner, palla alta

25' Contini miracoloso su Mancosu! Gran lavoro di Mota che difende palla e poi calcia basso in mezzo, Mancosu ci va di piatto sul primo palo e Contini è reattivissimo a parare coi piedi!

19' Aramu calcia sul primo palo, Gliozzi prende il tempo ma non centra lo specchio di testa

18' intuizione di Aramu che pesca Bulevardi, cross dal fondo deviato e angolo Siena che prova a reagire

16' Iocolano entra in area da destra e va al tiro, Contini respinge coi pugni

14' Mota si gira e da posizione decentrata, col destro, sfiora l'incrocio dei pali

10' doppia traversa di Eramo! Angolo di Nizzetto, Contini esce coi pugni ma la palla resta lì e Eramo, di testa, centra il legno. Poi il portiere bianconero è fortunato perchè se la ritrova lì, sulla linea

9' cross di Belli, Arrigoni svirgola e concede l'angolo

7' Crialese duro su Bulevardi, l'arbitro tollera il fallo totalmente gratuito del terzino di casa

6' sponda di Mota per Nizzetto, cross in mezzo e Contini, coi pugni, manda la palla sul corpo di Mancosu, che era in posizione irregolare

5' D'Ambrosio e Mota a contatto, l'arbitro lascia correre tra le proteste dei liguri

3' puninzione interessante per la Robur, Aramu cerca l'area di rigore ma D'Ambrosio viene anticipato da un difensore

2' lancio lungo per Iocolano, Rossi controlla che la palla esca sul fondo

1' subito verticalizzazione per Mancosu che però è in offside

Partiti! E' iniziata Entella-Siena! Primo pallone toccato dai padroni di casa, che attaccheranno verso la curva ospiti occupata da 170 tifosi bianconeri

20.25 squadre in campo. Robur in completo nero, Entella in biancoceleste con calzettoni e pantaloncini bianchi

20.20 In tribuna è presente anche l’ex tecnico dell’Albissola Claudio Bellucci. “E’ una partita tra due squadre forti e due società forti – spiega al Fol - L’Entella parte favorita per vincere il campionato. E poi gioca anche in casa. Però il Siena può dire la sua, ha giocatori ottimi e un allenatore molto bravo, sono di parte con Michele perché ci conosciamo benissimo, da quando ero ragazzino, eravamo insieme nel settore giovanile della Samp”.

20.15 squadre negli spogliatoi. Un quarto d'ora all'inizio del big match!

20.05 FORMAZIONE ENTELLA: niente di nuovo rispetto all'11 che ha giocato martedì con la Pro Vercelli. In avanti coppia Mancosu-Mota, alle loro spalle Iocolano.

20.00 FORMAZIONE UFFICIALE SIENA: Mignani sorprende inserendo Romagnoli, che va a comporre una probabile difesa a tre con Rossi e D'Ambrosio. Vassallo (Guberti in panchina) fa l'interno dinistro, l'esterno a destra sarà Bulevardi

19.50 in campo anche i giocatori di movimento. Nel Siena c'è Gliozzi davanti con Aramu, Rossi giocherà al fianco di D'Ambrosio in difesa

19.40 inizia il riscaldamento dei portieri

19.20 la Robur è scesa in campo, mentre un idrante bagna il manto erboso. Gerli e Zanon (ex della partita come Aramu) salutano un dirigente dell'Entella (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Arzachena – Pontedera 3-0
Reti: 34’ Ruzzittu (A), 67’ Cecconi (A), 73’ Casini (A)

Cuneo - Alessandria 0-0

Lucchese - Pro Patria 3-1
Reti: 10’ Bortolussi (L), 62' Le Noci (PP), 83’ e 94’ Zanini (L)

Juventus U23 - Pro Vercelli 3-0
Reti: 38’ Bunino (J), 43’ Zanimacchia (J), 94’ Tourè (J)

Gozzano – Novara 0-0

Pistoiese – Olbia 1-3
Reti: 35’ Peralta (O), 53’ Ceter (O), 72’ Fanucchi (P), 78’ Ragatzu (O)

Arezzo – Piacenza 1-1
Reti: 26’ Foglia (A), 75’ Burzigotti (A) (autorete)

Entella – Siena 0-0

Pisa – Carrarese 1-0
Rete: 86’ Izzillo (P)

Turno di riposo
Albissola

Fonte: FOL


 

 

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

In tribuna al Comunale di Chiavari è presente anche l’ex tecnico dell’Albissola Claudio Bellucci. “E’ una partita aperta tra due squadre forti che giocano bene – spiega al Fol – Se l’Entella parte favorita? Parte favorita per vincere il campionato. E poi gioca anche in casa. Ha una struttura societaria grandissima. Però il Siena può dire la sua, ha giocatori ottimi e un allenatore molto bravo, sono di parte con Michele Mignani perché mi conosce da quando ero ragazzino, eravamo insieme nel settore giovanile della Samp. E anche Anna Durio ci tiene a far bene visto che abita qua vicino”. Bellucci che, dopo le esperienze ad Arezzo e Albissola, è attualmente alla ricerca di una squadra da allenare. “Sono soddisfatto del lavoro fatto ad Albissola, visti i risultati ottenuti sul campo. Sembra strano che sia finita con un esonero, maturato soprattutto per dissidi con la società”. (G.I.)

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Ecco il testo del comunicato ufficiale 121/CSA circa il ricorso dei Anna Durio, Federico Trani e Robur Siena, avverso alle decisioni del Giudice Sportivo per i fatti accaduti nel dopo partita di Siena-Pistoiese:

CORTE SPORTIVA D’APPELLO II SEZIONE

COMUNICATO UFFICIALE N. 121/CSA (2018/2019)

II° COLLEGIO

Dott. Stefano Palazzi – Presidente; Dott. Agostino Chiappiniello, Avv. Nicolò Schillaci - Componenti; Dott. Carlo Bravi - Rappresentante A.I.A.; Dott. Antonio Metitieri – Segretario.

RICORSO DELLA SIG.RA DURIO ANNA (PRESIDENTE ROBUR SIENA S.P.A.) AVVERSO LA SANZIONE DELL’INIBIZIONE FINO AL 30.6.2019 INFLITTA AL RECLAMANTE SEGUITO GARA ROBUR SIENA/PISTOIESE DEL 5.03.2019 

La C.S.A., in accoglimento del ricorso come sopra proposto dalla sig.ra Durio Anna ridetermina la sanzione dell’inibizione fino all’8.6.2019. Dispone restituirsi la tassa reclamo.

RICORSO DEL SIG. TRANI FEDERICO (VICE PRESIDENTE ROBUR SIENA S.P.A.) AVVERSO LA SANZIONE DELL’INIBIZIONE FINO AL 30.6.2020 INFLITTA AL RECLAMANTE SEGUITO GARA ROBUR SIENA/PISTOIESE DEL 5.03.2019 

La C.S.A., respinge il ricorso come sopra proposto dal sig. Trani Federico. Dispone addebitarsi la tassa reclamo.

RICORSO DEL ROBUR SIENA SPA AVVERSO LA SANZIONE DELL’AMMENDA DI € 30.000,00 INFLITTA ALLA RECLAMANTE SEGUITO GARA ROBUR SIENA/PISTOIESE DEL 5.03.2019 

La C.S.A., in parziale accoglimento del ricorso come sopra proposto dalla società Robur Siena di Siena ridetermina la sanzione dell’ammenda in € 25.000,00. Dispone restituirsi la tassa reclamo.

Fonte: FOL

Tosoni Auto
Elettronorge
 

Oggi la nostra sede sarà aperta dalle ore 20 per assistere alla diretta di Entella-Siena su grande schermo.
L'ingresso è riservato ai soli soci del club. La tessera per la stagione 2018-2019 può essere acquistata all'ingesso.

Siena Club Fedelissimi

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Lo stadio è raggiungibile in auto percorrendo l'autostrada A12 e prendendo l'uscita Lavagna. La distanza dell'impianto dal casello autostradale è di circa 1 km.


Fonte: FOL

 

Tosoni Auto
FISSC