Ricci Bus
CLEAN ACCCENT
Ricci Bus
Main Sponsor
  • (+39) 0577 236677
  • fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

News

28/03/17 15:41 | Guerri: Con la Cremonese dovrà essere una battaglia
Guerri: Con la Cremonese dovrà essere una battaglia

Prova a dare una lettura diversa, il centrocampista bianconero Simone Guerri, alla situazione che sta vivendo il Siena, alla continua ricerca di una continuità mai trovata nel corso della stagione. “Forse dobbiamo alleggerire la testa, forse serve maggiore spensieratezza. I ragazzi, soprattutto i più giovani sentono troppo la partita quando chiamati a dare seguito a un successo. Provo a dare questa spiegazione, visto che fino a ora, pur tendandole tutte, non siamo riusciti mai a far scattare la molla giusta. A belle prestazioni hanno sempre fatto seguito sconfitte deludenti; nel momento della svolta abbiamo sempre fatto un passo indietro. Non è un caso, allora, che contro le grandi squadre facciamo meglio che con le piccole, ogni incontro ha una storia a sé, ma qualcosa vorrà pur dire. Ma non dobbiamo accettare la situazione, con sette partite ancora da giocare e un campionato che non è quindi ancora terminato; dobbiamo anzi cercare di sbloccarci, per migliorare, abbiamo ancora tanto lavoro da fare e conquistare più punti possibile dei 21 ancora in palio”. “Vedo i ragazzi che stanno male, che ci soffrono – prosegue Guerri -, perché il loro comportamento è irreprensibile sia dentro che fuori dal campo. Io stesso sono deluso: essendo tra i giocatori più navigati, quelli che dovrebbero fare da guida, sento di non essere stato d’aiuto quanto avrei potuto. Sono un calciatore e di psicologi è giusto parlino gli altri, ma è evidente che a questa squadra, a livello mentale, qualcosa manca. Ma vi assicuro che da parte di nessuno c’è superficialità, mai abbiamo preso un impegno sottogamba, né in allenamento, né il sabato in partita”. “Personalmente è stato un anno diverso dagli altri – prosegue -, alla fine non ho mai giocato nel mio ruolo: sarei una mezzala, a cui piace inserirsi e in carriera ho anche segnato abbastanza, ma va bene così, sono a disposizione, mi piace pure giocare davanti alla difesa. E comunque, alla mia età, più che all’aspetto personale, preferisco guardare al bene della squadra”. E guarda anche alla Cremonese, il centrocampista. “Sono fiducioso – chiude -, perché questa squadra ha sempre saputo rialzarsi nel momento in cui era data per spacciata. Mentalmente è una delle partite più semplici da preparare, credo che sarà sulla falsariga di quelle contro Livorno e Alessandria, con in campo un Siena compatto e pronto a ripartire. Non possiamo sbagliarla, cercando magari di passare in vantaggio, visto che un nostro limite e non riuscire a reagire ai gol avversari. Dobbiamo dimostrare di essere vivi. Ricordo bene anche la gara di andata: tenemmo testa agli avversari, a decidere un episodio alla fine. Ne girone di andata non sapevamo quale fosse il nostro reale valore e se anche adesso non lo abbiamo capito molto, per la verità, la sensazione anche contro la Cremonese, era che potevamo giocarcela con chiunque. Loro, sfruttando anche il fattore campo, hanno tenuto un atteggiamento che non mi è piaciuto, sono stati presuntuosi, alla fine ero arrabbiatissimo. E sono sicuro che sabato ci metteremo ancor più cattiveria, sarà una battaglia: uno dei nostri obiettivi era regalare gioie ai nostri tifosi, riportare entusiasmo nell'ambiente, non ci siamo riusciti, vogliamo provarci in questo finale di stagione”. (Angela Gorellini)

 

 

Fonte: Fedelissimo on line

 

 
28/03/17 14:50 | Le decisioni del giudice sportivo
Le decisioni del giudice sportivo

Il Giudice Sportivo in merito alle gare della 31a giornata del girone A ha deciso i seguenti provvedimenti:

Società
5.000 euro di multa al Como perchè propri sostenitori durante la gara introducevano e facevano esplodere un petardo; i medesimi intonavano cori offensivi verso l'istituzione calcistica e reiterate frasi offensive verso l'arbitro con lancio nella sua direzione di vari oggetti e di numerosi sputi che lo colpivano
2.000 euro di multa al Piacenza perchè propri sostenitori in campo avverso rivolgevano reiterate frasi offensive e discriminatorie verso tesserati della squadra avversaria.
1.000 euro di multa alla Pistoiese perchè propri sostenitori, in campo avverso, introducevano e facevano esplodere nel proprio settore quattro petardi, senza conseguenze.
500 euro di multa alla Lupa Roma per aver causato ritardo sull'orario d'inizio della gara.

Giocatori
Due giornate a Chinellato (Como)
Una giornata a Fissore e Pessina (Como), Dierna (Viterbese), Di Gennaro e Scaccabarozzi (Renate), Provenzano (Tuttocuoio).

Fonte: Fol

 
28/03/17 14:29 | Comunicato stampa dei soci di minoranza
Comunicato stampa dei soci di minoranza

All'inizio della settimana i sottoscritti soci di minoranza di Robur Siena srl hanno appreso dalla stampa di una imminente assemblea dei soci dove si sarebbe parlato di Statuto e di aumento di capitale.

Si evinceva in maniera assolutamente evidente che le modifiche di Statuto erano indispensabili per precisa richiesta di adeguamento dello stesso imposta dalla Lega.

A tale data non era arrivata nessuna comunicazione: successivamente sono arrivate le raccomandate con il seguente ordine del giorno:
"Adozione Statuto Federazione, come da bozza allegata alla presente convocazione".

Meravigliati del fatto che la Lega Pro si preoccupasse di modifiche dello Statuto venti mesi dopo la presenza di Robur Siena in tale Lega, abbiamo avuto cura di chiedere ufficialmente via pec la corrispondenza intercorsa tra la Società a cui apparteniamo e la Lega Pro per capire quali fossero le particolari esigenze che obbligassero a modifiche statutarie.

Per completezza di informazione, si precisa infatti che in allegato alla convocazione vi era la bozza di Statuto che, di fatto, è totalmente modificato in quasi tutti gli articoli rispetto al precedente. Trattasi di fatto di un altro Statuto.

Non avendo ricevuto alcuna risposta alla pec, alcuni soci si sono recati in sede e l’Avv. Amato (alla presenza della Sig.ra Durio e del Sig. Trani) ha riferito che mai vi era stata corrispondenza né precise richieste da parte della Lega, che la stampa, come al solito, aveva riportato errate notizie e che la proposta di fare a meno della presenza dei soci nella costituzione dell’Assemblea, era una necessità della Società.

Contattata telefonicamente la Lega, ci era – peraltro - già stato spiegato che, salvo specifiche richieste della Società, la Lega stessa non entra nel merito degli Statuti sociali delle società sportive.

Sorpresi, pertanto, sia delle risposte dell’Avv. Amato che di quanto da lei riferito rispetto ai rapporti con la stampa, si sottolinea che tra le infinite, sostanziali e totali modifiche proposte allo Statuto, vi è anche quella che l'Assemblea dei soci può essere valida anche senza soci!

Di qui il senso del comunicato stampa: si ritiene che sia condivisibile da parte
dell'opinione pubblica, dei tifosi e delle istituzioni il fatto che nessun soggetto possa partecipare ad una Assemblea per poi non fare più parte del sodalizio.

E' questo il motivo per cui i soci di minoranza, sempre più stupiti e amareggiati dal comportamento poco rispettoso tenuto dall’attuale socio di maggioranza nei confronti degli stessi, preoccupati di questa continua strategia di notizie non veritiere, dei programmi inevasi, dei risultati, della mancata conoscenza sulla situazione economico/finanziaria, non intendono partecipare a qualsivoglia assemblea societaria se non prima di aver ristabilito il rispetto ed il coinvolgimento alla vita societaria e agli sviluppi della quale gli stessi soci hanno diritto, anche se in modo limitato, riservandosi di qui innanzi una più corretta informazione pubblica in via continuativa relativamente alle problematiche della Società e ai quesiti da porre a questa inefficace proprietà.

I soci di minoranza di Robur Siena

Siena, 28/3/2017


 

 
28/03/17 12:27 | Siena-Cremonese arbitra Fourneau
Siena-Cremonese arbitra Fourneau

La partita Siena-Cremonese, in programma sabato 1 aprile alle ore 20.30, sarà diretta da Francesco Fourneau della sezione di Roma 1. Assistenti saranno Daniele Marchi di Bologna e Alessio Saccenti di Modena.
L'arbitro romano ha già diretto il Siena in due occasioni: 
2016-2016 Siena-Tuttocuoio 0-4
2016-2017 Siena-Livorno 1-0

Fonte: Fol

 
28/03/17 12:23 | Arriva l'ufficialità per Lopez alla Lucchese
Arriva l'ufficialità per Lopez alla Lucchese

Ora è ufficiale il ritorno di Giovanni Lopez sulla panchina della Lucchese. Il tecnico romano ha già diretto l’allenamento di questa mattina e verrà presentato alle ore 14.30. Lopez ha firmato con la Lucchese un contratto fino al 30 giugno 2017.

Fonte: Fol

 
28/03/17 12:13 | Attiva la prevendita per Siena-Cremonese
Attiva la prevendita per Siena-Cremonese

E' attiva la prevendita dei biglietti per la partita Siena-Cremonese di sabato 1 aprile ore 20.30. Questi i prezzi:

Curva Lorenzo Guasparri:
12 € Intero 
8 € Ridotto over 65/under 18/donne
5 € Ridotto under 14

Gradinata Paolo De Luca:
17€ Intero 
13€ Ridotto over 65/under 18/donne 
8€ Ridotto under 14 
8€ Studenti universitari 

Tribuna Danilo Nannini Laterale:
24€ Intero 
19€ Ridotto over 65/under 18/donne 
12€ Ridotto under 14 

Tribuna Danilo Nannini Centrale:
35€ Intero 
25€ Ridotto over 65/under 18/donne 
16€ Ridotto under 14 

Tribuna Danino Nannini d’Onore:
50€ Intero
35€ Ridotto over 65/under 18/donne 
23€ Ridotto under 14 

Tribuna Danilo Nannini Excutive:
100€ Biglietto unico

Settore ospiti:
12€ Biglietto unico

Online
http://www.ciaotickets.com/evento/robur-siena-cremonese
Per questo evento è abilitato il PRINT@HOME: stamperai il biglietto PDF già fiscalizzato con la tua stampante di casa/ufficio (è sufficiente una stampa in bianco e nero), e non sarà necessaria alcuna spedizione con corriere espresso, nè ritiro presso la cassa dell'evento ----- Presenterai direttamente all'ingresso il biglietto stampato su foglio A4, esibendo all'operatore il codice a barre in maniera ben visibile perchè possa essere smarcato con il lettore ottico.

I punti vendita Ciaotickets a Siena:
- Tabaccheria Chiasso Largo, via Rinaldini 7
- Siena Club Fedelissimi , via Mencattelli 11 (martedì, giovedì e venerdì ore 21-24. Sabato 17-19.30)
- Mcm, Via Marzi 6
- Tabaccheria Narghilè, via Aretina 6
- Tabaccheria Scacciapensieri, via Orlandi 65
- Tabaccheria Cartoleria 69, via Duccio di Boninsegna 29

Il giorno partita dalle ore 19 saranno aperti i botteghini presso il sottopassaggio La Lizza (ingresso davanti all'NH Hotel e per il settore ospiti (solo con tessera del tifoso), quella adiacente la statua di Santa Caterina.

Fonte: Fol

 
28/03/17 09:40 | Lopez a un passo dalla panchina della Lucchese
Lopez a un passo dalla panchina della Lucchese

Dopo l’esonero di Giuseppe Galderisi, ufficializzato ieri, si profila il ritorno di Giovanni Lopez sulla panchina rossonera. L’allenatore romano fu chiamato la scorsa stagione dopo l'esonero di Baldini e poi risollevato dall’incarico, per far ritornare lo stesso Baldini.


Fonte: Fol

 
27/03/17 23:42 | La classifica marcatori dopo la 31a giornata
La classifica marcatori dopo la 31a giornata

17 Reti
Bocalon (Alessandria).
16 Reti
Gonzalez (3, Alessandria), Brighenti (3, Cremonese).
15 Reti 
Forte (1, Lucchese; ora è nel Perugia).
14 Reti
Bruno (Giana Erminio); Moscardelli (2, Arezzo).
13 Reti
Pesenti (5, Pro Piacenza); De Sousa (3, Racing Club).
11 Reti
Marotta (2, Siena); Cellini (4, Livorno).
10 Reti
Santini (1, Pontedera); Polidori (Arezzo); Neglia (Viterbese); Tougourdeau (2, Piacenza).
9 Reti
Marzeglia (Renate); Floriano (5, Carrarese).
8 Reti
Chinellato (2, Como); Capello (2, Olbia); Colombo (3, Pistoiese); Moncini (1, Prato); Shekiladze (1, Tuttocuoio).
7 Reti
Scappini (1, Cremonese); Fofana (2, Lupa Roma); Ragatzu (Olbia); Razzitti (1, Piacenza); Rovini (Pistoiese).
6 Reti
Belingheri, Maiorino (1), Scarsella e Stanco (Cremonese); Maritato (1) e Murilio (Livorno); De Feo (Lucchese); Romero (Piacenza); Tavano (Prato); Musetti (Pro Piacenza); Bunino (Siena); Marano (Viterbese; ora è nel Melfi).


Fonte: Fol

 
27/03/17 23:41 | La classifica dopo la 31a giornata
La classifica dopo la 31a giornata
Squadra PT G Totale
V N P GF GS
Alessandria 66 31 20 6 5 54 24
Cremonese 60 31 18 6 7 57 36
Arezzo 56 31 16 9 6 42 29
Livorno 56 31 16 8 7 44 28
Giana Erminio 53 31 14 10 7 43 31
Piacenza 52 31 14 8 9 41 30
Como 45 31 11 11 9 42 41
Renate 45 31 10 13 8 32 30
Viterbese 44 31 12 8 11 35 35
Pro Piacenza 42 31 12 6 13 34 29
Lucchese (-2) 40 31 10 12 9 39 33
Siena 38 31 11 5 15 36 39
Pistoiese (-1) 35 31 8 12 11 35 35
Pontedera 34 31 7 13 11 32 44
Carrarese 32 31 9 6 16 38 46
Tuttocuoio 32 31 8 8 15 29 41
Olbia 32 31 10 4 17 36 51
Lupa Roma 29 31 7 8 16 25 42
Prato 29 31 8 5 18 26 50
Racing Roma 25 31 7 6 18 27 53

 

 
27/03/17 23:35 | Arezzo-Pistoiese 1-0. Decide un eurogol di Moscardelli
Arezzo-Pistoiese 1-0. Decide un eurogol di Moscardelli

La partita la sblocca subito Moscardelli, con una magia al 7': riceve un lancio da centrocampo di Erpen, vede il portiere Feola fuori dei pali e lo supera con un delizioso pallonetto, 1-0. L'Arezzo continua ad essere aggressivo e si fa vedere al 10' e al 15' con Corradi. Per la Pistoiese, l'iniziativa è affidata soprattutto alle iniziative di Gyasi che ci prova, senza fortuna e con Priola che nel finale di prima frazione impegna Borra sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Nella ripresa, la Pistoiese prova a salire e batte una serie di corner, in uno dei quali Rovini sciupa mandando fuori. Al 24' buono lo spunto, per gli ospiti, di Gyasi, non altrettanto il tentativo di finalizzazione di Bellazzini.

Fonte: Fol


 

 
27/03/17 19:56 | Ripresa la preparazione a Castellina Scalo
Ripresa la preparazione a Castellina Scalo

E' ripresa oggi pomeriggio a Castellina scalo la preparazione della Robur in vista della partita di sabato (ore 20.30) contro la Cremonese. Proseguono nel lavoro differenziato Campagnacci e Freddi. Domani la squadra effettuerà una doppia seduta di allenamento, sempre a Castellina Scalo.

Fonte: Fol

 
27/03/17 18:34 | La Lucchese esonera Galderisi
La Lucchese esonera Galderisi

Con un breve comunicato sul suo sito ufficiale la Lucchese comunica l’esonero di Giuseppe Galderisi da allenatore della prima squadra. Per la sua sostituzione – come riporta gazzettaluccese.it - circolano i nomi di Giovanni Lopez e di Oliviero Di Stefano. La prima avrebbe evidente una proiezione sul prossimo campionato, la seconda sarebbe la classica soluzione temporanea, oltretutto a costo zero.

Fonte: Fol

 
27/03/17 14:53 | Il cammino del Siena fino alla fine del campionato
Il cammino del Siena fino alla fine del campionato

Siena-Cremonese (sabato 1-04-17 ore 20.30)
Tuttocuoio-Siena (martedì 4-04-17 ore 18.30)
Siena-Renate (sabato9-04-17 ore 14.30)
Lucchese-Siena (giovedì 13-04-17 ore 20.30)
Siena-Viterbese (sabato 22-04-17 ore 14.30)
Olbia-Siena (sabato 29-04-177 ore 16.30)
Siena-Pro Piacenza (sabato 6-05-17 ore 16,30)


Fonte: Fol

 
27/03/17 14:44 | Con Scazzola il pareggio è sconosciuto.
Con Scazzola il pareggio è sconosciuto.

Cristiano Scazzola sostituisce Colella, esonerato dopo la sconfitta casalinga con l'Olbia, l'11 dicembre 2016. Con l'ex Vercelli in panchina su 13 partite 8 sconfitte e 5 vittorie ma mai un pareggio per i bianconeri. Con Scazzola in panchina (media punti 1,15) la squadra quando è andata in vantaggio per prima ha sempre vinto, ma quando è andata sotto ha sempre perso. Questo denota la fragilità della squadra, costruita senza un vero leader, senza gli attributi necessari per reagire alle avversità e ribaltare a proprio favore un risultato negativo.

Tutti i risultati di Scazzola
Siena-Pontedera 2-1
Giana Erminio-Siena 2-3
Siena-Arezzo 0-1
Pro Piacenza-Siena 2-1
Lupa Roma-Siena 2-0
Siena-Como 0-1
Siena-Prato 2-1
Pistoiese-Siena 1-0
Siena-Racing Roma 0-1
Livorno-Siena 0-2
Piacenza-Siena 3-0
Siena-Alessandria 2-0
Carrarese-Siena 2-0

Fonte: Fol

 
27/03/17 12:18 | Pistoiese penalizzata di un punto
Pistoiese penalizzata di un punto

In merito ai deferimenti relativi all'ultimo filone di calcio scommesse dell'indagine "Dirty Soccer 3" il Tribunale Federale Nazionale, Sezione Disciplinare ha deliberato di infliggere le seguenti sanzioni:
l'Aquila 1 punto di penalizzazione e 10.000 euro di multa
Paganese 1 punto di penalizzazione
Santarcangelo 2 punti di penalizzazione e 35.000 di multa
Savona 30.000 euro di multa
Pistoiese 1 punto di penalizzazione
Poggibonsi 1 punto di penalizzazione
Vigor Lamezia 5 punti di penalizzazione e 30.000 euro di multa

Nel Girone A la Pistoiese - penalizzata di un punto - scende a quota 35 in classifica e si avvicina alla zona play-out (ora sono solo tre le lunghezze di distanza), in attesa comunque di disputare il posticipo di questa sera ad Arezzo.

Fonte: Fol

 
27/03/17 09:15 | Questa sera Arezzo-Pistoiese chiude la 31a giornata
Questa sera Arezzo-Pistoiese chiude la 31a giornata


Arezzo-Pistoiese, in campo questa sera alle ore 20.45, chiuderà la 31a giornata. La partita sarà trasmessa in diretta da RaiSport.

Fonte: Fol

 
26/03/17 19:29 | Il Como sconfitto in casa davanti alla nuova presidente. 7 vittorie di fila per il Piacenza
Il Como sconfitto in casa davanti alla nuova presidente. 7 vittorie di fila per il Piacenza

Nel posticipo della 31a giornata il Como è stato confitto in casa per 2-1 dal Piacenza. Tutto nel primo tempo: in vantaggio i padroni di casa al 10' con Pessina, pareggio del Piacenza al 33' con Tougourdeau che poi fissa il definitivo vantaggio ospite nei minuti di recupero della prima frazione con Nobile.
Battuta di arresto dei lariani che proprio oggi festeggiavano la signora Essien nuova proprietaria del club.
Continua la marcia trionfale del Piacenza alla sua settima vittoria consecutiva.

Fonte: Fol

 
26/03/17 18:24 | Rivedi gli highlights di Carrarese-Siena
26/03/17 15:28 | L'analisi tecnica di Carrarese-Robur a cura di Francesco Guidarelli
L'analisi tecnica di Carrarese-Robur a cura di Francesco Guidarelli

Partite come quella di Carrara, già viste troppe altre volte, fanno male a tutti coloro che seguono con passione le sorti bianconere, fanno bene, molto, alle squadre avversarie che facilmente riescono a fare bottino pieno.

I padroni di casa sono stati superiori in tutte le zone del campo, compresa la panchina, e ci hanno tenuto sotto per tutti i novanta minuti senza un sussulto d’orgoglio che mostrasse il cuore dei giocatori senesi, indirizzati ineluttabilmente verso un’altra sconfitta.

Rientrava in difesa Terigi al posto di Panariello e forse era meglio continuare con lo schieramento precedente, visto il risultato, il suo apporto non ha consentito di arginare le percussioni azzurre ed il contributo offerto in fase di impostazione si è limitato a lunghi rilanci verso Marotta che finivano sulla testa dei difensori avversari; sembrava di rivedere un film già visto altre volte con protagonista Stankevicius.

Agli avversari basta chiudere le linee esterne e lasciare l’impostazione ai nostri difensori ed il gioco è fatto: ormai lo fanno tutti e noi non abbiamo soluzioni alternative.

Inoltre si continua a tenere Ciurria e Vassallo a pestare le linee laterali del campo e così, oltre ad arrivare pochi palloni giocabili per i due esterni, gli stessi vengono esclusi dalla zona centrale del campo, dove lo scarso dinamismo dei nostri viene sommerso dalla vitalità degli avversari.

Continua a giocare Castiglia, un fantasma che sbaglia appoggi a pochi metri di distanza e che non riesce a contrastare nessuno, imbarazzanti le sue rincorse degli avversari senza riuscire mai a raggiungerli: il giocatore si è distinto per impalpabilità e per i guanti.

Steffè resta fuori anche se nel mezzo perdiamo tutti i contrasti e veniamo travolti dalle avanzate dei padroni di casa, anche questo si ripete ogni volta ma si continua a proporre gli stessi interpreti. Boh!

Ieri tre giocatori della Carrarese hanno fatto la partita e ne hanno determinato il risultato: Galloppa, Rosaia e Floriano. Due centrocampisti ed un attaccante esterno, a confermare l’importanza di presidiare la zona nevralgica del gioco vale a dire la metà campo e la caratteristica necessaria a sfondare, cioè la velocità.

Recentemente avevamo sbattuto contro una situazione analoga a Piacenza, dove perdemmo nettamente perché il duo casalingo di centrocampo non ci fece vedere palla, oltre a segnare, e perché un attaccante proveniente dai dilettanti ci scompaginò l’assetto difensivo; ieri stesso copione senza alcuna contromossa per impedire il ripetersi di quelle situazioni.

Davanti solo Marotta e molto distante dalla porta, modulo vincente per due volte ma contro formazioni meno agguerrite della Carrarese, è evidente che ogni partita fa storia a sé e non è detto che le soluzioni valide oggi vadano sempre bene. Ma il Siena non ha personalità e non ha un gioco per cui si può solo sperare di incontrare squadre che non hanno da chiedere troppo alla classifica e che magari si preparano al rush finale risparmiando qualche energia, perché se c’è battaglia la Robur perde.

Preso il gol all’ultimo secondo del primo tempo la partita è finita, polli come al solito ma in tutta onestà bisogna ammettere che il passivo poteva essere anche più pesante visto il contributo, in termini di errori, fornito da Rondanini, Terigi e Moschin.

Il secondo tempo ha mostrato tutta la sterilità della manovra bianconera, non basta schierare più giocatori nel reparto avanzato per rendersi pericolosi; con Bunino a destra e Jawo a sinistra abbiamo ingolfato ancor più le linee esterne: Iapichino si pestava i piedi con il colored bianconero e Gentile e Rondanini sulla destra hanno solo effettuato dei cross sui quali il portiere di casa è andato a nozze.

Zero tiri in porta in novanta minuti, zero tiri in porta nei centottanta delle ultime due trasferte, dato significativo per spiegare le sconfitte.

Mister Scazzola ha le sue convinzioni e sceglie lo schieramento dei suoi giocatori ma quante riprove occorrono per identificare gli undici che stanno meglio e che possono dare più garanzie?

Le partite precedenti non hanno insegnato niente ed anche in questo siamo particolari; gli avversari dei prossimi sette turni si fregano le mani aspettando la Robur ma ai nostri portacolori sta bene così?

Fonte: FOL

 
26/03/17 11:11 | Dati e foto sugli gli spettatori di Carrarese-Siena
Dati e foto sugli gli spettatori di Carrarese-Siena

Gli spettatori presenti allo stadio dei marmi per assistere a Carrarese-Siena erano 820 di cui 370 paganti e 450 abbonati. I senesi presenti nel settore 48.

Fonte: Fol

 
25/03/17 23:27 | Floriano: “C’è tanto merito nostro. Via da Foggia per problemi con De Zerbi”
Floriano: “C’è tanto merito nostro. Via da Foggia per problemi con De Zerbi”

Protagonista indiscusso della partita è stato Roberto Floriano, autore di gol, assist e svariate giocate nell’arco dei novanta minuti. “Soprattutto nel primo tempo abbiamo spinto tanto” – ha detto Floriano. “ll Siena ha fatto poco ma siamo stati bravi noi, c’è tanto merito nostro. A livello di giocatori la Robur è una squadra che dovrebbe salvarsi, poi il calcio è strano, finchè non c’è la matematica…”. Stupisce semmai vedere un giocatore del genere ancora in Lega Pro. “Sono scelte. Ho rifiutato la B per vari motivi, vedremo l’anno prossimo, sono del Foggia”. Gia, il Foggia. “Lì mi vogliono bene, hanno deciso di mandarmi via ma il problema era con De Zerbi. Giocare per vincere il campionato è bellissimo, so cosa vuol dire il pubblico di Foggia. E’ lo stadio che al Sud ti rende più giocatore. Qui ci sono meno spettatori”. Proprio nel Foggia, lo scorso anno, Floriano mise a segno il 5-2 nella semifinale di andata. “Vero. Lì per lì sembrava inutile, invece si è dimostrato importante”. Chiusura sul campionato di Lega Pro. “E’ una competizione strana. L’Alessandria ha faticato con l’ultima, il Tuttocuoio ha vinto 5-0, la Cremonese ha pareggiato”. (G.I.)

Fonte: Fol

 

 
25/03/17 23:11 | Vaira: “C’è poco da commentare, servirebbe uno psicologo”
Vaira: “C’è poco da commentare, servirebbe uno psicologo”

Prima conferenza post-partita per Davide Vaira. Queste le sue dichiarazioni:

La gara – “E’ una partita dove abbiamo fatto male. C’è poco da commentare. Dobbiamo prendere coscienza della nostra situazione. Ci dobbiamo salvare, è difficile commentare la prestazione in sé, si passa da partite come Livorno e Alessandria a partite come quella di oggi. Ci vorrebbe uno psicologo”.

I tifosi – “E’ inutile stare qui a fare processi, li farà chi di dovere alla fine della stagione. Ora pensiamo a salvarci. Bisogna stare zitti, accettare le critiche e lavorare tutti insieme. E’ la prima volta che vengo in conferenza stampa, è giusto prendersi responsabilità ma fare processi non serve a nulla. I ragazzi danno tutto, non c’è nessuno che è superficiale. Con chi ci è superiore a noi sula carta, facciamo prestazioni buone. Con chi è come noi, alla portata, facciamo più fatica. Onore alla Carrarese che ha meritato di vincere”. (G.I.)

Fonte: Fol

 

 
25/03/17 22:59 | Scazzola: “Grossa ingenuità sul primo gol. Pensiamo alla Cremonese”
Scazzola: “Grossa ingenuità sul primo gol. Pensiamo alla Cremonese”

Queste le dichiarazioni del mister Scazzola:

Il match – “Loro sono partiti forte nel primo tempo per poi calare nel secondo, eravamo riusciti a non prendere gol e abbiamo commesso un’ingenuità che non deve capitare perché diventa difficile recuperare. Con Alessandria e Livorno siamo andati in vantaggio ed era più facile”.

Floriano – “Sapevamo delle sue caratteristiche, potevamo far meglio anche se lui è forte, ha un passo diverso dagli altri e ci ha messo in grossa difficoltà”.

I cambi - “Sugli esterni non riuscivamo a saltare l’uomo come in precedenza, provato più per vie centrali. Pensiamo alla Cremonese, ripartiamo a prescindere dall’avversario, conta poco quello". (G.I.)

Fonte: Fol

 
25/03/17 22:42 | Firicano: “Questa squadra mi dà una grande fiducia”
Firicano: “Questa squadra mi dà una grande fiducia”

Aldo Firicano, mister della Carrarese, ha parlato nel post-partita di Carrarese-Siena.

La gara – “Una sola squadra in campo? Non lo so, di certo noi c’eravamo. La squadra si è dimostrata solida, ordinata, propositiva. Siamo andati meritatamente in vantaggio, nella ripresa abbiamo sbagliato tante occasioni e sofferto fino in fondo. E’ una crescita continua dalla prima gara. Mi dà una fiducia enorme questa squadra. Oggi festeggiamo ma l’obiettivo rimane primario e c’è molto da pedalare per arrivarci”.

Gli episodi – “Non giudico gli episodi, devo rivederli. Mi piace sottolineare che questo gruppo ha forza contro le avversità, che possono essere di varia natura”.

Siena – “Me le aspettavo tante di difficoltà, ma noi siamo stati molto attenti, limitando Marotta e i loro inserimenti. L’idea di servire gli attaccanti sul filo del fuorigioco c’era. Alcune volte è andata bene, come sul primo gol, altre sono stati più attenti”. (G.I.)

Fonte: Fol

 

 
25/03/17 22:38 | Devoti: “E’ la nostra migliore prestazione. Il Siena non ha tirato in porta”
Devoti: “E’ la nostra migliore prestazione. Il Siena non ha tirato in porta”

Queste le dichiarazioni di Walter Devoti, direttore generale della Carrarese:

“Loro arrivavano dalla vittoria con la capolista. Era una partita chiave per noi, entravamo con una pressione forte, sai che devi per forza vincere e non è facile. E’ una vittoria che dedico ai dirigenti, che non si meritano le offese. Con o senza Devoti, ci sarà un progetto importante il prossimo anno. Errori li abbiamo commessi, ma l’anno prossimo con più esperienza può accadere qualcosa di importante. Però non si può annullare un gol come quello di Miracoli o non dare il rigore nel primo tempo. Se non sbaglio il Siena non ha fatto un tiro in porta”. (G.I.)

Fonte: Fol

 

 
25/03/17 22:32 | 31^ giornata, Girone A - I risultati delle partite giocate alle 20,30
31^ giornata, Girone A - I risultati delle partite giocate alle 20,30

Carrarese-Siena 2-0 (45' Rosaia, 89' Floriano Rig )

Giana Erminio-Renate 3-1 (9' Okyere GE, 13' Aut. Di Gennaro R, 34' aut. Montesano GE, 89' Bruno GE)

 
25/03/17 22:19 | Carrarese-Siena 2-0
Carrarese-Siena 2-0

Carrarese (4-3-1-2): Lagomarsini; Rampi, Massoni, Gentili, Foglio; Rosaia, Galloppa, Bastoni (91' Torelli); Cristini (68' Dell'Amico); Miracoli (86' Cais), Floriano. A disposizione: Saloni, Battistini, Petermann, Tutino, Benedini, Migliavacca, Amico, Marabese, Cais. Allenatore: Aldo Firicano. 

Siena (4-3-3): Moschin; Rondanini, D’Ambrosio, Terigi, Iapichino; Castiglia (79' Jawo), Guerri, Saric; Ciurria (63' Gentile), Marotta, Vassallo (46' Bunino). A disposizione: Di Stasio, Panariello, Ghinassi, Steffè, Bordi, Stankevicius, Grillo, Ivanov, Secondo. Allenatore: Cristiano Scazzola. 

Arbitro: Lorenzin di Castelfranco Veneto (assistenti Zanetti-Moro).

Ammoniti: Ciurria, Terigi, Marotta, Dell'Amico, Floriano, Foglio

 

Niente da fare, dopo la superlativa prestazione con l’Alessandria, la Robur non riesce a dare continuità al suo percorso e cade anche a Carrara, subendo due reti, ma quello che è più grave, senza mai tirare in porta.

Una prestazione sottotono non troppo diversa da quelle viste già troppe volte. Tranne un breve periodo, i bianconeri non hanno mai avuto in mano le redini del gioco ed è stata sufficiente un’ordinata Carrarese per ritornare nel grigiore. Mancano sette partite alla fine…….meno male!

Fonte: FOL _ Foto: Quotidiano.net

 
25/03/17 20:24 | 31^ giornata, Girone A - I risultati delle partite giocate alle 18,30
31^ giornata, Girone A - I risultati delle partite giocate alle 18,30

Prato-Livorno 1-3 (34′ Gasbarro, 41′ Galli, 47′ Tavano, 59′ Luci)

Tuttocuoio-Olbia 5-0 (20′ Provenzano, 52′ Ferrari, 79′ Shekiladze, 81′ Provenzano, 91′ Pinzauti)

Fonte: FOL

 
25/03/17 17:07 | Berretti, col Tuttocuoio basta un pari. Playoff raggiunti con tre giornate di anticipo
Berretti, col Tuttocuoio basta un pari. Playoff raggiunti con tre giornate di anticipo

Missione compiuta. Con tre giornate di anticipo la Berretti accede alla fase finale, grazie al pari interno col Tuttocuoio e soprattutto al mezzo passo falso della Lucchese, frenata in casa dall’Arezzo. Adesso la griglia dei playoff è già costituita, resta solo da capire la posizione delle quattro squadre: Livorno, Prato, Siena e Tuttocuoio.

La gara – Rispetto a sette giorni prima Signorini deve fare a meno di Bordi, rientrato in prima squadra, ma ritrova Mirko Romagnoli, che si posiziona in difesa assieme ad Aprile e il senese Nassi. L’altra novità è De Carolis, finalmente dal 1’ dopo un’annata assai complicata, a fianco di Crisci. Che la partita sia sentita si capisce già dall’inizio. Il Tuttocuoio due giornate fa era a -1 dalla vetta, adesso si ritrova a -7 e deve vincere per riprendersi il terzo posto, occupato proprio dai bianconeri.

Primo tempo – I neroverdi partono forte e già dopo dieci minuti Sanfilippo viene chiamato al miracolo salvando su un sinistro ravvicinato di Chiti. La Robur si vede con un paio d’iniziative di De Carolis, ma è ancora il Tuttocuoio ad andare vicino al gol con Loda. Nel finale di tempo la gara si riequilibra e proprio allo scadere arriva la più grande occasione: Crisci supera Vitale e si invola verso la porta ma si allunga troppo il pallone, Grossi esce tempestivo e ha la meglio nel contrasto in area piccola.

Secondo tempo – L’inizio di ripresa è un copia e incolla dei primi minuti, col Tuttocuoio che attacca e il Siena che si difende come può. Romagnoli si rivela preziosissimo, mentre Nassi coordina perfettamente il reparto e si renderà protagonista con un meraviglioso coast to coast che meritava più fortuna. Poi, ancora una volta, la Robur prende le misure, e l’unica netta palla gol degli ospiti capita a Galitieri, che calcia fuori di testa da pochi metri. Nell’ultimo quarto d’ora il Tuttocuoio crolla, mentre il Siena va al tiro con Bongini, Pasquinuzzi (entrato proprio per Bongini) e Gianneschi. Nessun pericolo però per il portiere Grossi, uno dei tre classe ’98 degli ospiti. Il fischio finale sancisce un meritato 0-0.

Spogliatoi – “E’ stata una partita aperta tra due belle squadre” – il commento di Signorini a bordo campo. “Loro sono più fisici ed esperti, però abbiamo retto bene in campo e provato a fare il nostro gioco”. Bongini è uscito coi crampi, Bracciali non ce la faceva più. “Un po’ ha influito il primo caldo, un po’ la tensione, visto che era una partita a cui i ragazzi emotivamente non sono ancora abituati. Però anche loro facevano fatica”. Playoff raggiunti, col Tuttocuoio che resta dietro ma si allunga il gap con le prime due. “Il nostro obiettivo era di raggiungere il Livorno, l’unico con lo scontro diretto a favore, ma ha vinto col Prato. Peccato perchè arrivare secondi dà dei vantaggi nella fase finale. Siamo comunque contenti per il traguardo raggiunto”. (Giuseppe Ingrosso)

Robur Siena (3-5-2): Sanfilippo; Aprile, Nassi, Romagnoli; Bracciali (75’ Bizzarri), Bongini (69’ Pasquinuzzi), Miccoli, Ravanelli, Gianneschi; Crisci, De Carolis (84’ Pelliccia). A disposizione: Florindi, Cecchini, Sabatini, Bussone, Sheshi, Airinei. Allenatore: Alessandro Signorini.

Tuttocuoio (3-4-3): Grossi; Rossi, Vitale, Gremigni, Becagli; Galitieri, Favilli, Conti (69’ Colombo); Loda (75’ Salvini); Chiti (87’ Fermi), Imbremba. A disposizione: Cristofaro, Fiaschi, Papini, Campinoti. Allenatore: Enrico Cristiani.

Arbitro: Bishli di Pistoia (assistenti: Pacifici di Arezzo, Marconi di Arezzo).

Note: ammoniti Crisci e Romagnoli (SI), Favilli (TU). Recupero: 0’, 4’

Fonte: Fol

 

 
25/03/17 16:27 | 31a giornata, risultati delle partite giocate alle 14.30
31a giornata, risultati delle partite giocate alle 14.30

Alessandria - Racing Roma 2-1
Reti: 20' Bocalon (A), 30' D'Attilio (P), 49' Clijak (A).

Cremonese  - Pontedera 1-1
Reti: 5' Brighenti (C), 17' Corsinelli (P).

Pro Piacenza - Lupa Roma 0-0

Viterbese - Lucchese 2-0

Reti: 27' Cuffa (V), 68 Neglia (V)

Fonte: Fol

 
Media Partners
Canale 3
ARE
Siena TV
FISSC
ok siena