Pubblicità nostra
CLEAN ACCCENT
Ricci Bus
Banca Cras
Pubblicità nostra

IL SONDAGGIO

Vota il miglior bianconero in Siena-Prato

Nuova vittoria per la capolista Livorno, mentre cade tra le mura amiche il Pisa. Ancora una partita rinviata causa maltempo per il Siena, prosegue la risalita della Viterbese. In coda si risolleva il Gavorrano, sprofonda il Prato. Ultima giornata del girone di andata con il Livorno, che nel posticipo del lunedì, riceve il Piacenza. Per la Robur, con due partite da recuperare, impegno casalingo con il Prato, mentre turno di riposo per il Pisa. Tre affermazioni consecutive per la sorprendente Viterbese, impegnata nella trasferta di Pontedera. Si rialza l’Arezzo in cerca di continuità con la Carrarese, così come il Gavorrano cerca punti salvezza a Pistoia. Producente la cura Marcolin per l’Alessandria, che affronta nel derby il Cuneo. Per la Giana Erminio esame Arzachena, reduce dalla battuta d’arresto contro la Pro Piacenza. Un solo punto nelle ultime cinque uscite per l’Olbia che riceve un Monza in ripresa. La Lucchese cerca con la Pro Piacenza un successo che manca da quasi un mese. (Damiano Naldi)

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Il Mangione
 

Avevano portato in trasferta in Sicilia non soltanto la passione per la propria squadra, ma anche un arsenale da combattimento. Pronti (evidentemente) a una guerriglia prolungata, da far accapponare la pelle, i 50 tifosi del Matera che domenica sono stati fermati a Catania prima della partita del Girone C giocata allo stadio Angelo Massimino (1-1 il finale).

CONTROLLI La Digos etnea, che ha effettuato i controlli sui due bus che viaggiavano verso la Sicilia per assistere al confronto serale, hanno sequestrato cinquantadue bombe carta, dieci mazze di ferro e quattro da baseball, martelli e anche un tirapugni. Ma non è tutto, l’inventario della roba proibita è ancora lungo: tre bombe carta artigianali, due a fontana e sette fumogeni. I perquisiti sono stati cinquanta, ma il materiale è stato sequestrato a un presunto ultrà, M. P., 35 anni. Altre 33 persone sono state denunciate in stato di libertà, ma tutti quanti i tifosi che viaggiavano sui due mezzi sono stati identificati e segnalati anche fotograficamente. Ieri è stato anche confermato il Daspo nei confronti di tutti i tifosi lucani. Lo ha comunicato il questore di Catania, Giuseppe Gualtieri, che aveva predisposto, come sempre, un accurato piano di controlli, poi effettuati in maniera preventiva dalla Digos etnea. Allo stadio non si sono verificati incidenti, a Catania da tempo regna una serenità assoluta in ogni settore del Massimino.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Tosoni Auto
ESTRA
 
Tosoni Auto
Futuro Businnes
 
Tosoni Auto
Sartini Siena
 

A fine serata (fine partita non si può dire, in questo caso) ha parlato per la Robur il direttore Davide Vaira. “E’ una roba da Guinnes dei primati, veder rinviate due partite in otto giorni. A parte gli scherzi, siamo dispiaciuti e anche un po’ scocciati. Era preventivabile rischiare di non giocare in questo periodo e in questo orario. Ad oggi rispetto alle altre squadre del campionato abbiamo due o addirittura tre partite in meno, non è normale. Stiamo facendo un campionato importante e non mi sembra una cosa corretta. Non ci si può far nulla. Certo, magari l’orario… serve più attenzione, quello sì”. Adesso il problema è trovare uno spazio nel fittissimo calendario. “Cercheremo di trovare la migliore data, ringrazio anche il Piacenza per la grande collaborazione. Ma è inutile pensarci ora. Purtroppo parliamo di rinvio e non di calcio giocato”. Un gran peccato che non si sia giocato, anche perché, spiega Vaira, la squadra “stava già bene a Cuneo e pure stasera dopo una bella settimana di lavoro. Nutriamo un sentimento di arrabbiatura e delusione. Ma c’è poco da fare. Faremo il viaggio di notte, da domani ci prepareremo a sabato col Prato”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

Piacenza (4-3-1-2): Fumagalli; Di Cecco, Pergreffi, Silva, Masciangelo; Della Latta, Morosini, Segre; Scaccabarozzi; Corazza, Romero. A disposizione: Criscione, Lanzano, Mora, Masullo, Carollo, Zecca, Ferri, Bini, Bertoncini, Sarzi, Castellana. Allenatore: Arnaldo Franzini.

Robur Siena (4-3-1-2): Pane; Rondanini, Sbraga, D'Ambrosio, Iapichino; Cristiani, Gerli, Vassallo; Guberti; Neglia, Marotta. A disposizione: Crisanto, Panariello, Terigi, Lescano, Mahrous, Cruciani, Romagnoli, Emmausso, Damian, Bulevardi. Allenatore: Michele Mignani.

Arbitro: Carella di Bari (assistenti: De Palma e Abruzzese).

20.53 ARRIVA L'UFFICIALITA': la partita è rinviata a data da destinarsi. Sicuramente non si giocherà domani, perchè non c'è la certezza di evitare un altro rinvio. A questo punto si andrà quasi sicuramente a gennaio. E' il secondo slittamento nel giro di otto giorni. Il Garilli si conferma maledetto per la Robur. Un anno fa la gara con l'altra squadra di Piacenza, il Pro, fu rinviata per nebbia.

20.48 rientro di nuovo negli spogliatoi. Ancora nessuna novità. Secondo indiscrezioni lòa partita

20.44 di nuovo in campo arbitro e capitani a testare il campo

20.35 FORMAZIONI UFFICIALI: nessuna novità nelle due formazioni. Nel Siena c'è Cristiani in mezzo con Gerli e Vassallo, dietro Rondanini rimpiazza Brumat. In avanti, coppia Neglia-Marotta. Nel Piacenza c'è Di Cecco terzino e Corazza a formare il tridente con Scaccabarozzi e Romero.

20.32 le squadre rientrano negli spogliatoi

20.27 l'arbitro sta facendo in questo istante la prova del "rimbalzo" assieme ai capitani Silva e Marotta. La palla in varie parti del campo non rimbalza nè rotola

20.20 per adesso si va avanti con le usanze di rito. Solo all'ultimo momento il signor Carella di Bari valuterà se giocare o no.

20.15 Campo in pessime condizioni. Le squadre sono entrate in campo per il riscaldamento, ma la partita è a forte rischio. Si attente il verdetto dell’arbitro. E intanto continua a piovere...

19.30 SITUAZIONE METEO: nonostante la pioggia insistente e un campo che si preannuncia al limite della praticabilità, non ci sono comunicazioni ufficiali della Lega quindi stasera si andrà regolarmente in campo al Garilli dove deciderà il direttore di gara se rinviare o meno il match (fonte: sportpiacenza.it).



Potrebbe interessarti: http://www.sportpiacenza.it/calcio/piacenza-calcio/live-diretta-serie-c-piacenza-siena-11-12.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/sport.piacenza

onostante la pioggia insistente e un campo che si preannuncia al limite della praticabilità, non ci sono comunicazioni ufficiali della Lega quindi stasera si andrà regolarmente in campo al Garilli dove deciderà il direttore di gara se rinviare o meno il match.



Potrebbe interessarti: http://www.sportpiacenza.it/calcio/piacenza-calcio/live-diretta-serie-c-piacenza-siena-11-12.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/sport.piacenza

17.00 Mentre continua a piovere intensamente al Garilli, leggiamo i pronostici dei bookmakers. La vittoria di entrambe le squadre è quotata al medesimo valore (2.6) mentre l'X è dato a 3.05. Con un pari il Siena si porterebbe a -1 dal Pisa ma abbandonerebbe quasi del tutto la lotta al vertice. La vittoria è necessaria per entrambe: i tre punti consentirebbero al Piacenza di scavalcare ben sette posizioni e piazzarsi al quinto posto.

15.00 SITUAZIONE METEO: “Si preannuncia campo pesante questa sera allo stadio Garilli. Il terreno è stato preventivamente coperto con i teloni antineve domenica mattina e saranno tolti nel pomeriggio di oggi, tuttavia dopo la nevicata di ieri e le insistente piogge di oggi il campo sarà decisamente impegnativo” 

14.30 Mignani lascia a casa gli infortunati Campagnacci, Brumat e Guerri, lieve infiammazione al tallone per lui, e convoca il classe 2000 Andrea Sensitivi, in forza alla Berretti di Signorini. Nel Piacenza tutti a disposizione tranne lo squalificato Pederzoli, mentre Franchi ha già iniziato ad allenarsi con la squadra ma non può essere ancora tesserato.

12.00 SITUAZIONE METEO: alcune nevicate ieri hanno costretto a dei rinvii in provincia (come Vigor Carpaneto-Tuttocuoio in D) ma le temperature sono in rialzo. A Piacenza oggi è prevista pioggia tutto il giorno. Nessun rischio di rinvio anche perché il Garilli è provvisto di teloni. L’altro pericolo, la nebbia, è scongiurato. Non si ripeterà quindi quanto successo un anno fa. Era il 18 dicembre 2016 quando Pro Piacenza-Siena, peraltro fissata alle 16.30, venne rinviata per totale assenza di visibilità e fece slittare a Gorgonzola l'esordio di Scazzola.

11.00 Finalmente si torna a giocare. A quindici giorni dal successo nel derby con l’Arezzo e dopo la gara rinviata col Cuneo, che si recupererà il 20 dicembre, il Siena scende in campo nel posticipo contro il Piacenza. Fischio d’inizio alle 20.45, in diretta su Raisport. Una partita importantissima, visti i risultati di ieri. Il Livorno ha vinto ancora, 3-2 a Carrara, e si è portato a +10 dal Pisa, sconfitto in casa dall’Arezzo. In zona playoff sorridono Monza e Viterbese, che agguanta i bianconeri a 30 punti, mentre cadono Olbia, Pistoiese, Giana Erminio e Carrarese. In coda vincono tutte tranne Cuneo e Prato, prossime avversarie della Robur. Il Siena, quindi, è a -2 dal Pisa, ma con ben tre partite in meno, e -12 dal Livorno, che ne ha giocate due in più. Le ultime speranze di tenere ancora viva la lotta al vertice, insomma, sono in mano a Michele Mignani. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Stone Fly
 

Nonostante tra poche ore si giochi Piacenza-Siena è arrivata la notizia della rescissione consensuale del contratto tra il club biancorosso e l’attaccante Andrea Nobile, 13 presenze in questa stagione.
E’ lo stesso giocatore a confermare la notizia a sportpiacenza.it, tanto che stasera non sarà nemmeno tra i convocati: “E’ stata una scelta presa in due, ne ho parlato con la società nelle scorse ore e abbiamo deciso per questa soluzione”.


Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

Questa sera la Robur Siena sarà impegnata nel posticipo del Girone A al "Garilli" di Piacenza. Un'occasione importante per la squadra toscana che, vincendo, si riporterebbe al secondo posto della graduatoria. TuttoC.com ha intervistato in esclusiva l'ex tecnico della formazione bianconera, Guido Carboni

Come valuta la Robur fin qui?
"L'ho vista a Pistoia e posso dire che ha qualità. Se a gennaio faranno qualcosa sul mercato possono dare fastidio a tante. Può ambire ad un secondo posto e quindi avere agevolazioni per i play-off. Ha qualità tecniche importanti, ci sono diversi giocatori che ho allenato come Marotta. Lo stimo molto, lo avevo richiesto a Siena ed è arrivato l'anno dopo". 

Stasera a Piacenza un'occasione importante per conquistare il secondo posto.
"Una grande opportunità, se non si arriva primi il secondo posto come detto è comunque molto importante. Sarà però una partita da prendere con le molle, bisognerà scendere in campo per puntare al bottino pieno. Quando vai a giocare contro squadre importanti le motivazioni le trovi, ma non puoi concedere spazi o commettere sbavature. Quando giochi invece con le più piccole è più difficile, il Siena ha qualche problema nelle ripartenze". 

Come giudica il girone d'andata del Livorno?
"Per me la rosa del Pisa non è inferiore ma il Livorno è riusciti a mantenere una continuità importante. Anche il passo falso del derby lo puoi riassorbire. Se vinci due partite di seguito dopo il derby vuol dire che hai carattere. Il gap è importante, solo il Livorno può perdere campionato".

Fonte: TuttoC.com

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Questa sera dalle ore 20.45, su questo sito, potrete seguire la diretta live della partita Piacenza-Siena ed a seguire le interviste dagli spogliatoi, tutto a cura di Giuseppe Ingrosso.

Fonte: Fol 

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Dopo la nevicata di ieri, oggi si è alzata la tempertura e sta piovendo e la pioggia, secondo le previsioni, dovrebbe continuare tutta la giornata.
Il campo è comunque coperto dai teloni e quindi la partita si giocherà.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Elettronorge
 
Tosoni Auto
Rete ivo
 
Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 
Squadra PT G Totale
V N P GF GS
Livorno 42 17 13 3 1 37 13
Pisa 32 18 8 8 2 22 12
Siena 30 15 9 3 3 20 14
Viterbese 30 17 9 3 5 30 22
Lucchese 24 17 6 6 5 19 20
Monza 24 17 6 6 5 19 16
Olbia 24 17 7 3 7 20 21
Arezzo (-2) 23 17 7 4 6 22 18
Carrarese 23 17 7 2 8 32 30
Giana 23 17 6 5 6 30 25
Pistoiese 23 17 5 8 4 21 24
Piacenza 22 16 6 4 6 22 21
Arzachena 21 17 6 3 8 24 23
Pontedera 20 17 5 5 7 20 25
Alessandria 18 17 4 6 7 21 24
Pro Piacenza 18 17 4 6 7 14 21
Cuneo 13 16 3 4 9 10 24
Gavorrano 13 17 3 4 10 15 26
Prato 11 17 2 5 10 13 32

 

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

Pisa-Arezzo 2-3
Reti: 25' Moscardelli (A), 37' Foglia (A), 59' Carillo (P), 61' Moscardelli (A), 72' Negro (P).
Prato-Pontedera 0-1
Rete: 62' Spinozzi

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

I Giovanissimi Regionali sono usciti sconfitti per 5-0 dalla trasferta contro l’Empoli.
Questo il tabellino :
Empoli: Fontanelli, Barsi (Ratti), Moruzzi (Re), Marianucci (Disegni), Indragoli, Nobile, Renzi (Cappelli), Macchi, Panicucci Fiorito), Sodero (Regoli), Corsi. All. Bombardieri.
Siena: Filippis, Mezzasoma, Ionescu, Simi (Bianchi), Barbera, Casini C., Lombardi (Mignani), Dema (Batoni), Radi (Pecci), Ghilli (Ricciotti), Casini V. (Cornacchia). All. Pericoli.
Arbitro: Palazzo di Empoli.
Marcatori: 27’pt Corsi, 11’st Nobile, 19’st e 28’st Regoli, 31’st Fiorito.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Alessandria - Pistoiese 3-1
Reti: 12' Fischanaller (A), 51' Vrioni (P), 53' Fissore (A), 74' Fischanaller (A)
Arzachena - Pro Piacenza 0-1
Rete: 65' Alessandro (PP)
Carrarese - Livorno 2-3
Reti: 2' Vantaggiato (L), 4' Cason (A)(L), 49' Pirrello (L), 59' Tavano (L), 90' Bentivegna (C).
Gavorrano - Giana Erminio 3-0
Reti: 21' Braga (G), 71' Gemignani (G), 83' Brega (G).
Monza - Cuneo 1-0
Rete: 45' (+1) Cori
Viterbese - Olbia 1-0
Rete: 45' (+2) Vandeputte (V)

Ore 18.30
Pisa - Arezzo
Prato - Pontedera

Lunedì 20.45 RaiSport
Piacenza - Siena

Riposa: Lucchese

Fponte: Fol

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

L'allenatore Michele Mignani ha convocato 23 giocatori per la trasferta di domani a Piacenza. Prima convocazione per Andrea Sensitivi, centrocampista classe 2000 della Berretti che indosserà la maglia numero 29. Indisponibile invece Simone Guerri per una lieve infiammazione al tallone destro da valutare nelle prossime ore.

Portieri:
12 CRISANTO Lorenzo 1998
22 PANE Pasquale 1991
28 CEFARIELLO Christian 2000

Difensori:
5 D'AMBROSIO Dario 1988
15 IAPICHINO Dennis 1990
13 MAHROUS Amir 1998
2 PANARIELLO Aniello 1988
19 ROMAGNOLI Mirko 1998
4 RONDANINI Ivan 1995
26 SBRAGA Andrea 1992
3 TERIGI Leonardo 1991
29 SENSITIVI Andrea 2000

Centrocampisti:
27 BULEVARDI Danilo 1995
17 CRISTIANI Alessio 1989
14 CRUCIANI Michel 1986
21 DAMIAN Filippo 1996
16 GERLI Fabio 1996
6 GUBERTI Stefano 1984
25 VASSALLO Francesco

Attaccanti:
7 EMMAUSSO Michele 1997
9 LESCANO Facundo 1996
10 MAROTTA Alessandro 1986
20 NEGLIA Samuele 1991

Fonte: Fol



 

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Domani sera la nostra sede sarà aperta dalle ore 20.30 per assistere alla diretta di Piacenza-Siena (ore 20.45  diretta RaiSport).

Siena Club Fedelissimi

Tosoni Auto
Stone Fly
 

L’astinenza è finita: domani sera la Robur tornerà in campo, per iniziare il tour de force di fine anno, con cinque partite da giocare in venti giorni. Il primo ostacolo il Piacenza: l’allenatore bianconero Michele Mignani ha presentato la partita del Garilli.

IL MOMENTO. “La neve a Cuneo è stata un imprevisto, non abbiamo potuto giocare, ma d’altra parte non è dipeso da noi. E’ stato un periodo un po’ così, con la pausa, il rinvio e la gara di Piacenza al lunedì, che ha reso ancora più lunga l’attesa. Ma siamo pronti, anche stavolta. Ora ci aspettano tanti impegni ravvicinati: la nostra filosofia però è sempre la stessa, ragionare di partita in partita”.

LE CONDIZIONI DEI BIANCONERI. “Sotto un certo aspetto queste settimane ci sono servite per rigenerare quei giocatori che ci sembravano più stanchi o comunque in ritardo di condizione. Anche se il miglior allenamento rimane sempre la partita. Sì, oltre a Brumat, anche Campagnacci non ci sarà: oggi, se tutto procederà senza intoppi, è stato il suo ultimo giorno a parte. Martedì dovrebbe rientrare”.

IL PIACENZA. “Una buona squadra, che metto tra le prime quattro-cinque del girone. L’organico, rispetto all’anno scorso, è stato rafforzato: in maglia biancorossa ci sono tante individualità di livello, anche se il collettivo non ha ancora espresso tutto il suo potenziale. Ma noi dobbiamo guardare solo a noi: domani sera dobbiamo necessariamente fare risultato”. (Angela Gorellini)


Fonte: Fol

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

Alessandria - Pistoiese (14.30)
Arzachena - Pro Piacenza (14.30)
Carrarese - Livorno (14.30)
Gavorrano - Giana Erminio (14.30)
Monza - Cuneo (14.30)
Viterbese - Olbia (14.30)
Pisa - Arezzo (18.30)
Prato - Pontedera (18.30)
Piacenza - Siena (Lunedì 20.45 RaiSport)
Riposa: Lucchese

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 
Tosoni Auto
Stone Fly
 
Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

il Sindaco Bruno Valentini ha commentando positivamente tramite il suo profilo Facebook il via libera definitivo della Giunta Comunale ai lavori per il rifacimento del campo Bertoni dell'Acquacalda.

“Dopo l'operazione sulle piscine comunali, si delinea un altro importante investimento su un impianto sportivo pubblico, grazie alla collaborazione con il privato . In questo caso la Robur, d'intesa con l'associazione che finora ha gestito il calcio giovanile al campo dell' Acquacalda. Un investimento da 1 milione di euro per nuovo campo di erba sintetica di ultima generazione ed un primo stralcio per gli spogliatoi, a carico della Robur (che collocherà qui gli allenamenti della prima squadra) che avrà la struttura in gestione per un lungo periodo. Dopo anni di chiacchiere, la Robur è vicina ad avere la disponibilità di un impianto sportivo idoneo per gli allenamenti evitando le "migrazioni" del passato, con spazi anche per calciatori giovani e giovanissimi. Siamo grati alla società Robur per la volontà di porre in atto questo importante investimento, integrandosi nell'offerta impiantistica pubblica della città”.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

Con lunedì inizia un vero tour de force per la squadra di Mignani che in venti giorni dovrà giocare cinque partite tra la fine del girone di andata e l'inizio del ritorno. Un mese sicuramente importante anche se ovviamente non decisivo.

Lunedì 11 ore 20.45
Piacenza-Siena
Sabato 16 ore 14.30
Siena-Prato
Mercoledì 20 ore 14.30
Cuneo-Siena
Sabato 23 ore 18.30
Lucchese-Siena
Sabato 30 ore 14.30
Siena-Pisa


Fonte: Fol

Tosoni Auto
Futuro Businnes
 

E’ passato in Giunta, senza prescrizioni, il primo stralcio del progetto esecutivo per gli interventi al ‘Bertoni’ dell’Acquacalda. Ultimo definitivo passo per lo svolgersi dei lavori sul campo che la Robur Siena ha scelto per dotare la squadra di un terreno su cui allenarsi. Carte che hanno ottenuto l’ok anche della conferenza dei servizi, che si è svolta, lo stesso, giovedì, dopo il precedente sì dell’ufficio tecnico del Comune (in carenza di personale interno, l’incarico è stato affidato a un professionista esterno). Lavori che L’argomento tiene banco ormai da tempo; riavvolgendo il nastro, il 27 giugno scorso arrivò l’approvazione della delibera per la riqualificazione del Bertoni, previa la costituzione di una ati, associazione temporanea di imprese, tra la Robur Siena e il Siena Nord: una riqualificazione con la ‘nomina’ del campo dell’Acquacalda come accessorio dell’Artemio Franchi, quindi utilizzabile in quanto quella bianconera è la squadra del territorio che milita nel campionato di più alto livello, ma anche di interesse zonale, per ché non perda mai la sua vocazione, appunto, territoriale. Il 18 luglio il Siena trovò l’accordo con la Sit In Sport, l’azienda di settore scelta per il rifacimento del manto in sintetico (che è poi diventata anche sponsor della squadra), quattro giorni dopo l’accordo con la Colligiana per l’utilizzo (per una stagione) delle strutture del Manni in attesa della ristrutturazione del Bertoni. Il 27 luglio, la delibera della Giunta comunale per la concessione del campo al Siena. Il 26 settembre, a Palazzo pubblico, l’incontro tra Anna Durio e i suoi collaboratori e i tecnici del Comune, che ha dato il la: il contratto di affidamento dell’impianto è stato firmato dalle due parti il 13 ottobre, mentre il verbale di consegna è stato sottoscritto dieci giorni dopo, il successivo 23 ottobre (data in cui sono scattati i dieci anni di concessione). Il mese scorso, il 3 novembre, la Robur ha poi trasmesso all’amministrazione il progetto esecutivo degli interventi. E, qualche ora fa, come detto, è arrivata l’approvazione dalla conferenza dei servizi e dalla Giunta comunale. I lavori riguarderanno, in questo primo stralcio, il rifacimento del manto in sintetico, gli spogliatoi già esistenti e le recinzioni interne ed esterne della struttura. (AG)


Fonte: la Nazione

Tosoni Auto
Antiche dimore
 

E’ a Milano Davide Vaira, fresco del titolo di diesse, che la finestra invernale del mercato è ormai alle porte. Prima di arrivarci, però, la Robur ha ben cinque partite da giocare. Il coordinatore dell’area sportiva bianconero ha la massima fiducia nella squadra e in mister Mignani, «il valore aggiunto del Siena». L’obiettivo chiudere il 2017 «il più in alto possibile». 

Dopo un periodo, lungo, di inattività, un tour de force: servirà una bella tenuta mentale, è d’accordo? 
«I ragazzi hanno tanta voglia di giocare. Questi giorni sono passati comunque bene: già da martedì il lavoro è stato bello intenso, anche perché poi la squadra non avrà più tempo per allenarsi. Avremmo preferito giocare domenica, ma di fronte alla neve puoi fare poco. Recuperare a gennaio sarebbe stato peggio». 

Come si affronta un fine anno tanto impegnativo? 
«Ragionando di partita in partita, ne abbiamo parlato anche con Mignani. I programmi nel lungo periodo non portano a niente». 

Il Piacenza?
«Un’ottima squadra, sia a livello individuale che collettivo. Un organico tra i primi quattro-cinque del girone, con un’ossatura forte innestata con gli uomini giusti e un allenatore che conosce l’ambiente. Hanno avuto qualche difficoltà, ma la classifica è bugiarda. Sarà una partita dura, tosta. Mette neve: speriamo che il campo ci faccia giocare a calcio, è in trasferta e contro un certo tipo di squadre che ci siamo sempre espressi meglio». 

Tra poco al via il mercato: quali le linee guida? 
«Non dobbiamo stravolgere nulla, non abbiamo niente da riparare. A differenza dell’anno scorso non siamo con l’acqua alla gola, ci muoveremo con intelligenza e oculatezza. Partiamo da un presupposto: l’attuale squadra sta viaggiando a una media di 2 punti a partita, da promozione, se non ci fosse il Livorno che sta facendo un campionato strepitoso. Abbiamo degli ottimi professionisti, con valori umani importanti. Se qualcuno vorrà andare via per qualsiasi motivo, ne parleremo insieme. Sulla permanenza di Marotta neanche mi soffermo, è scontata. Sul fronte delle entrate siamo alla finestra, ma non rileviamo particolari esigenze».

Non crede che per il salto di qualità servano un terzino sinistro e un attaccante? 
«Mahrous a Cuneo avrebbe giocato: questo per dire che dopo un periodo in cui il ragazzo ha pagato lo scotto del passaggio dalle giovanili, adesso è maturato e gode della fiducia di Mignani e della società. Per l’attacco, come ho già detto, aspettiamo intanto Neglia: sono certo che tra poco si sbloccherà anche a livello realizzativo. Emmausso e Lescano stanno crescendo. Vediamo come andranno le prossime partite e poi quali opportunità offrirà il mercato. Ribadisco una cosa: siamo lassù non per caso, ma meritatamente e non ci tireremo indietro, ma non siamo partiti per arrivare primi. Alcuni nomi usciti sono fuori da ogni logica e non è comunque con i nomi che si vincono i campionati. Anche a me piacerebbe andare al Real Madrid…». 

Intanto è diventato direttore sportivo. 
«Sono contento. A livello pratico non cambierà niente, continuerò a fare quello che ho sempre fatto. E’ stata una bella esperienza che mi ha permesso di conoscere tanta gente, di stringere legami. Il voto? 99/110, sono stato tra i più bravi… (ride ndr). Non posso che ringraziare Anna e Federico». (Angela Gorellini)
 

Fonte: La Nazione

Tosoni Auto
Farmacia Chiantigiana
 

Il Piacenza ha conosciuto un periodo di rinascita simile, inizialmente, a quello vissuto dalla Robur. Un fallimento, la promozione in C (e qui ci siamo, anzi il Siena ci riuscì in minor tempo), la conferma di otto giocatori e un’annata da neopromossa sull’onda dell’entusiasmo (qui invece, ci siamo meno). Guidati per il terzo anno da Arnaldo Franzini, che nel pomeriggio allena e la mattina stipula polizze e contratti assicurativi (guardatevi questo video, se avete tempo. Il calcio, a volte, sa essere semplice, umano, normale), i biancorossi non sono però riusciti ad alzare l’asticella. Gli addii sono stati di quelli pesanti. Saber, Taugourdau, Cazzamalli, ovvero tutto il centrocampo titolare. E poi Razzitti, Franchi (adesso è tornato, ma col Siena non ci potrà essere) e Matteassi, che ha detto basta col pallone e si è inserito in società col nuovo ruolo di ds (ha preso il patentino insieme a Vaira). Nella griglia di partenza di inizio anno avrei messo, dopo Pisa, Alessandria e Livorno, proprio il Piacenza. Ma i vari Pederzoli, Scaccabarozzi e Corazza non hanno rispettato al momento le aspettative. Il Piacenza è ancora una squadra incompiuta. Potenziale enorme e grosse battute a vuoto. Ha perso col Monza, col Cuneo, col Pontedera. Ha pareggiato col Pisa e vinto in rimonta con l’Alessandria. Domenica scorsa è stata messa sotto dai cugini del Pro. Può contare sulla sostanza di Morosini, i centimetri di Romero e l’esplosione di Masciangelo, sta ritrovando piano piano Corazza. Ma intanto ha perso i propri ultras. Riepilogo delle puntate precedenti: di fronte all’ennesima multa ricevuta per via dei comportamenti dei propri sostenitori, la società ha minacciato di prendere provvedimenti (una sorta di daspo interno). Risposta, ironica, della Curva Nord: “E’ evidente che il motivo dell’annata poco felice siamo noi. Quindi, a partire da lunedì sera, non seguiremo più la squadra né in casa né in trasferta finché rimarrà questa società. Coi soldi delle multe così risparmiati, dopo Stefano Franchi, attendiamo la presentazione di Leo Messi”. Un contesto non proprio roseo, insomma. E intanto si avvicina il 2019, anno in cui il Piacenza festeggerà il centenario.

Rosa – L’esperissimo Ermanno Fumagalli, 35 anni e quasi 500 presenze nei professionisti in dodici maglie diverse (tra cui Juve Stabia, Avellino, Casertana), ha lasciato il Pro dopo due anni ed è passato dall’altra sponda della città. Al centro Jacopo Silva, piacentino, non si è mai spostato dalla città natale. Giocava già nel Piacenza prima del fallimento del 2012, poi è passato ai cugini vincendo il campionato; obiettivo centrato anche due anni fa quando è tornato in biancorosso. Accanto a lui il mancino Antonio Pergeffi, prelevato dal Lecco in D e felice novità dello scorso anno (adesso è già a 2 gol, contro Prato e Giana). Sulla destra Diego Di Cecco, cresciuto nel Bologna e tra i protagonisti della promozione, è partito titolare 7 volte nelle prime 8 ma ha poi perso il posto a vantaggio di Christian Mora, classe ’97, uno dei tanti canterani dell’Atalanta. Arrivato a Zingonia all’età di 6 anni, si è fatto la trafila del settore giovanile neroazzurro per poi passare al Renate, lo scorso anno. Nelle ultime uscite è in calando, Franzini è pronto allora a rispolverare Di Cecco. Non sta trovando spazio Roberto Masullo, 28 presenze e 2 reti in un anno e mezzo a Siena e adesso con una manciata di minuti quando è subentrato a Edoardo Masciangelo, ’96 cresciuto nel vivaio della Roma (sua squadra del cuore) e al primo anno da titolare dopo il biennio ad Arezzo. In cabina di regia Simone Della Latta, acquistato dal Carpi nell’ambito dell’operazione Saber e validissimo giocatore (anche duttile, Indiani a Pontedera lo reinventò centrale difensivo). Ai suoi lati Morosini e Segre. Tommaso Morosini, bergamasco, fratello di Leonardo (proprietà Genoa, ora all’Avellino), una laurea a portata di mano in scienze motorie, ha da poco aperto con un amico una start up nel campo dell’abbigliamento: vende camicie di alta sartoria bergamasca fatte a mano e per tutte le taglie. Intanto in campo ha ritrovato il professionismo dopo due anni alla Virtus Bergamo ed è già a quota tre gol. Il ’97 Jacopo Segre, cresciuto nel Milan e poi nel Torino, sta trovando molto minutaggio grazie all’infortunio di Alex Pederzoli, che nel derby di domenica scorsa è rientrato in campo e lo si è visto: rigore, doppio giallo e niente Siena. Assenza pesante, la sua. L’anno scorso ha vinto il campionato a Venezia (ma la seconda parte la fece da fuori rosa, con tutte le caselle Over piene dopo l’arrivo di Falzerano) e ha giocato tre anni in B a Gallipoli e Ascoli. In avanti svetta Niccolò Romero, che da quando è arrivato lo scorso gennaio dalla FeralpiSalò ne ha messe dentro 12 (4 quest’anno, e quando segna lui il Piace vince). Ai suoi lati ha giocato più di tutti Jacopo Scaccabarozzi, avanzato nel tridente da Franzini nel tentativo di rivedere il giocatore che incantava a Renate (e la Robur se lo ricorda bene, vedi andata e ritorno). Chi sta trovando tanta continuità è Andrea Nobile, pescato a gennaio dall’Abano e primo gol da professionista proprio col Siena, che però dovrebbe rescindere per far posto al ritorno di Franchi (protagonista del ritorno nel professionismo del Piacenza, in estate aveva rifiutato l’offerta biancorossa ed era sceso in D). Potremmo vedere allora dal 1’ Simone Corazza, protagonista della promozione in B col Novara, che sta recuperando piano piano la forma: cinque partite da subentrato (doppietta decisiva con l’Alessandria) e prima da titolare nel derby col Pro. In alternativa, occhio a Giacomo Zecca, classe ’97 uscito dai vivai di Parma e Sassuolo (ma a 14 anni è entrato anche nel settore giovanile del Piacenza) e in prestito dalla Cremonese. Franzini lo ha lanciato sette volte titolare e ha segnato un gol, al Gavorrano. (Giuseppe Ingrosso)

Probabile formazione (4-3-3): Fumagalli, Di Cecco, Silva, Pergreffi, Masciangelo; Morosini, Della Latta, Segre; Corazza, Romero, Scaccabarozzi. All.: Franzini.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Immobiliare Brogi
 

La Berretti è stata sconfitta 4-1 in casa dalla Fermana.


Il tabellino dell’incontro:
Fermana: Gasparoni, Massaroni (32’st Santarelli), Del Moro, Silvi (1’st Paglialenca), Serafini, Aliffi, Cangiano (36’st Demoski), Nargaroli, Akkamabu, Nasic (25’st Santini), Marini (25’st Raccichni). All. Orsini. A disp. Cucchiaroni, Giuliano, Iuvale, Nepi, Zacheo, Causevin, Russo.
Siena: Cefariello, Cecconi, Squarcia, Fontana, Nassi, Bonechi, Doda (12’st Marsicano), Imperato (19’st Dami), Biancalani, Perri (19’st Cavallini), Esposito. All. Signorini. A disp. Benincasa, Rrokaj.
Arbitro: Aureli di San Benedetto del Tronto. Assistenti: Gnatov di Fermo e Cantalamessa di San Benedetto del Tronto.
Marcatori: 18′ pt e 30’st Cangiano (F), 27’pt Serafini (F), 8’st Akkamabu (F), 47’st Cavallini (S).
Ammoniti: Squarcia (S), Perri (S).


Queste i risultati della 11a giornata:
Arezzo-Gubbio 1-1
Fermana-Siena 4-1
Modena-Fano (non giocata)
Ravenna-Reggiana 0-9
Sambenedettese-Santarcangelo 1-2
Teramo-Viterbese 2-1

La classifica
25 Reggiana
23 Sanbtarcangelo
20 Modena
19 Teramo
13 Fermana, Arezzo, Fano, Ravenna
12 Siena
9 Gubbio, Viterbese
7 Sambenedettese

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Questa mattina la squadra si sta allenando a porte chiuse sul campo di Colle Val d'Elsa. Domani mattina allenamento di rifinutura allo stadio e nel pomeriggio partenza per il ritiro di Piacenza.
Per la partita di lunedì (ore 20.45) Mignani dovrà rinunciare a Brumat e Campagnacci ancora indisponibili. In campo molto probabilmente andranno Rondanini e Neglia. 

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sa Giorgio a Lapi
 

“Ci aspetta una partita estremamente difficile - spiega il tecnico a SportPiacenza - il Siena personalmente lo metto a livello di Livorno e Pisa, inoltre sono una macchina da trasferta veramente efficace avendo vinto ben 5 volte fuori casa; tuttavia è una squadra di qualità, a cui piace giocare e lascia margini di manovra agli avversari, noi dovremo essere bravi a sfruttare a nostro favore questa caratteristica. Alex Pederzolo già contro la Giana Erminio aveva giocato uno spezzone di partita importante, poi c’è stato l’infortunio e il rientro nella ripresa contro il Pro dove ha fatto benissimo ma è stato espulso. E’ in grande crescita e sta tornando a essere il Pederzoli di cui abbiamo bisogno, è l’unico con qualità particolari nel nostro centrocampo e ci può dare una grossa mano”

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Elettronorge
 
Tosoni Auto
Farmacia Chiantigiana
 
Tosoni Auto
Sartini Siena
 

Oltre novanta invitati, la presenza della società, dell’allenatore e di una delegazione di giocatori. E poi gadget, premiazioni e lo svelamento del nuovo calendario. La serata di ieri al Papillon, organizzata dal Siena Club Valdarbia, è stata la prima delle tante iniziative natalizie che caratterizzeranno il dicembre bianconero. Un mese che vedrà la Robur impegnatissima sul campo (cinque partite in tre settimane) ma anche fuori, con le cene della Corrente Bianconera e dei Fedelissimi, oltre all’evento organizzato dalla Robur in Piazza del Campo.

“Ci aspettano una serie di scontri ravvicinati prima del riposo e dobbiamo fare il massimo”, ha detto Francesco Vassallo, uno dei cinque giocatori invitati alla festa di ieri sera. Chi invece deve rimanere fuori ancora per un po’ è Matteo Brumat, fermo per infortunio muscolare. Ma questo non significa che potrà mangiare di più sotto Natale. “Purtroppo no - scherza Brumat - il nutrizionista mi tiene sotto controllo. Anche perché sono un terzino e devo correre, non ho la qualità di Marotta!”. Nelle prossime cinque partite sulla fascia destra ci sarà Ivan Rondanini, che approfitterà di questo momento “per dimostrare il mio valore. Però Matteo è un amico e mi dispiace davvero della situazione. Tornerà presto e sarà una bella concorrenza”. Dicembre è una super festa per Alessio Cristiani, nato proprio alla vigilia di Natale, e chissà se il 2018 non gli regalerà altre reti. Adesso è a quota 3, considerata la Coppa. Doppia cifra? “Non scherziamo”, ribatte lui, che è di Livorno e quindi “spero che arrivi prima il Siena, ma in alternativa mi andrebbe bene anche se toccasse agli amaranto”. L’ultimo dei giocatori, Pasquale Pane, si sofferma sui colleghi, dal 35enne Fumagalli del Piacenza (“lo conosco, è molto bravo”) al giovane Brignoli, che ha regalato il primo punto del Benevento in serie A. La domanda allora è spontanea: vedremo anche un gol di Pane? Mignani, seduto accanto a lui, fa segno di no col dito come a dire: “non se ne parla”. E Pasquale se la cava bene con la risposta. “Speriamo di no, perché vorrebbe dire che stiamo perdendo!”.

Già, Mignani. Idolo dei tifosi lo era già prima, adesso è anche condottiero di una squadra che diverte e si diverte. Quando il Siena Club Valdarbia lo chiama sul palco, durante la premiazione (consegnati anche degli oggetti realizzati artigianalmente dai volontari della Misericordia di Monteroni), parte subito il coro “un capitano, c’è solo un capitano”. Lui ringrazia e poi ci concede qualche domanda. Una sul Piacenza. “Ho grande fiducia di fare risultato contro una squadra di buon livello”. L’altra, su un sogno che vorrebbe si avverasse nel 2018. “Se avessi la possibilità di sognare veramente, mi verrebbero in mente tante cose. Ma il mio carattere mi spinge ad essere realista. Spero di avere la possibilità di lavorare e di raggiungere i migliori risultati possibili. Il mercato? Chi di dovere ci sta pensando. Io penso ad allenare e sono concentratissimo sulle ultime partite prima della sosta”.

Chi di dovere sarebbe (anche) Giovanni Dolci, presente pure lui alla serata al Papillon. “In questo momento - spiega il ds - è primario dedicarsi a questi ultimi impegni di dicembre. Parlare di mercato oggi è prematuro. Siamo contenti della rosa che abbiamo allestito. A gennaio possono accadere un sacco di cose, è normale che se ci sarà l’opportunità, sapremo approfittarne”.

La cena scorre via tra un video che raccoglie le fotografie del club del presidente Domenico Chiantini, dalla sua nascita nel 2003 ad oggi, e la presentazione delle istantanee di Fabio Di Pietro scelte per formare il calendario 2018. Dopo il dolce arriva il congedo dei calciatori, perchè la mattina dopo c’è l’allenamento e le regole sono regole. Resta la società, con a capo Anna Durio, che si unisce in un ultimo brindisi propiziatorio. Un anno fa, di questi tempi, la Robur si apprestava a cambiare guida tecnica dopo aver incrociato per la prima volta Mignani da avversario. La classifica, dopo diciotto turni, diceva 23 punti, dodicesimo posto e fuori dalla zona playoff. Adesso, in quindici partite, il Siena è terzo con sette punti in più. Se gli auguri di un 2018 migliore si concretizzeranno, ci sarà da divertirsi. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Stone Fly
 

Dopo che nei giorni scorsi erano partiti i lavori di cantierizzazione ed alcune attività preliminari come l'aspirazione dei granuli di gomma del vecchio terreno, ieri la giunta comunale ha dato via libera esecutivo alla realizzazione del primo stralcio del progetto.
Da lunedì i lavori entreranno nel vivo con la sostituzione del campo e la riqualificazione degli spogliatoi.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Il tecnico della squadra Berretti, Alessandro Signorini, parlando al sito ufficiale della società bianconera, ha fatto il punto sulla sua squadra a circa metà campionato.
“Il bilancio di questa prima parte della stagione è abbastanza positivo, i ragazzi stanno dando continuità al loro percorso di crescita intrapreso dall’inizio del campionato, e stanno completando il loro adattamento alla categoria considerando che siamo una delle poche squadre che giochiamo con ragazzi sotto età. Il nostro girone è abbastanza equilibrato con 10 squadre in 6 punti, ci sono Reggiana, Modena e Santarcangelo che hanno qualcosa in più, per il resto affrontiamo partite molto fisiche, con toni agonistici alti. Abbiamo affrontato il Modena in trasferta (1-1 il risultato finale) con una cornice di pubblico particolare, stimolante: circa 350 tifosi hanno assiepato le tribune di Castelvetro dopo il fallimento della società e il termine dell’attività della prima squadra, è stata una bella esperienza per i ragazzi coronata da una buonissima prestazione. La trasferta con la Fermana? Affrontiamo una squadra forte e fisica, è una partita con un grado di difficoltà abbastanza elevato. La prima squadra? Si sta allenando costantemente con intensità ed impegno, i risultati stanno dando ragione a questi ragazzi. Saltata la trasferta di Cuneo devono riprendere il cammino interrotto nel migliore dei modi”.

Fonte: Fol


 

Tosoni Auto
Sapori di Toscana
 

‘Storia illustrata dello Sport a Siena’: è questo il titolo della pubblicazione, curata dal capo redattore de La Nazione di Siena Francesco Meucci, che ripercorre la nascita e l’affermazione delle diverse discipline sportive grazie al racconto delle ‘penne’ delle principali testate cittadine, e gli scatti più emozionanti e significativi dei fotografi senesi. Seconda tappa della collana dedicata della Pacini Editore, dopo il fortunato debutto in quel di Pisa, il libro dedica un ampio spazio alla Robur: quattro capitoli che rivivono le gesta dei bianconeri dal 1904 a oggi, un cammino di salite e di discese, di grandi gioie e ferite dolorose, di immagni indelebili e una mai doma passione. ‘Storia illustrata dello Sport a Siena’, verrà presentato martedì prossimo, 12 dicembre, nella Sala degli Specchi dell’Accademia dei Rozzi. Interverranno il sindaco Bruno Valentini, Florio Faccendi, presidente Banca Cras che ha sostenuto il progetto, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana Carlo Bartoli, Paolo Ridolfi del Coni Siena, Enrico Varriale, noto volto della Rai e Francesco Meucci. A moderare l’incontro Giovanna Romano. La presentazione è pubblica.


Fonte: Fol

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 
Tosoni Auto
ESTRA
 
Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

Martedì 12 dicembre alle ore 20.30 presso al propria sede a Castellina Scalo il Siena Club Corrente Bianconera terrà la tradizionale cena degli auguri.
Saranno ospiti una rappresentanza di squadra, staff e società bianconera.

Questo il menu:
Antipasto misto
Primi:
Vellutata di zucca gialla con crostini di pane e pancetta croccante
Penne all'amatriciana
Secondi
Brasato al vino rosso
Tagliata con fagioli bianchi
Dolce:
Charlotte di pandoro con crema al mascarpone.

Per prenotazioni contattare Roberto al numer 339 433 7890

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Il Mangione
 
Tosoni Auto
Farmacia Chiantigiana
 

La squadra Berretti sarà impeganta sabato prossimo nella trasferta a Fermo. Gli Under 15 e Under 17 effettueranno un turno di riposo.

Queste le partite della 11a giornata:
Arezzo-Gubbio
Fermana-Siena
Modena-Fano
Ravenna-Reggiana
Sambenedettese-Santarcangelo
Teramo-Viterbese

La classifica
21 Reggiana*
20 Modena*, Santarcangelo
16 Teramo
13 Ravenna, Fano
12 Siena, Arezzo
10 Fermana
9 Viterbese
8 Gubbio*
6 Sambenedettese*
* una partita in meno
 

I Giovanissimi Regionali saranno in trasferta ad Empoli alle ore 12.
La classifica
30 Fiorentina
25 Livorno, Empoli, Prato
16 Prato B
15 Pontedera, Lucchese, Carrarese, Pisa
9 Siena, Arezzo, Gavorrano
7 Pontedera B
4 Pistoiese
2 Lucchese, Pistoiese B


 


Fonte: Fol

Tosoni Auto
Stone Fly
 

E' finita 10-2 la partita di allenamento al Franchi con le Badesse. I gol dei bianconeri sono di Cruciani, Bulevardi, Emmausso, Neglia (4), Marotta, Cristiani e Terigi.
La squadra tornerà ad allenarsi domani mattina a Colle Val d’Elsa in vista della trasferta di lunedì a Piacenza.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Il Chiasso Largo
 

Serse Cosmi riparte dell’Ascoli. Il tecnico ex Robur ha trovato l’accordo con la società marchigiana e subentra a Fiorin sulla panchina dei bianconeri. L’Ascoli è attualmente ultimo in classifica, a 14 punti, -6 dalla salvezza diretta. Per Cosmi contratto fino a giugno con opzione per un altro anno in caso di salvezza.

Cosmi aveva guidato la Robur nella prima parte della stagione 2012-13, l’ultima dell’Ac Siena in A. Dopo un buon inizio (storica la vittoria per 2-0 a San Siro con l’Inter) fu esonerato a dicembre a seguito della sconfitta per 4-1 contro la Fiorentina. Dopo Siena, ha allenato Pescara, Trapani (dove sfiorò la Serie A perdendo la finale playoff) e adesso ricomincia da Ascoli.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Sapori di Toscana
 

Andrea Innocenti, un passato nella Robur, torna all’Empoli. Nei giorni scorsi l’ufficialità del rientro del dirigente ora alla Pistoiese alla società azzurra.

Andrea Innocenti torna ad Empoli dopo 5 anni (lasciò gli azzurri nel 2012) per approdare alla Robur, dove guidò il settore giovanile per due stagioni. In seguito ha lavorato per Bari, Ponsacco e anche in Cina, nel Guangzhou prima dell’esperienza alla Pistoiese chiusasi, consensualmente, negli scorsi giorni.

Fonte: Fol

Tosoni Auto
Tosoni Auto
 

Un ottima idea regalo per le prossime festività può essere sicuramente una bottiglia di vino della Robur Siena, un’edizione speciale a produzione limitata, realizzata dall'ufficio marketing della società bianconera insieme alle Tenute Piccini main sposor del Siena.
Le bottiglie saranno in vendita al costo di 19,90 € presso la Cantina del Brunello in via della Sapienza 66 a Siena e presso il punto vendita “GEOGRAFICO WINE SHOP”, località Casa alle Terra 39, San Gimignano. Per chi acquisterà la bottiglia della Robur alla Cantina del Brunello sarà disponibile uno sconto del 10% sugli altri prodotti, mentre il punto vendita di San Gimignano, essendo già parte della community bianconera, prevede la stessa scontistica su tutti i prodotti esibendo la tessera segnaposto-abbonamento al campionato della Robur Siena per la stagione in corso.

Fonte: Fol


 

Tosoni Auto
Panificio san Prospero
 

La partita Cuneo-Siena, rinviata per neve, sarà recuperata mercoledì 20 dicembre alle ore 14,30. Contestualmente la società bianconera ha chiesto ed ottenuto, in accordo con il Prato, l’anticipo della partita Siena-Prato a sabato 16 dicembre alle ore 14,30.


Fonte: Fol


 

Tosoni Auto
Panificio san Prospero