CLEAN ACCCENT
Ricci Bus
CLEAN ACCCENT
Main Sponsor
  • (+39) 0577 236677
  • fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

NEWS

Sambenedettese Lucchese
Piacenza Massese
Trapani Paganese
Livorno FeralpiSalò
Alessandria Cosenza
Reggiana Trastevere
Pisa Varese
Gubbio Monterosi
Juve Stabia Bassano Virtus
Matera Casertana
Lecce Ciliverghe
Pordenone - Matelica
Vicenza Pro Piacenza
Padova Rende
Arezzo Triestina
Giana E. AlbinoLeffe
Siracusa Renate

Fonte: Fol


 

Mages
 
Tosoni Auto

Sono tre le fasi in cui si dividerà la campagna abbonamenti della Robur.
La prima fase di prelazione, dedicata agli abbonati dell’anno scorso, partirà lunedì prossimo e terminerà il 5 agosto. La seconda, una delle novità di quest’anno, dedicata agli abbonati bianconeri delle stagioni 2014/15 e 2015/16 che non hanno rinnovato le proprie tessere l’anno scorso, partirà l’8 agosto e terminerà il 16: per questa categoria la Robur applicherà le stesse tariffe della prima fase (in questa seconda tranche gli abbonati della stagione 2016/17 potranno comunque sottoscrivere l’abbonamento con gli stessi prezzi senza però avere la prelazione sul posto). La terza fase, dedicata ai nuovi abbonati partirà il 18 agosto e terminerà, salvo variazioni che saranno tempestivamente comunicate dalla società, in occasione della prima partita interna della Robur: a questa categoria sarà applicato un leggero aumento rispetto alle altre.
Per gli abbonati dell’anno scorso il costo delle tessere è infatti rimasto lo stesso e comprende ancora l’intero pacchetto degli incontri casalinghi. Alla tribuna centrale e alla tribuna executive è stata apportata una lieve riduzione. Un’altra novità di ‘Vieni a fare la differenza’ la creazione di una community: i tifosi che si abboneranno riceveranno una tessera segnaposto che, esibita all’interno delle oltre 15 attività commerciali, partner della Robur, che aderiscono, darà adito all’applicazione di uno sconto.

Sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento nei punti vendita Ciaotickets a Siena:
- Tabaccheria Chiasso Largo, via Rinaldini 7
- Siena Club Fedelissimi, via Mencattelli 11 (tutti i giorni ore 21-24, sabato 9-13)
- Mcm, Via Marzi 6
- Tabaccheria Narghilè, via Aretina 6
- Tabaccheria Scacciapensieri, via N. Orlandi, 6
- Tabaccheria La Radica, via S. Martini, 24
- Tabaccheria Cartoleria Carnasciali, via Duccio di Boninsegna 29

A sinistra le tabelle con i prezzi

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

‘Vieni a fare la differenza’: si riferisce direttamente ai tifosi il nuovo slogan della campagna abbonamenti bianconera. “Ci piacerebbe riportare entusiasmo – spiega il capo area marketing della Robur Vincenzo Federico -: come ha detto anche mister Mignani nel giorno della sua presentazione chi ha giocato al Franchi sa bene quanto l’apporto di chi è seduto sugli spalti sia fondamentale per l’ottenimento dei risultati. La campagna nasce dalla collaborazione dell’area comunicazione e marketing del Siena, che comprende quindi anche il mio collaboratore Alexander Borghesi e l’addetto stampa Tommaso Salomoni, con Paolo Bartalucci e Marco Cheli e il fotografo Fabio Di Pietro”. “Abbiamo scelto uno slogan meno aggressivo rispetto allo scorso anno – prosegue Federico -, proprio per essere il più vicini possibile ai tifosi. Il tifoso è alla base di tutto: da qui anche la scelta di non inserire nell’immagine Mignani, Vergassola o giocatori”. "La decisione di mantenere i prezzi invariati, di aggiungere una seconda fase di prelazione per gli abbonati delle stagioni 2014/15 e 2015/16, nonché la creazione di una community, sono figlie della volontà di non penalizzare in alcun modo i nostri sostenitori, anzi, di andar loro incontro". Il direttore marketing bianconero ha parlato anche di sponsor. “La prossima stagione il Siena ne avrà quattro – svela -, come avevamo promesso l’anno scorso: tre saranno sulla maglia, uno nel pantaloncino. Li presenteremo insieme alle nuove maglie (probabilmente la prima settimana d’agosto ndr)”.


Fonte: Fol



 

Mages
 
Tosoni Auto

“Mi auguro che i tifosi ci siano vicini, sono loro il dodicesimo uomo in campo”: così la presidente della Robur Anna Durio nel giorno della presentazione della campagna abbonamenti ‘Vieni a fare la differenza’. “Sono anche un po’ emozionata considerando quanto ‘calda’ fosse la situazione l’anno scorso in questo periodo – spiega -: oggi è caldo sì, ma pe il clima. Sono molto fiduciosa; credo che la scelta tecnica sia stata azzeccata, in ritiro ho visto o ragazzi molto motivati: i ‘vecchi’ hanno voglia di rimettersi in gioco, i nuovi si sono calati benissimo nella nuova realtà e anche i giovani mi sembrano molto quadrati. Per quanto riguarda il numero degli abbonati non mi sono posta un obiettivo. So bene che veniamo da un’annata storta, ma spero che tutti abbiano capito che anche gli errori commessi sono stati fatti in buonafede. Ci abbiamo messo il massimo impegno. Spero di vedere tanta gente allo stadio: so che in tanti mi appoggiano e mi auguro che saranno sempre di più”. Anna Durio ha parlato anche delle strutture. “A giorni partiranno i lavori al Bertoni dell’Acquacalda: prima iniziamo, prima finiamo. Sono comunque molto serena e tranquilla per la nuova stagione, ormai alle porte”.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Il Racing Roma, guidato dal presidente Pezone, che si è fuso con il Fondi non ha avuto l'ok dalla FIGC per il trasferimento del titolo originariamente dell'Unicusano Fondi. Il Latina resterà senza professionismo mentre a Fondi resterà la Racing nonostante la rottura tra Pezone e i tifosi rossoblu.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Il Pro Piacenza parteciperà alla prossima edizione della Tim Cup. La società emiliana è presente in sostituzione della Viterbese che ancora non ha una squadra. Oggi pomeriggio il sorteggio del primo turno, che si disputerà domenica 30 luglio, ed a cui parteciperanno le squadre di serie C e D.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

La pubblicitā per la campagna abbonamenti č stata realizzata con il contributo di Paolo Bartalucci e Marco Cheli. Foto di Fabio Di Pietro

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

'Vieni a fare la differenza': è questo lo slogan della nuova campagna abbonamenti della Robur. L'immagine è di una curva divisa in due parti, una piena in una giornata festosa, una vuota in una giornata cupa. I prezzi sono rimasti invariati per chi sottoscriverà l'abbonamento in prelazione e potrà vedere tutte e 19 le partite interne dei bianconeri. Leggero aumento per la vendita libera che partirà il 18 di agosto. A breve tutte le news.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

La società granata del Casalnuovo ha ufficializzato il passaggio del giovane attaccante dell'Under 17 Mattia Frasca alla Robur Siena in Lega Pro. Il classe 2001 quest'anno si è messo in luce con la maglia del Casalnuovo arrivando fino alle semifinali playoff, ben 14 marcature in campionato accompagnate da tante giocate in velocità e da una buona tecnica di base.

Fonte: FOL

Mages
 
Tosoni Auto

Loris Rrokaj, centrocampista classe 2000, è un nuovo calciatore della Robur. Come scrive tuttomercatoweb.com, il ragazzo ha infatti firmato quest'oggi il contratto che lo legherà ai bianconeri. Arriva dal settore giovanile dello Spezia, che aveva deciso di svincolarlo al termine della stagione 2016/17. Si tratta di un mediano formatosi nel settore giovanile dell'Usd Canaletto Sepor in cui ha militato per tre anni partendo dai Giovanissimi.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Nel ritiro di Coverciano sono tanti gli ex bianconeri che, rimasti senza contratto, si allenano da ieri in attesa di una chiamata.

 

Biasi Dario (difensore Arzignano);

Contini Matteo(difensore Ternana);

Coppola Manuel (centrocampista Ternana);

Martinelli Daniele(difensore Trapani);

Mounard David(centrocampista Battipagliese);

Pozzi Nicola (attaccante Pro Piacenza;

Vitiello Roberto(difensore Palermo).

 

Fonte: FOL

Mages
 
Tosoni Auto

Tutto come previsto nel Consiglio federale che doveva dire la penultima parola sull’iscrizione ai campionati. Sospirone di sollievo per i club in bilico: la Covisoc ha dato il semaforo verde per Akragas, Arezzo, Fidelis Andria, Juve Stabia e Modena. All’unanimità i consiglieri hanno dunque deciso per l’ammissione.

Le escluse restano Latina, Como, Maceratese, Mantova e Messina. A proposito del Latina: sembra che sia stato stoppato il tentativo di trasferimento del nuovo Racing Fondi nel capoluogo. Il format della C comunque non si tocca, Gravina lo ha detto e ribadito a più riprese, si rimane a 60 squadre e questo vuol dire aprire la porta a cinque ripescaggi. In due direzioni: le retrocesse e le vincitrici (o le perdenti, se non fossero in numero sufficiente) dei playoff di Serie D. E qui ci sono anche tante manovre in corso: molte rinunce, qualcuno che tenta di mettere a posto l’impianto in extremis, passaggi proprietari che possono aiutare versamenti a fondo perduto (300mila euro) e fideiussioni (200mila).

Il Lumezzane retrocesso ritiene di non dover pagare la cifra a fondo perduto. Per il resto, Triestina e Rende dovrebbero rientrare, mentre il Rieti è impegnato in una sorta di corsa contro il tempo. Si parla anche della Massese, più dietro di Varese e Virtus Verona. Le domande vanno presentate entro il 28, il Consiglio federale deciderà il 4 agosto.
Nel frattempo, il Tfn ha punito 4 società, 3 delle quali appena escluse: spicca il Matera (un punto per mancato pagamento dei contributi), mentre nei nuovi campionati di competenza sconteranno due punti Ancona e Messina, uno il Mantova. Infine oggi a Milano ci sarà il sorteggio della Coppa Italia maggiore.

Fonte: La Gazzetta dello Sport


 

Mages
 
Tosoni Auto

Dopo Ciccio Tavano, un altro elemento di grande esperienza alla corte di Silvio Baldini, che riabbraccia Marco Marchionni (ultima squadra: Latina), 37 anni domani, nella sua Carrarese, che ha ingaggiato anche Cardoselli (Lazio) e Saporetti (Bologna).
Ottenuta la certezza per l’iscrizione, l’Akragas comincia a muoversi per la squadra e ha firmato il rinnovo con l’allenatore Lello Di Napoli, protagonista dell’ultima stagione. Salta invece la trattativa per la cessione della Viterbese al gruppo romano di Luca Tilia (mancato adempimento di alcune condizioni essenziali), quindi resta in sella Piero Camilli, che si è messo al lavoro per allestire la nuova squadra: con ogni probabilità il d.s. sarà Alessandro Luci (un ritorno), mentre a breve sarà concluso l’accordo con il tecnico, visto che la Viterbese è l’unica squadra con la panchina libera.

AL NORD Non è Pederzoli l’obiettivo del Vicenza, che a centrocampo va su Romizi (Bari): il regista del Venezia potrebbe andare al Piacenza, mentre lo stesso Vicenza è vicino a Crescenzi (Lugano) e ha definito l’arrivo di Bangu (ex Reggina) dalla Fiorentina. Il Padova insiste per Guidone, al quale però la Reggiana ha proposto un nuovo contratto. La Pro Piacenza si è assicurata Messina del Parma. Un arrivo per il Modena: è Tito (Foggia). Per il Monza invece c’è Carissoni (Torino, era a Monopoli).

AL CENTRO Il Pisa ha definito l’arrivo di Cernigoi (Vicenza) e tratta Pergreffi (Piacenza). La Lucchese ha ingaggiato Cardore (Viterbese). Molto attiva la Pistoiese: tesserati Quaranta (Ascoli) e Vrioni (Sampdoria), in arrivo Massoni (Carrarese), il portiere Biagini (Montemurlo), Ferrari (Genoa, era al Tuttocuoio), Mulas (Carpi, era a Tuttocuoio) e Rafati (Livorno). Doppietta Gubbio dalla Reggiana: Marchi e Pedrelli. Bis anche per l’Arzachena con Lisai e Casini (Torres). E' fatta per Ghinassi (Prato) al Fano e De Grazia (Ascoli) al Teramo.

AL SUD Il Catania, persi Arma ed Evacuo, è a caccia del bomber: nel mirino Curiale (Trapani) e Ripa (Juve Stabia), mentre per la difesa piace Bogdan (Vicenza). Il Cosenza insiste per Agyei (Benevento). Doppietta della Sicula Leonzio con Squillace (Fondi) e Marano (Viterbese). Un altro innesto per il Trapani: Minelli della Fiorentina (era all’AlbinoLeffe). Il portiere Forte (Maceratese) piace al Matera, che per il centrocampo ha chiesto Donnarumma al Benevento. Il Catanzaro ha ottenuto Riggio (ex Akragas) dal Crotone e contende Padovan (Juve, era al Pordenone) alla Casertana, che ha prelevato Tripicchio dal Crotone (era alla Reggina). Infine il dietro-front di Boccalari (Mantova), che ha deciso di lasciare il ritiro del Monopoli.

Fonte: La Gazzetta dello Sport


 

Mages
 
Tosoni Auto

Dopo aver definito le cessioni, il Perugia sta cominciando a costruire la nuova squadra di Federico Giunti e il presidente Santopadre vuole regalarsi un grande colpo: l’obiettivo è Alino Diamanti. Ieri c’è stato un summit con gli agenti del trequartista in uscita dal Palermo e la trattativa è complicata, ma non impossibile: al momento Diamanti aspetta Samp e Swansea, ma non esclude il Perugia che, come alternativa, pensa a Fabbrini dello Spezia. Molto chiara invece la nuova trattativa per Gilardino che, chiusa la porta della Cremonese, adesso ha detto cosa vuole al Venezia. Oggi la squadra rientra dagli Usa e Inzaghi, dopo l’incontro con Tacopina, si vedrà con Perinetti per fare il punto sul centravanti (e il resto del mercato): Tacopina darà l’ok? Altrimenti si va su Zigoni, che dalla Spal è rientrato al Milan.
In dirittura d’arrivo l’affare Pomini: l’ex portiere Sassuolo sarà il vice Posavec. Per il centrocampo si continuano a seguire Cinelli del Chievo (era a Novara, interessa anche al Parma) e Fossati del Verona. Per la difesa, se parte Goldaniga, torna caldo il nome di Antei (Sassuolo). Per il centrocampo probabile arrivo del 23enne regista Murawski del Piast Gliwice: oggi l’incontro decisivo. Pista straniera anche per l’attacco, visto che lunedì è il giorno di Armentero (Heracles Almelo), un bomber nel giro della nazionale svedese: operazione da 1,5 milioni e contratto da 400mila a stagione per 4 anni.
L’Empoli ha ottenuto dalla Roma in prestito l’esterno sinistro Seck e ha fatto il sorpasso sul Cesena per ottenere Emmanuello (Atalanta, era alla Pro Vercelli); intanto è in uscita Barba, la cui cessione al Las Palmas (prestito con obbligo di riscatto) è ormai ai dettagli. La Salernitana ha piazzato il colpo Orlando: l’attaccante è stato ceduto dal Vicenza alla Lazio e poi sarà girato in prestito, nel frattempo ha già raggiunto il ritiro; oggi è atteso l’ok dell’Atalanta per il prestito del portiere Radunovic (era all’Avellino), mentre sono lunghi i tempi per chiudere la trattativa con il Bari per Maniero. L’Ascoli ha deciso di tesserare Vitiello per la difesa: contratto biennale, era svincolato dal Palermo. Definito uno scambio: Starita lascia la Pro Vercelli e passa al Cesena in cambio di Crialese (era al Bassano); a Cesena inoltre è ufficiale l’arrivo di Esposito (Vicenza), si lavora per Giacomelli.
Rigione (Chievo) non è ancora andato al Brescia perché spinge per il ritorno a Cesena. L’Entella, in attesa di Morosini, cerca una mezzala di spessore e ha chiesto Sciaudone allo Spezia, mentre per l’attacco ora il favorito è Cisse (Benevento). Lo stesso Spezia, se non riesce ad arrivare ad Eguelfi (Inter, era a Vercelli) che piace anche al Cesena, potrebbe virare su Anocic (Roma). La Ternana ha raggiunto un’intesa triennale con Bocalon: adesso serve l’accordo con l’Alessandria. Il Pescara, malgrado il ricco organico, continua a cercare un esterno offensivo: nel mirino ci sono Roberto Insigne (Napoli, era a Latina) ed Embalo (Palermo).

Fonte: La Gazzetta dello Sport


 

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Mages
 
Tosoni Auto

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Una bella soddisfazione per l'ex bianconero Gianluca Falsini che la prossima stagione allenerà l'Under 16 della Roma. Il responsabile del settore giovanile Massimo Tarantino ha infatti deciso di affidare a lui i classe 2002 giallorossi. Falsini, che raggiungerà il dottor Andrea Causarano, già 'arruolato' dal club capitolino, arriva a Roma dopo l'esperienza negli Allievi dell'Empoli.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Dopo la riammissione diAkragas, Arezzo, Fidelis Andria, Juve Stabia e Modena, il Consiglio Federale di oggi inoltre preso atto della mancata iscrizione di Como, Maceratese, Mantova, Messina, oltre al già fallito Latina.

Adesso ci sarà tempo fino al 28 luglio per presentare le domande di ripescaggio per i cinque posti vacanti. La decisione finale sarà presa nella riunione del Consiglio federale del 4 agosto, esaminato il parere della Covisoc.


Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Dopo il primo test amichevole disputato ieri, i bianconeri si sono allenati questa mattina allo stadio comunale di Castel del Piano, terminando la seduta in piscina. Mister Mignani ha concesso poi il pomeriggio libero. Il programma dei prossimi giorni prevede doppie sedute nelle giornate di domani e sabato, mentre domenica la squadra si allenerà al mattino e alle ore 18 affronterà il Gavorrano in amichevole, sempre a Castel del Piano.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

La Robur Siena ha definito lo staff medico-sanitario della prima squadra per la stagione 2017-2018.
Responsabile sanitario: Domenico Di Mambro
Medico sociale: Anna Rita Mirarchi
Medico: Beatrice Berti
Fisioterapisti: Alessio Gori, Andrea Aldinucci
Recupero infortunati: David Betti
Collaboratore fisioterapisti: Leonardo Cavaliere
Massaggiatore: Ezio Targi
Nutrizionista: Federico Ferrandi
Agopuntura: Cecilia Lucenti

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Dopo aver esaminato i pareri della Covisoc, il Consiglio federale riunito oggi a Roma ha accolto all'unanimita' i ricorsi presentati da Akragas, Arezzo, Fidelis Andria, Juve Stabia e Modena, ammettendo i cinque club al campionato di Lega Pro 2017/2018. Il Consiglio ha inoltre preso atto della mancata iscrizione di Como, Maceratese, Mantova, Messina oltre al Latina fallito. C'e' tempo fino al 28 luglio per presentare domanda per i cinque posti ancora vacanti nella Lega Pro 2017/2018: la decisione finale sara' presa dal Consiglio federale del 4 agosto, esaminato il parere della Covisoc.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Scelta di cuore per Giovanni Pasquale che riparte dal Venaria, squadra della città in cui è nato. Un inizio di carriera più che promettente con la maglia dell’Inter, l’esordio in A e in Champions League. Poi l’approdo a Siena, per sei mesi, nel gennaio 2005 per conquistare la seconda salvezza nella massima serie. Sono 346 i gettoni collezionati fra i professionisti (Inter, Siena, ma anche Parma, Livorno, Udinese e Torino), con 5 reti e 5 presenze nella nazionale Under 21; negli ultimi dodici mesi nessuna squadra e adesso la scelta di tornare alle origini.

Giovanni Pasquale, 35 anni, torna quindi a casa e parteciperà al campionato di Promozione piemontese. Nato e cresciuto a Venaria, torna così a chiudere la carriera da calciatore con la maglia arancioverde di cui è tifoso, e nello stesso tempo inizia la sua carriera di allenatore, come consulente tecnico dei Giovanissimi di Mario Gentile e del Settore giovanile in generale. “Una scelta sentimentale e tecnica insieme – spiega il sito ufficiale della società - frutto del grande lavoro del presidente Domenico Mallardo, del direttore sportivo Pietro Marsico e dell’allenatore Vincenzo Tarulli”.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

La vendita alla cordata romana non è andata a buon fine e il club gialloblu rimane a Piero Camilli, che rimane comunque alla ricerca di un nuovo acquirente.

"Non essendosi concretizzato il passaggio delle quote della AS Viterbese Castrense per mancati adempimenti di alcune condizioni essenziali, l’attuale proprietà, con senso di responsabilità si fa carico di predisporre quanto necessario per affrontare il prossimo campionato di serie C. Resta inteso che la vendita delle quote è sempre a disposizione di acquirenti che forniscano necessarie garanzie di proseguimento a livelli ottimali dell’attività agonistica, con preferenza assoluta per eventuali
imprenditori locali”.


Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Dall'indagine sulla presunta tratta illegale di calciatori minorenni dall'Africa all'Italia, che vede per ora coinvolto il presidente del Prato Toccafondi, spuntano fuori delle ombre sullo spareggio play-out vinto dai biancazzurri sul Tuttocuoio partita che con un doppio pareggio consentì ai lanieri di salvarsi.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Napoli, terra di talenti che a volte devono emigrare altrove per ritagliarsi gioie e soddisfazioni. Nel Siena di mister Michele Magnini milita Michele Emmausso, attaccante classe '97 che pochi giorni fa è approdato in bianconero in prestito dal Genoa. Un'annata strepitosa con la Boys Caivanese in Eccellenza (15 reti messe a segno alternandosi da esterno e punta centrale nello scacchiere di Ciro Amorosetti), tenuto a battesimo da mostri sacri del calcio campano e non, come Giuseppe Gelotto, Giuseppe Ciccarelli e l'ex Chievo Alfredo Cariello. Quindi il passaggio al Genoa, che a gennaiò lo girò al Taranto con cui pure è riuscito a ritagliarsi uno spazio apprezzabile siglando due gol (a Messina e Francavilla) in 11 presenze. Ora una nuova ed ambiziosa scommessa con la Robur.

Perché Siena?
"Innanzitutto devo dire che l'interessamento iniziale della Carrarese mi ha fatto molto piacere. Mi hanno cercato a lungo ma alla fine sono stato convinto dal progetto ambizioso del Siena, che tra l'altro è una società blasonata che rappresenta una piazza importante e dal grande passato".

Come è stato l'approccio col gruppo?
"Mi sono trovato subito bene. Mi hanno accolto come fossi già uno di loro e da parte dei più esperti c'è stata immediatamente grande disponibilità verso noi giovani".

Cosa ti porti dentro dell'esperienza di Taranto?
"Nelle difficoltà si cresce. Intanto devo dire che i sei mesi al Genoa e i successivi a Taranto sono stati per me molto formativi anche dal punto di vista tecnico. A Taranto è indubbio che la squadra sia mentalmente calata dopo la sconfitta di Messina, gli episodi che conosciamo e l'addio di alcuni big. E credo che in campo si vedesse. Il gruppo aveva dei buoni valori tecnici e poteva salvarsi tranquillamente. Ma forse era venuto a mancare l'entusiasmo giusto per provarci".

Come si sono evolute le tue caratteristiche tecniche in questi mesi?
"Io so adattarmi un po' in tutti i ruoli davanti. Posso fare l'esterno ma anche la prima o la seconda punta. In questi anni ho provato tutto. Anche a Caivano, nelle prime partite, sono stato impiegato come attaccante centrale. A mister Mignani piace giocare col trequartista e le due punte. Tre ruoli che posso interpretare senza problemi".

Dovrai ringraziare probabilmente in tanti per questo tuo percorso. Ma a chi ti senti più grato?
"Chi in ambito calcistico mi ha seguito negli anni standomi sempre accanto, è mister Paolo Anastasio. Ha sempre creduto in me e lo fa ancora. Gli devo tantissimo e gli voglio bene perché per me è un autentico punto di riferimento. Ma anche Vincenzo Pisacane e Luigi Matrecano mi hanno sempre trattato come un figlio".

Caivano ha rappresentato un po' il tuo trampolino di lancio. E avete mancato la promozione in D sul più bello con la partita-no contro il San Giorgio...
"Probabilmente influì la defezione di Giuseppe Gelotto che per noi era un elemento importante oltre che un uomo spogliatoio. La sua mancanza si sentiva e credo che il gruppo ne fosse uscito un po' destabilizzato".

Forse c'è qualcuno a cui dedicherai i tuoi futuri successi...
"Mia madre, che purtroppo non ho più. Mi ha sempre incoraggiato in ogni momento della mia vita. Ho iniziato quest'ennesimo capitolo del mio percorso calcistico sapendo sempre che lei mi segue ed è la mia forza".

Fonte: TMW

Mages
 
Tosoni Auto

Media Partners
ok siena
FISSC
Canale 3
Vitabyte
Siena TV
ARE