CLEAN ACCCENT
Ricci Bus
Ricci Bus
Main Sponsor
  • (+39) 0577 236677
  • fedelissimi@sienaclubfedelissimi.it

NEWS

In attesa delle cinque squadre da ripescare (le domande vanno presentate entro venerdì, il Consiglio federale le valuterà il 4 agosto) tute le 55 panchine di Serie C sono assegnate e presentano molte curiosità.

I NUOVI Sono 34 quelle cambiate rispetto a quelle che hanno chiuso lo scorso campionato. Molte novità sono legate ai giovani, ex calciatori che si affacciano nella veste di allenatore nel professionismo. Vanno quindi seguiti tecnici in rampa di lancio come Cristian Stellini, Claudio Bellucci, Fabio Caserta, Mauro Zironelli, Marco Zaffaroni, Salvatore Matrecano, Mauro Antonioli, Roberto Cevoli, Beppe Angelini, Paolo Bianco e Paolo Zanetti. Chi di loro, dopo le esperienze nei settori giovanili o nei dilettanti, confermerà il suo valore?

I VETERANI In campo anche alcuni volti noti che cercano un rilancio. Spicca il ritorno di Silvio Baldini, ma ci sono anche Cristiano Lucarelli, Pierpaolo Bisoli, Carmine Gautieri, il principe Beppe Giannini, Francesco Moriero, Gaetano Fontana, Valerio Bertotto, Alessandro Calori e Andrea Sottil, tutti allenatori che questa categoria l’hanno già fatta e che, per il nome che portano, avranno riflettori addosso.

ISTRIONI Tra gli altri invece ci sono veterani che ormai sono califfi della categoria. Come Eziolino Capuano e Gaetano Auteri, o Agatino Cuttone, Paolo Indiani, Leo Menichini e Fulvio Pea. Ma su tutti spicca Cesare Albè, che con i suoi 67 anni è il meno giovane del gruppo e non è certo una novità per questo campionato: questo per lui sarà la stagione numero 23 alla guida della Giana. Una vera istituzione.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Mages
 
Tosoni Auto

Serie B Il Parma piazza il blitz e soffia Dezi (era a Perugia) al Bari. Oggi il centrocampista - uno degli elementi più ambiti in questo mercato - fa le visite mediche: è un’operazione da 1,5 milioni, con il Napoli che per i prossimi due anni manterrà la possibilità di riacquistarlo. Ma non solo. Sempre dal Napoli - l’incontro tra i manager Faggiano e Giuntoli è avvenuto a Madonna di Campiglio - gli emiliani si assicurano anche Roberto Insigne (era a Latina) in prestito con riscatto e contro riscatto in favore del Napoli. Inoltre lo stesso Parma è vicino all’esterno sinistro Pinto (Monopoli).
L’affare Dezi-Parma scatena un effetto domino per i centrocampisti. Il Bari a questo punto stringe per Colombatto (Cagliari, era Trapani), trattato a lungo anche dal Perugia che invece potrebbe virare su Cinelli (Chievo, era a Novara). Mercoledì infine può essere il giorno di Armellino (Matera) all’Entella, che può cedere Ammari al Cesena.
Riguardo gli attaccanti, la Cremonese ha un nuovo obiettivo: si tratta di Mokulu, appena rientrato dal Frosinone all’Avellino. Invece la Pro Vercelli è pronta ad accogliere Polidori del Pescara (la stagione scorsa all’Arezzo). E poi Maniero, che dal Bari è destinato alla Salernitana: in settimana si dovrebbe aprire e definire la trattativa. Sempre in settimana dovrebbe prendere una decisione il Venezia: o arriva Gilardino (Pescara), op- pure si punta su Zigoni (Milan, era alla Spal). Si riapre infine la pista Beretta (Milan, era a Carpi) per il Foggia.
Il Carpi sta valutando l’ingaggio del difensore Vitturini (Pescara). Oggi il Brescia incontra la Fiorentina per definire l’arrivo di Bagadur (era al Benevento); oggi dovrebbe firmare anche lo svincolato Di Santantonio (Mantova). L’Empoli aspetta il via libera della Roma per Seck e intanto cede Barba allo Sporting Gijion. Il Palermo ha chiuso per il portiere Pomini (Sassuolo) e si avvicina all’esterno Marcel (Nizza). Dopo la prova in ritiro, l’Avellino dovrebbe tesserare Molina (Atalanta). Infine l’Ascoli è vicino al prestito di De Santis dal Milan (era alla Paganese).

SERIE C Il Piacenza è vicino a Pederzoli (Venezia). Il Vicenza, oltre a Romizi (accordo triennale, oggi l’annuncio?), sono in arrivo Beruatto (Juve) e Giraudo (Torino). Avogadri (Pisa) verso il Bassano, che però potrebbe anche riprendere Toninelli dal Livorno. Cianci (Sassuolo, era ad Andria) va alla Reggiana. De Sena (Cuneo) è vicino al Ravenna. La Carrarese chiude per Cazè (Akragas). Un figlio d’arte per la Lucchese: è Baroni (Fiorentina), figlio del tecnico del Benevento. Lys Gomis (Lecce) firma con la Paganese. Il Francavilla ingaggia Di Nicola (Pescara, era a Taranto). Tafa (Palermo) è vicino al Monopoli. La Fidelis Andria vuole Catinali (Sicula Leonzio). Il Cosenza ci prova per Loviso (AlbinoLeffe), mentre la Reggina attende Tazza (Benevento).


Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

Mages
 
Tosoni Auto

Mages
 
Tosoni Auto

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Mages
 
Tosoni Auto

E’ il giocatore con la più lunga militanza in bianconero Dario D’Ambrosio: è arrivato tre anni fa e a parte la parentesi Bassano nella prima stagione, il difensore è sempre stato uno dei punti fermi dello scacchiere della Robur. Ora è pronto a ripartire. “Stiamo cercando di mettere in pratica quello che ci chiede il mister – ha esordito -: durante l’amichevole di oggi pomeriggio ci siamo riusciti a sprazzi, d’altra parte ancora la condizione fisica non è ottimale. Il vantaggio è essere ripartiti con una base di giocatori che si conoscono dallo scorso anno, che è stata innestata con uomini di qualità. Con i nuovi abbiamo trovato subito la giusta amalgama”. “Mignani ha le idee chiare – ha aggiunto D’Ambrosio - e quando uno ha le idee chiare sa farsi capire: ci chiede di giocare la palla da dietro, di cercare il palleggio e poi finalizzare con i tre attaccanti. Idee semplici ma che se messe bene in pratica possono portare risultati e divertimento. Ma ora non è il momento di parlare di obiettivi, dobbiamo pensare soltanto a lavorare. Io centrale? Ci ho sempre giocato, prima di essere spostato sulla fascia per necessità. E’ un ruolo che mi piace, io mi sento un centrale”.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Lorenzo Crisanto, giovane portiere scuola Roma, ha giocato tutti e 90 i minuti, visto il problema di affaticamento del suo collega, Pasquale Pane. “Se ho l’occasione di giocare ben venga, cerco di sfruttarla al massimo. Ho davanti un gran portiere e ce la giocheremo lealmente” – ha detto Crisanto a fine partita. “Ho cercato di fare il mio meglio, ci siamo confrontati con una buon squadra” – continua il portiere nativo di Prato. “Sul gol potevo fare di più, quando prendo rete posso sempre fare meglio. Perché Siena? E’ una grandissima piazza abituata al calcio dei grandi, ho accettato subito. Ho fatto cinque anni nella Primavera della Roma, mister De Rossi mi ha consigliato di venire qui. Nella capitale mi sono tolto tante soddisfazioni ma ora penso alla Robur. Col preparatore Rocca ho un buon rapporto, leale; mi farà crescere”. (G.I.)

Fonte: Fol

 

Banca Cras
 
Tosoni Auto

A fine partita, a bordo campo, ha parlato il mister Michele Mignani. Queste le sue dichiarazioni:

La gara – “E’ stato un test che ci ha permesso di mettere nelle gambe un po’ più di ritmo partita. Fare valutazioni specifiche non è il caso. Abbiamo giocato contro una squadra del nostro girone che sotto certi aspetti è più avanti di noi, perchè ha mantenuto ossatura e allenatore. Ho visto una partita piacevole, il risultato non ha senso guardarlo. Gambe e testa a volte vanno a volte no, ma è normale”.

Meno individualità – “Oggi sotto l’aspetto delle idee e delle opzioni in fase offensive abbiamo fatto bene, gli attaccanti hanno avuto le loro occasioni per fare male. Dobbiamo velocizzare il giro palla dietro e quando la palla ce l’hanno gli altri. Dobbiamo avere uno spirito più di squadra e meno individuale, muovendoci in modo corale”.

Cristiani – “Ha le caratteristiche per fare quel ruolo, anche se a Como ha quasi sempre fatto la mezz’ala. È intelligente, bravo ad inserirsi, ogni tanto si apre come Campagnacci nel secondo tempo. Aspettiamo Campagnacci, ora è in ovvio ritardo di condizione ma può darci tanto”.

Esterni – “Siamo arrivati al cross con Iapichino più volte, Brumat uguale. Non posso chiedere ora ai terzini di fare centomila volte la fascia”.

Pane – “Ha avuto un normale affaticamento da ritiro, non aveva senso rischiarlo e poi c’è piena fiducia in Crisanto. E’ stata un’occasione per valutarlo”.

Doninelli – “Lo conosco da avversario, è ingiusto dare un giudizio oggi. Ci siamo presi il tempo del ritiro per fare delle valutazioni, poi decideremo chi fare uscire, anche se non è semplice. Miccoli e Crisci? Vale lo stesso discorso di Doninelli, cerchiamo di vederli e capire se hanno le caratteristiche di stare con noi o se è meglio mandarli un anno a giocare da un’altra parte. Hanno fatto bene in Berretti ma sapete che in C c’è più fisicità e forza”.

Mercato – Con la società ci confrontiamo spesso. Siamo al 23 luglio, il mercato chiude il 31 agosto, non serve avere la fretta, meglio aspettare e non sbagliare. Valutiamo, siamo vigili, la squadra per ora è questa e sono soddisfatto. Ovviamente si può migliorarla ma succede al Siena come alla Juve, al Barcellona e a tutte le squadre”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fol

 

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Robur Siena (4-3-1-2): Crisanto, Brumat (46' Rondanini), D'Ambrosio (77' Romagnoli), Terigi (46' Panariello), Iapichino (77' Danese), Vassallo (77' Doninelli), Guerri (59' Cruciani), Damian (77' Miccoli); Cristiani (59' Campagnacci); Neglia (77' Crisci), Marotta (77' Emmausso). A disp.: Rossi A., Florindi, Rossi G., Bordi, Orlando, Biancalani. All. Mignani.
Gavorrano (3-4-3): Salvalaggio; Matteo, Borghini (46' Salvadori), Tissone (79' Ferrante); D’Ignazio (46' Papini), Zaccaria (46' Conti), Marianeschi (46' Cretella), Ropolo (86' Sabbatini); Lombardi (46' Malotti), Mosti (77' Bianchi), Moscati (46' Brega). A disp:. Mazzini, Pizzuto, Pazzagli, Licaj, Cogno. All. Bonuccelli.
Arbitro: Alberto Fiero di Pistoia (assistenti Donato di Pistoia e Giuggioli di Grosseto).
Marcatori: 66' Neglia, 83' Malotti.
Spettatori: 250

Finisce in parità il secondo e ultimo test sull'Amiata del Siena di Mignani. Gara soporifera nel primo tempo, con Neglia che spreca davanti al portiere. Nella ripresa proprio Neglia sblocca il risultato dopo un buon fraseggio con Marotta, ma nel finale la Robur arretra e cede il passo al subentrato Malotti, ex Prato, che trafigge Crisanto su punizione.

45' finisce qui la partita.

43' azione made by Beretti. Gran cross di Crisci, Miccoli sfiora con la testa in piena area.

38' Malotti da punizione trafigge Crisanto con un gran tiro col mancino: 1-1

36' Brega scambia con Marotti e va giù al linmite, punizione Gavorrano

34' fuori Tissone, dentro Ferrante

29' buon lavoro di Miccoli che serve Cruciani, tiro dal limite che finisce di poco alto

22' rivoluzione per la Robur: entrano Romagnoli, Danese, Doninelli, Miccoli, Crisci ed Emmausso

21' Lancio in profondità di Panariello per Neglia, sarebbe fuorigioco ma il pallone viene toccato da Tissone; l'attaccante entra in area, scambia con Marotta e poi supera il portiere con un preciso diagonale.

21' fuori Mosti, dentro Bianchi

21' Neglia!!! 1-0 Siena!!

18' Marotta spizza di testa in piena area dove accorre Campagnacci, contrastato al momento del tiro: palla fuori e nulla di fatto

15' bel cross teso di Campagnacci, Neglia stoppa e tira con Salvalaggio che blocca in due tempi

14' doppio cambio: fuori Guerri e Cristiani, dentro Cruciani e Campagnacci

13' Iapichino al cross, Marotta ruba il tempo al difensore ma di testa manda alto.

6' sei i cambi nell'intervallo da parte del Gavorrano. In panchina bianconera tanto movimento con diversi giocatori a riscaldarsi.

3' Cristiani col sinistro, tiro da dimenticare

Si ricomincia. Due cambi per Mignani: dentro Panariello e Rondanini, fuori Terigi e Brumat

45' termina qui un non esaltante primo tempo. Meglio all'inizio il Siena, che spreca una grande occasione con Neglia, più incisivo il Gavorrano nel finale con Lombardi, che era presente anche nell'ultimo precedente, finito 3-3.

42' dall'angolo la palla arriva ancora a Lombardi, che di controbalzo alza la sfera sopra la traversa

41' Lombardi strappa una punizione dal limite: lo stesso Lombardi trova il sette ma Crisanto vola e devia in angolo

37' Pasticcio Robur con D'Ambrosio che colpisce Brumat e spiana la strada a Moscati, che anzichè tirare cerca un assist nel mezzo non raccolto da Lombardi

34' Ropolo al cross da sinistra, Moscati si avvita e di testa scalda i guanti a Crisanto

33' Lombardi da punizione, Crisanto in due tempi senza problemi

31' Neglia ha spazio sul fondo, tacco a liberare Marotta che cade in area, ma non ci sono gli estremi per il calcio di rigore

26' non sono in lista Mahrous e Pane, che ha un problema fisico. Chance dal 1' allora per il baby Crisanto

25' primo angolo per il Gavorrano, che prova ad uscire dalla propria metà campo

24' break di Cristiani che va sul fondo e mette in mezzo, Marotta sul secondo palo tenta il colpo al volo ma calcia fuori

18' Neglia strappa il terzo angolo per la Robur

15' Damian strappa palla in mezzo e lancia Neglia, ma il guardalinee alza la bandierina

10' Marotta manda in porta Neglia, il quale fallisce una grande chance facendosi deviare il tiro in corner da Borghini

9' Guerri rinvia male da centro area, Lombardi colpisce male e manda la palla sopra la traversa

5' Marotta per Damian che dal fondo crossa basso, Neglia sfiora la palla che viene trattenuta da Salvalaggio

3' si fanno sentire i tifosi bianconeri, accorsi numerosi allo stadio di Castel del Piano

1' D'Ambrosio stoppa Lombardi che rimane a terra dolorante. Il gioco riprende dopo un minuto

Partiti!!

Robur in completo bianco, Gavorrano in blu. Partirà il Gavorrano.

Squadre in campo. Tutto pronto per l'inizio.

17.15 Curiosità: Siena-Gavorrano fu la prima amichevole dell'era Conte, durante il ritiro ad Abbadia. Finì 5-0, con gol di Troianiello, Immobile, Larrondo, Reginaldo e Calaió.

15.40 L'ultimo precedente, nel maggio 2015, costrinse la Robur a sudare freddo. Ai ragazzi di Morgia bastava una vittoria per festeggiare la vittoria del campionato di D. Ma il Siena, due volte in vantaggio (Portanova e Rascaroli), si trovò sotto e strappò il pari alla fine con Minincleri (3-3). Per i festeggiamenti toccò aspettare altri sette giorni, con l'esodo di massa a Massa.

15.30 Il Gavorrano è allenato per il terzo anno consecutivo da Vitaliano Bonuccelli, al suo esordio da tecnico professionista dopo aver vinto il girone E di serie D. La squadra ha mantenuto l'ossatura e ha aggiunto alcuni giovani in prestito da club di A e B, come Napoli, Juve, Samp e Empoli.

15.15 Per assistere alla gara è previsto un biglietto di ingresso di 5 euro.

15.00 rispetto al test di mercoledì ci sarà anche l’italo-egiziano Amir Mahrous, difensore classe 1998 che, in attesa di completare il trasferimento, ha ricevuto il nulla osta da parte del Genoa per partecipare alla preparazione della Robur. Dovrebbero aver risolto i rispettivi problemi fisici Cruciani e Doninelli. 

14.45 Seconda amichevole stagionale per la Robur. Un test decisamente più allenante, visto che il Gavorrano fresco di promozione giocherà nello stesso campionato e probabilmente nello stesso girone dei bianconeri. Il Siena arriva all'amichevole dopo sette giorni intensi di allenamento a Castel del Piano.

Giuseppe Ingrosso

Fonte: Fol


 

Mages
 
Tosoni Auto

SERIE B I difensori al centro delle trattative. L’Empoli sta definendo l’arrivo di Luperto (era a Vercelli) in prestito dal Napoli, mentre il Frosinone anticipa il Bari nella corsa a Krajnc (Cagliari) che torna così in gialloazzurro. A proposito di centrali lo Spezia stringe per Capelli, svincolato dal Cesena che ha chiesto Padella al Benevento; Venezia e Brescia puntano Del Fabro (Juventus, era a Pisa). Molto attivo il Novara: presi Farelli (Trapani) come vice Montipo’ e il belga Katuma, 17 anni, dal Club Mouscron. Eguelfi (Atalanta) e Donkor (Inter) al Cesena. Ufficiale Signorelli (Spezia) alla Salernitana, che prende Radunovic (Atalanta, era ad Avellino).

SERIE C Scatenato il Vicenza del d.s. Zocchi che piazza tre acquisti: ecco De Giorgio (Crotone, era a Latina), Milesi (Atalanta, era a Modena) e Alimi (Atalanta, era a Forlì). Monni (Folgore Caratese) verso il Pro Piacenza. Sabba (Santarcangelo) torna a Ravenna. Sarà una Carrarese grandi firme: preso anche Contini (Ternana). Siena su Nossa (Como) e Mahrous (Genoa). Agostinone (Lecce) vicino alla Sambenedettese. Il Racing stringe per Fontanella (Floriana). Scoppa (Catania) e Bifulco (Matera) vanno al Monopoli. Doppietta Bisceglie con Lame (ex Cremonese) e Turmalaj (Ciampino). Il Matera vicino a Golubovic (NK Domzale). Marin (Sassuolo) e Gambaretti (Cremonese) vanno al Catanzaro. Bis anche del Trapani con Pacini (Novara) e Silvestri (ex Spal). Doppietta della Sicula Leonzio: Ferreira (Rende) e Russo (Bra). Altro colpo del Catania: Ripa (Juve Stabia).


Fonte: La Gazzetta dello Sport

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Mages
 
Tosoni Auto

I bianconeri proseguono la preparazione nel ritiro di Castel del Piano. Oggi la squadra agli ordini di mister Mignani ha effettuato una doppia seduta di allenamento, con lavoro atletico e tecnico-tattico. Domani è previsto un allenamento al mattino, mentre alle ore 18 si giocherà l’amichevole contro il Gavorrano allo stadio comunale di Castel del Piano. A tal proposito la Neania Castel del Piano comunica che è previsto un biglietto di ingresso di 5 euro. Potrà prendere parte all’amichevole anche l’italo-egiziano Amir Mahrous, difensore classe 1998 che, in attesa di completare il trasferimento, ha ricevuto il nulla osta da parte del Genoa per fare la preparazione con il Siena.


Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Nel giorno più difficile per il Prato, che vede il suo presidente Paolo Toccafondi (dimissionario) coinvolto nell'intrigata vicenda di immigrazione clandestina di giocatori minorenni, annuncia Pasquale Catalano (vice di De Zerbi a Palermo) come allenatore e Gianni Califano come direttore sportivo.

Fonte: Fol

 

Mages
 
Tosoni Auto

Ivan Castiglia sarà un giocatore della Triestina. Il centrocampista si è già aggregato alla squadra agli ordini di Sannino.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Il gruppo Nocastro, hanno rilevato il Como dal Comune, che ripartirà dalla D. Andrea Ardito sarà l’allenatore.

Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

A stoppare la trattativa è il codice etico interno in base al quale l’Ascoli non intende tesserare chi ha avuto squalifiche per calcio scommesse, come avvenuto nel caso di Vitiello ai tempi del Siena. «Ci sono delle regole e vogliamo rispettarle - ha spiegato il direttore sportivo Giaretta - quindi Vitiello non raggiungerà il ritiro di Cascia», cosa che sarebbe dovuta avvenire oggi. Anche gli ultrà bianconeri avevano pubblicamente mostrato di non gradire l’arrivo di Vitiello.

Fonte. Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

La Robur Siena comunica di avere raggiunto un accordo triennale con Ricci Bus per la gestione del pullman bianconero. Contestualmente è stato effettuato un restyling interno ed esterno del mezzo. Nelle foto la presidente Anna Durio, il direttore marketing Vincenzo Federico e Stefano Ricci.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Tutte le 55 panchine di Serie C sono sistemate. Mancava quella della Viterbese, ultima squadra a mettersi in moto dopo il mancato passaggio di proprietà, ma adesso anche quella casella è sistemata: tocca a Valerio Bertotto (ex Bassano), mentre è confernatoil ritorno di Alessandro Luci come d.s.
Il Catania ha annunciato Davis Curiale (Trapani), che ha firmato un biennale, ma non è escluso l’arrivo anche di Ripa (Juve Stabia); vicino pure Bogdan (Vicenza). Ufficiale il nuovo attaccante della Pistoiese: è Ferrari del Genoa (era al Tuttocuoio); preso anche Regoli (Mantova). Il Vicenza oggi accoglie Luca Crescenzi (Lugano), è interessato a Salifu (Mantova), Giraudo (Torino) e Lanini (Juve, era a Matera). Si scatena il Catanzaro: presi Giannone (Ternana, era a Fondi), Nicoletti (Crotone) e Gambaretti (Feralpi Salò). E poi: Maza (Foggia) firma col Pordenone, Tomi (Prato) con la Samb, Castagna (Bari) va al Modena, Arboleda (Perugia, era a L’Aquila) all’Arzachena, Da Silva (era alla Lupa Roma) e Roma (era al Ciliverghe) vanno dal Chievo alla Fermana che ha chiesto Maurizi al Carpi, De Iulis (Nocerina) e il portiere Lewandowski (Avezzano) vanno al Teramo, Calò (Sampdoria, era a Pontedera) alla Juve Stabia, Lys Gomis e Fall (Andria) alla Paganese, Colonna (Bologna) al Francavilla, Mancino (Fidelis Andria) e Mazzocchi (Atalanta) al Siracusa.

NUOVO COMO Il gruppo Nocastro, insieme al romano Renzi, hanno rilevato il Como, che ripartirà dalla D: Ardito farà l’allenatore e Pruzzo il d.s.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Banca Cras
 
Tosoni Auto

La richiesta di Enzo Maresca è diventata un caso per l’Ascoli. Il nuovo tecnico (con Fiorin) vorrebbe avere in squadra l’esperto difensore Roberto Vitiello, svincolato dal Palermo, e il patron Francesco Bellini l’avrebbe accontentato. Ma l’operazione non si può fare. A stopparla è il codice etico interno in base al quale l’Ascoli non intende tesserare chi ha avuto squalifiche per calcio scommesse, come avvenuto nel caso di Vitiello ai tempi del Siena. «Ci sono delle regole e vogliamo rispettarle - ha spiegato il direttore sportivo Giaretta - quindi Vitiello non raggiungerà il ritiro di Cascia», cosa che sarebbe dovuta avvenire domani. Anche gli ultrà bianconeri - scottati dai precedenti - avevano pubblicamente mostrato di non gradire l’arrivo di Vitiello. La stessa decisione l’Ascoli la prese un anno fa per Lanzafame, quindi Maresca se ne farà una ragione. Ma non è questa l’unica grana in casa Ascoli. Dopo Cacia, anche Giorgi è sul mercato. Il capitano paga una foto pubblicata su Instagram che lo ritrae insieme all’attaccante, accompagnata da una frase che il patron Bellini ha ritenuto irriguardosa nei suoi confronti: poco importa che il centrocampista l’abbia rimossa. «Il regolamento interno va rispettato, soprattutto da un capitano. Parleremo con Giorgi e il suo procuratore e comunicheremo loro i provvedimenti» ha aggiunto Giaretta. Resta sul mercato anche Bianchi, mentre è fatta per l’arrivo in prestito di Baldini dall’Inter (era alla Pro Vercelli).

PUNTO PALERMO Presi il difensore centrale Bellusci (svincolato dall’Empoli) e, per 600mila euro, anche il centrocampista polacco Murawski (Piast Gliwice), nazionale Under 21 e atteso oggi in ritiro. In arrivo anche la punta Armenteros dall’Heracles Almelo in caso di partenza di Nestorovski in direzione Fiorentina.

ALTRE OPERAZIONI Oggi il Perugia accoglie in ritiro Cerri (Juventus, era a Pescara) e ha anche l’accordo per Zanon (Ternana) e Bandinelli (Sassuolo, era a Latina). Il Bari conta di annunciare a breve l’accordo con Dezi (era a Perugia) avendo già l’accordo con il Napoli e con il giocatore, ma dopo l’inserimento del Parma va registrato anche quello del Crotone e quindi l’annuncio slitta ancora; in ballo per il Bari c’è anche Bertolo (River Plate), ma è legato alle cessioni, oltre a Colombatto (Cagliari, era a Trapani), mentre l’accordo con la Salernitana per la cessione di Maniero è ancora distante. Accelerazione dell’Entella per Armellino (Matera): è lui il favorito per il posto libero a centrocampo e tra martedì e mercoledì si potrebbe chiudere. Per l’attacco del Parma spunta anche il nome di Falco (Bologna, era a Benevento), anche se l’obiettivo principale è Piccolo (Spezia). Fumata grigia tra il Foggia e Beretta (Milan, era a Carpi): l’attaccante ha sciolto le riserve in merito alla proposta biennale della società, ma il tecnico Stroppa al momento ha congelato l’affare.

PORTIERI Fermento infine sui portieri: Serraiocco (Brescia) ha firmato per il Carpi. Radunovic (Atalanta, era ad Avellino) è più vicino alla Salernitana (attraverso la Lazio) che al Cesena, dove a questo punto potrebbe arrivare Fiorillo del Pescara: al suo posto accanto a Pigliacelli può arrivare Perina (Cosenza). Imminente inoltre anche la firma di Pomini (Sassuolo) per il Palermo.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Mages
 
Tosoni Auto

Mages
 
Tosoni Auto

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Ad agosto si giocherà la tradizionale amichevole in notturna Colligiana-Siena. La data dovrebbe essere giovedì 10 agosto.

Fonte: Fol

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Nella pagina Facebook della Colligina viene ufficilizzato l’accordo tra Robur Siena e Colligiana per l’uso delle strutture sportive del “Gino Manni”. La Società senese potrà usufruire per sei volte alla settimana, tre al mattino e tre al pomeriggio, delle strutture che avrà in uso in modo non esclusivo.


Fonte: Fol

Mages
 
Tosoni Auto

Nonostante un altro anno di contratto, si dovrebbe concludere a breve l'avventura in maglia bianconera per Ivan Castiglia che è ormai ad un passo dal trasferimento alla Triestina. Il giocatore è già in ritiro agli ordini di Sannino.

Fonte: FOL

Banca Cras
 
Tosoni Auto

Media Partners
ok siena
ARE
Siena TV
Canale 3
Vitabyte
FISSC